dalle federate

Nuovo appuntamento con “La Medicina della Solidarietà” a Rionero in Vulture (PZ)

Sabato 17 Marzo dalle 9.30 nell’Auditorium dell’IRCCS CROB, la FIDAS BASILICATA organizza un confronto a più voci su “La Medicina della Solidarietà” per rafforzare le motivazioni al dono dei volontari operanti nelle associazioni socio-sanitarie della regione e sensibilizzare i cittadini.

Fioccano le adesioni al seminario “da donatore a ricevente: il filo rosso della Medicina della Solidarietà”, organizzato dalla FIDAS Basilicata con il sostegno medico-scientifico dell’IRCCS CROB e del Centro Regionale Sangue di Basilicata ed il contributo della Fondazione con il Sud.
Alla tavola rotonda prevista per sabato 17 marzo dalle 9.30 alle 13.30 nell’auditorium dell’ospedale oncologico di Rionero in Vulture, prenderanno parte i responsabili di associazioni di volontariato socio-sanitario attive in provincia di Potenza con cui la FIDAS collabora da tempo: doMos Basilicata (Donatori Midollo e Sangue Cordonale), IRIS Basilicata (Iniziative di solidarietà per la prevenzione, cura e ricerca sulle patologie oncologiche femminili), AIDO provincia di Potenza (Associazione Italiana Donatori Organi e  Tessuti), AIL Potenza (Associazione Italiana Leucemie), Associazione GianFranco Lupo (onco-ematologia pediatrica), Gigi Ghirotti Basilicata onlus (terapia del dolore) e Gruppo Lucano di Protezione Civile.
Accanto ai volontari, tanti medici capaci di trasformare i doni in cure efficaci per coloro che attraversano le malattie, con focus particolare sulle patologie oncologiche.
La dr.ssa Girelli – professore ordinario di immunoematologia all’Università la Sapienza di Roma -, il Dr. Massimiliano Bonifacio – ematologo degli Ospedali Riuniti di Verona e responsabile Scientifico FIDAS – la Dr.ssa Clelia Musto – responsabile del Centro Regionale Sangue di Basilicata ed il Dr. Michele Borgia – responsabile Centro Trasfusionale dell’Ospedale di Melfi, offriranno ai presenti una fotografia del sistema sangue nazionale e regionale e del mare di solidarietà che si cela dietro un gesto semplice come la donazione che diventa un impegno per tutti i donatori periodici ed associati alle diverse associazioni di volontariato.
Sulle applicazioni clinico-terapeutiche delle donazioni e sulle nuove frontiere della ricerca scientifica su trapianti, cellule staminali, farmaci emoderivati, saranno centrate, poi, le relazioni del Dr. Pellegrino Musto – Direttore Scientifico dell’IRCCS CROB e Direttore della Struttura Complessa di Ematologia e Trapianto di Cellule Staminali dell’Istituto – e dei giovani ematologi in forza all’Istituto Oncologico di Basilicata, Dr.ssa Carmela Cuomo e Dr.Giuseppe Pietrantuono.
A salutare i volontari impegnati nelle associazioni socio-sanitarie di Basilicata, i professori e le delegazioni di studenti del Liceo Classico, del Liceo delle Scienze Umane e del liceo Scientifico e delle Scienze Applicate presenti al seminario su La Medicina della Solidarietà, il sindaco di Rionero in Vulture Antonio Placido e l’Assessore alla Salute  della Regione Basilicata Attilio Martorano. A chiudere una mattinata di sensibilizzazione alla cultura del dono, le parole del Dr. Pasquale Francesco Amendola – Direttore Generale dell’IRCCS CROB.
L’iniziativa, rientra nel programma di attività 2011/2012 “Legami di Sangue ed Emozioni” della rete tra 18 associazioni di Volontariato del Sangue in FIDAS, operanti nelle sei regioni del Mezzogiorno, di cui la Fidas Basilicata nella persona di Antonio Bronzino – vice presidente nazionale FIDAS, è capofila e coordinatrice.

Scarica il pieghevole dell’incontro

Per maggiori informazioni
Paola SARACENO -338 9336599 – redazione@fidas.basilicata.it, Ufficio stampa e Relazioni con i media Rete FIDAS MEZZOGIORNO
Lucia NARDIELLO – 329 0945120 – lucia.nardiello@crob.it, Ufficio stampa IRCCS CROB