FIDAS Valle d’Aosta presenta gli Ambasciatori FIDAS del dono del sangue 2021

FIDAS Valle d’Aosta presenta il primo gruppo di “Ambasciatori FIDAS del dono del sangue 2021“.

Chi sono? Donne e Uomini residenti in Valle d’Aosta, mamme, papà, volontari di associazioni, studenti, sportivi, docenti, pazienti, trapiantati, che hanno accolto la proposta FIDAS e manifestato la loro disponibilità nel promuovere e diffondere la cultura del dono del sangue nei propri ambiti professionali e nelle proprie cerchie di amicizie, diventando Ambasciatori del gesto del DONO del sangue FIDAS.

Cosa significa essere Ambasciatore del dono di sangue FIDAS? «Essere Ambasciatore del Dono del sangue FIDAS – afferma Rosario Mele, presidente FIDAS Valle d’Aostasignifica rappresentare un gesto civico di solidarietà, comunicare attraverso la propria testimonianza l’importanza del gesto del dono del sangue, diffondere un impegno civico importante, partecipare alla costruzione di nuove e rinnovate alleanze con appartenenti e o aderenti a categorie professionali o associazioni, stringere relazioni e costruire ponti con ambiti e strati sociali diversi affinché diventi virale e contagioso il dono del sangue. Essere Ambasciatore del Dono del sangue FIDAS significa esercitare una capacità sociale inclusiva, di libertà, di far lievitare la coesione sociale, di abbattere differenze di ogni genere e di mettere al centro il paziente, al quale offrire speranza di vita. Un compito delicato e importante attraverso il quale vogliamo veicolare il grandissimo valore di un gesto anonimo, gratuito, periodico e responsabile quale appunto quello del dono del sangue».

Prosegue Mele: «Infine, ma non per ultimo, diventare Ambasciatore del dono del sangue FIDAS offre ai cittadini valdostani la grande occasione di conoscere e partecipare alla vita associativa, offrendo a tutti la possibilità di conoscere e confrontarsi con le Istituzioni locali, regionali e nazionali. Offre la possibilità di essere protagonista attivo della grande rete trasfusionale, avendo come importante punto di riferimento il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Azienda USL della Valle d’Aosta. Un ruolo esaltante che confidiamo possa essere motivo di impegno attivo per tantissimi giovani, risorse importantissime per un necessario e auspicabile ricambio generazionale». 

Ambasciatori del dono FIDASIn foto gli Ambasciatori del dono FIDAS Valle d’Aosta. I primi sono (da sinistra): Noemi Junod, Francesco Fida, Piermario Rudda, Gianluca Masullo, Cristina Droz, Stefania Mus, Antonio Foti e Tiziano Schiavinato.

Ad ognuno di loro FIDAS Valle d’Aosta esprime gratitudine e augura buon impegno a favore della promozione e diffusione della cultura del dono del sangue.

Era intenzione di FIDAS Valle d’Aosta presentare dal vivo l’iniziativa con una serata musicale durante la quale far conoscere i volti e le emozioni degli Ambasciatori del dono del sangue. Purtroppo l’emergenza pandemica legata alla diffusione del COVID-19 e le conseguenti restrizioni hanno dirottato la presentazione degli Ambasciatori in una modalità virtuale.