dalle federate

Modugno: fare rete per fare goal

Domenica 30 Ottobre torna in Piazza Sedile a Modugno la Sezione“SS Annunziata Modugno” della Associazione FIDAS “Federazione Pugliese Donatori Sangue” FPDS con un nuovo importante appuntamento: una giornata di raccolta sangue con la coloratissima Autoemoteca della FIDAS e l’Equipe medica del SIMT Policlinico. Assieme ai volontari e ai donatori periodici della Associazione, scenderanno in piazza per donare anche gli artigiani della Confartigianato, le imprenditrici di Donna Impresa e i Giovani Imprenditori di Modugno per una iniziativa realizzata assieme alla Sezione FIDAS cittadina “Artigiano per sempre, Artigiano per la vita – Mani e menti per creare, braccia e cuore per donare”.

Un titolo ad effetto che spiega molto bene il senso della manifestazione: “L’artigiano con le sue mani dà vita alla materia che non ha forma ma ha tutto un potenziale da esprimere, proprio come un donatore dona vita a chi nella sofferenza quotidiana della malattia spera la gioia della guarigione” ha dichiarato il Presidente dei Giovani Imprenditori di Modugno e donatore FIDAS tra i più assidui, Beniamino Amati. Assieme a lui anche Gianfranco Senerchia, segretario della Confartigianato e donatore FIDAS, si è rimboccato le maniche per promuovere la manifestazione tra i loro associati, ricalcando le orme di quell’evento che qualche anno fa ha avvicinato loro alla donazione del sangue, con l’ambizione di accostare molti altri giovani del mondo dell’artigianato al gesto del dono. “Nel mese di Ottobre è il secondo evento realizzato in rete con altre realtà che la FIDAS Modugnoporta in piazza. Operare in rete è qualcosa in cui la nostra Associazione crede molto: l’associazionismo e il volontariato nel meridione d’Italia soffrono molto per la carenza di partecipazione e per lo spinto individualismo delle realtà. E quale occasione migliore per prenderne coscienza se non l’Anno Europeo del Volontariato. In questi anni, la nostra Sezione di Modugno ha stretto molte collaborazioni in città con associazioni sportive, associazioni musicali e associazioni del mondo produttivo per sensibilizzare un pubblico sempre più vasto e seminare il messaggio della solidarietà soprattutto tra i più giovani. Loro sono una grande risorsa per la nostra società e il ricambio generazionale nel volontariato del dono del sangue è fondamentale: ogni anno ci si trova a dover sopperire a fabbisogni sempre crescenti di sangue per l’allungarsi della prospettiva di vita e per l’aumento di quelle malattie curabili con farmaci emoderivati.” – ha spiegato la Presidentedella Sezione FIDAS FPDS “SS Annunziata Modugno”, l’Ing. Antonella Locane.

“Stiamo lavorando in squadra per un grande obiettivo: fare il goal della grande partecipazione alla raccolta di domenica prossima e non solo…”La Presidentedella Sezione FIDAS promette per domenica 30 Ottobre una vera e propria giornata di festa per tutti i donatori FIDAS di Modugno che potranno donare per la prima volta sull’Autoemoteca che l’Associazione ha acquistato per consentire donazioni comode e confortevoli a tutti, in particolare a quelle sezioni che non hanno punti fissi di raccolta idonei alla normativa vigente.