dalle federate

“Armonia”: il gelato solidale per ringraziare i donatori di sangue

Si chiama “Armonia, il gelato solidale FIDAS” e già nel nome richiama la combinazione tra il gusto e la grande solidarietà che i donatori di sangue di FIDAS Verona testimoniano sul territorio.
Da qualche giorno “Armonia” è disponibile per i clienti della gelateria “Latte&Stelle Goloserie” di Isola Rizza, a Verona.  Gelato ArmoniaUna nuova specialità, pensata per promuovere il dono del sangue.

Una delicata panna cotta, variegata con una confettura di lamponi acidula, ideata dalla titolare Elisabetta Pellini insieme alle sue collaboratrici. Una vaschetta speciale, che rimanda ai colori di FIDAS Verona, l’associazione di donatori di sangue che conta 12mila associati a livello provinciale e ben 165 nel paesino della Bassa.  

«Abbiamo proposto a Elisabetta di creare un apposito gusto per promuovere in maniera originale il dono del sangue e lei ha subito accettato con entusiasmo – spiega Mirko Faccioni, presidente della sezione FIDAS Verona di Isola Rizza –. Tra l’altro, proprio quest’anno avremmo dovuto festeggiare il traguardo dei nostri 50 anni di attività: a causa delle restrizioni sanitarie la festa è rinviata, ma questo gelato è un originalissimo modo per ringraziare tutti i donatori».

Ognuno dei 165 donatori della sezione di Isola Rizza sarà omaggiato del gelato “Armonia”: lo stesso varrà per gli aspiranti donatori, che riceveranno un buono per una sorpresa golosa. Nei prossimi giorni “Latte&Stelle” sarà anche il punto di consegna delle mascherine in tessuto che la sezione FIDAS Verona di Isola Rizza ha acquistato per i propri donatori.

FIDAS VeronaElisabetta Pellini, titolare della gelateria “Latte&Stelle Goloserie” e un passato da donatrice di sangue, commenta così: «Abbiamo festeggiato il nostro settimo compleanno di attività in quarantena, il 18 maggio scorso: abbiamo riaperto l’attività al pubblico il 28 maggio, dopo oltre due mesi di stop, durante i quali abbiamo attivato un servizio d’asporto. È stato un periodo faticoso, ma ci hanno rinfrancato i sorrisi della clientela; puntando sulla nostra artigianalità, abbiamo messo in campo progetti nuovi, come questo gelato per gli amici donatori. Lo regaleremo sia a loro che ai nuovi aspiranti, per esprimere il grazie dell’intera comunità e per incoraggiare i giovani a compiere questo passo».

La presidente provinciale di FIDAS Verona Chiara Donadelli, dichiara: «Il bisogno di sangue è sempre alto, specie adesso che le attività sanitarie sono tornate a regime dopo i picchi della pandemia, durante la quale i nostri volontari hanno continuato a tendere il braccio. Quest’estate molti nostri eventi di promozione salteranno, perciò l’iniziativa del gelato è un’idea accattivante per tenere accesa l’attenzione su un piccolo-grande gesto salvavita».