istituzionali

ANCI Sicilia: promuovere la cultura del dono specie tra i giovani

Nella giornata di ieri, 27 luglio 2020, l’ANCI Sicilia ha lanciato un appello per sollecitare la partecipazione dei Sindaci dei 390 comuni presenti nell’Isola, nella promozione del dono del sangue.

Sul sito ufficiale dell’ANCI, Leoluca Orlando e Mario Alvano, presidente e segretario generale di ANCI Sicilia richiamano alla necessità di “favorire e promuovere lo sviluppo di azioni volte alla crescita della cultura della donazione in particolare tra le giovani generazioni, quale atto importante di solidarietà”.

La collaborazione tra ANCI (l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) e le Associazioni e Federazioni del dono del sangue e degli emocomponenti era stata rinnovata a livello nazionale l’8 agosto 2018, quando FIDAS e ANCI, insieme ad Avis, Fratres e Croce Rossa Italiana, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa, tutt’ora in vigore, volto alla collaborazione tra le sottoscriventi al fine di poter promuovere il dono del sangue. Nel testo del protocollo d’intesa, si fa riferimento a come il dono del sangue e degli emocomponenti costituisca un atto di partecipazione alla vita sociale, nonché un mezzo per rendere pratica un’educazione alla solidarietà.

Giovanni Musso, Presidente Nazionale FIDAS, dichiara: “La FIDAS accoglie con piacere l’attivazione di ANCI Sicilia nella promozione del dono del sangue e auspica una rinnovata collaborazione con i Sindaci dei comuni presenti in Regione, al fine di incrementare il numero dei donatori e dei volontari attivi nell’Isola. La donazione del sangue e degli emocomponenti sono gesti di gratuità e generosità che necessitano della collaborazione tra Istituzioni e Associazioni e Federazioni del dono per poter essere promossi con maggior efficacia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *