dalle federate

Iniziative verdi per la FIDAS Basilicata

banner-fidasFIDAS Barile e la rivista AL PARCO, in collaborazione con il Comune e l’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Barile, organizzano il prossimo 21 marzo ore 9.30 presso la Villa comunale “Madre Teresa di Calcutta”, “LA GIORNATA DELL’ALBERO 2013”. La manifestazione rientra nel progetto triennale promosso dalla FIDAS BARILE con AL PARCO dal titolo “Un albero ogni nuovo giovane donatore di sangue”. Durante la prima edizione saranno piantumati dai ragazzi e dalle ragazze della scuola barilese, 19 alberi autoctoni, tanti quanti sono stati i soci volontari donatori fondatori della sezione FIDAS BARILE, per ridurre l’impatto antropico e migliorare il nostro territorio.

 

FIDAS Salandra promuove il progetto educativo “Orto didattico” rivolto a bambini e ragazzi dell’ Istituto Comprensivo “Tenente R. Davia”. La giornata inaugurale si terrà nella prima settimana di Aprile al rientro dei ragazzi dalla pausa scolastica. L’idea è nata dalla volontà di utilizzare in modo proficuo un appezzamento di terreno nel cortile della scuola. Con il progetto dell’orto didattico si intende far leva su un processo educativo che faccia crescere nei bambini la consapevolezza di essere parte dell’intero ecosistema Terra, un ecosistema che va salvaguardato e valorizzato in tutte le sue componenti. La realizzazione e la cura dell’orto consentono infatti di trasmettere alle nuove generazioni, attraverso il conoscere, sperimentare, utilizzare e “riciclare”, il senso di interdipendenza uomo-natura, la circolarità delle relazioni nell’ecosistema, arrivando a sviluppare una vera e propria coscienza ecologica. Inoltre l’esperienza diretta dell’orto può diventare un mezzo trasversale per costruire relazioni tra la scuola, gli studenti, i familiari e la società civile che opportunamente coinvolta riesce così a trasformarsi in comunità educante. Esperienza intensa e significativa anche per quei ragazzini difficili che presentano sempre più difficoltà all’attenzione, concentrazione ed elaborazione in quanto sono bombardati da informazioni e stimoli venendo così a possedere molte nozioni astratte, scollegate e superficiali che li allontanano però dalla realtà. Per contro il ritmo, la forza e le indiscutibili leggi della natura costituiscono un insegnamento silenzioso ed efficace.