L’On. Annamaria Parente e il dottor Vincenzo De Angelis in visita alla sede FIDAS Nazionale

Questa mattina nella sede di FIDAS Nazionale si è svolto l’incontro tra l’On. Annamaria Parente, Presidente 12ª Commissione permanente Igiene e sanità, il dott. Vincenzo De Angelis, Direttore Centro Nazionale Sangue, il Presidente Nazionale FIDAS, Giovanni Musso e il Segretario Organizzativo FIDAS, Pierfrancesco Cogliandro. L’incontro è stato l’occasione per approfondire i temi presentati in occasione della Tavola Rotonda “Verso un nuovo programma di autosufficienza: riflessioni e proposte” svoltasi ad Aosta lo scorso 25 settembre, all’interno del Congresso Nazionale FIDAS.

«Il sangue è un bene strategico, – ha dichiarato l’On. Parente – mi impegnerò molto perché possiamo investire nella raccolta di sangue. Il ruolo delle associazioni è fondamentale: la raccolta deve restare pubblica e su base volontaria. Mi impegnerò già dalla prossima legge di bilancio».

Il Presidente Nazionale FIDAS, Giovanni Musso, ha espresso soddisfazione per l’incontro e gratitudine al Direttore del Centro Nazionale Sangue ed alla Presidente della 12ª Commissione permanente Igiene e sanità: «A distanza di 15 anni dalla promulgazione della Legge n. 219/2005 restano validi i princìpi sui quali si fonda il sistema trasfusionale italiano. Un sistema, ed una legge, che vanno preservati per il bene dell’intero sistema e dei due soggetti dei quali dovremmo principalmente preoccuparci: il paziente e il donatore. Ringrazio il dottor De Angelis e la Senatrice Parente per la loro disponibilità e l’attenzione all’importanza del dono anonimo e non remunerato».

Dalla sinistra: il Direttore del Centro Nazionale Sangue, dott. Vincenzo De Angelis, il Presidente Nazionale FIDAS, Giovanni Musso e l’On. Annamaria Parente, Presidente 12ª Commissione permanente Igiene e sanità.