dalle federate

La FIDAS Basilicata festeggia i risultati 2012

Con 4.580 sacche di sangue e plasma raccolti al 31 dicembre 2012 (+ 13,50%) la FIDAS Basilicata raddoppia gli obiettivi programmati per il 2012 e si ritiene molto soddisfatta per come questi risultati siano arrivati.
Dai primi passi nel 1994 con soli 3 Comuni dell’intera regione (Matera, Grassano, Tridosa), la FIDAS Basilicata può oggi contare su donatori presentin in 27 Comuni per altrettante sezioni (15 in provincia di Matera e 12 in provincia di Potenza) e 10 gruppi associati. Se oggi si sono raggiunti questi obiettivi il merito va, innanzitutto, al popolo lucano che, nonostante le difficoltà, si è sempre dimostrato benevolo e attento ad aiutare il prossimo; poi a ciascuna sezione e a tutti coloro che si sono impegnati quotidianamente con dedizione e voglia di fare per raggiungere i risultati odierni.
Nel 2012 le donazioni di sangue intero sono state 3.737, con un aumento del 5,8% rispetto all’anno 2011, ma particolarmente significativi sono i dati riguardanti la donazione del plasma: 843 contro i 593 del 2011, con un aumento del 66% rispetto all’anno precedente, dovuto alla meticolosa programmazione che ha permesso il recupero di molti donatori, soprattutto donne. Un ulteriore impulso sarà dato per il 2013 per raggiungere obiettivi che consentano alla Sanità lucana di essere autosufficiente anche in questo settore.
Numerose le prime donazioni (443), soprattutto di giovani e donne, grazie al lavoro svolto nelle scuole e in rete con altre realtà associative non strettamente connesse al dono del sangue.
Davvero un grande risultato quello del 2012 per la FIDAS Basilicata che, anche per questo nuovo anno, è decisa ad impegnarsi nel portare avanti i suoi obiettivi per sorprendere ancora una volta e dimostrare che con la partecipazione e la volontà di ognuno si possono raggiungere grandi risultati. Sono state programmate 233 giornate di raccolta (70 di plasma) che consentiranno di migliorare i risultati già buoni del 2012. Particolare attenzione sarà posta nei mesi estivi, periodo notoriamente critico per la raccolta di sangue. Per questo sarà organizzata un’opportuna campagna di informazione e sensibilizzazione.
“Un vivo ringraziamento a tutti i dirigenti e Presidenti di sezione per lo straordinario lavoro svolto sul territorio che ha permesso di conseguire questi importanti risultati”, ha commentato il Presidente regionale Paolo ETTORRE, “frutto di una capillare programmazione e di un lavoro di squadra che dura, ormai, da diversi anni e che ci consente di guardare al futuro con ottimismo. Tanti i nuovi donatori che apprezzano le attività messe in campo dalla FIDAS. A loro e a tutti di donatori FIDAS va il nostro plauso per questo gesto di grande valore sociale”.

I dati FIDAS Basilicata del 2012