sistema sangue

CNS: Indicazioni sulle prestazioni relative all’idoneità alla donazione

A seguito di alcuni quesiti pervenuti al Centro Nazionale Sangue in merito alle condizioni di erogabilità e alle modalità prescrittive delle prestazioni relative all’accertamento dell’idoneità alla donazione del sangue e degli emocomponenti, il Comitato direttivo del Centro Nazionale Sangue ha ritenuto necessario, nel rispetto dei livelli di autonomia organizzativa delle Regioni e Province Autonome, produrre il  seguente documento scaricabile: Documento prestazioni accertamento idoneità donatori.

Nel fornire il quadro normativo e le indicazioni generali sul tema, si intende contribuire ad una semplificazione delle procedure attualmente in essere e al superamento del problema più volte riscontrato della corretta imputazione dei costi correlati alle indagini in oggetto.

Nel merito si ricorda che i costi delle prestazioni relative all’accertamento dell’idoneità alla donazione del sangue e degli emocomponenti (come tutti gli altri costi correlati) sono compresi all’interno delle relative tariffe vigenti e, pertanto, si ritiene debbano gravare sull’Azienda sanitaria sede del Servizio trasfusionale di riferimento (anche quando la donazione avviene presso l’Unità di raccolta convenzionata). Nessun addebito è previsto per il donatore, ai sensi del D. Legislativo n. 124 del 29 aprile 1198.

Si ritiene che, comunque, l’attività in oggetto debba essere rilevata da parte delle Aziende sanitarie che erogano le prestazioni, ma non debba essere inserita nel flusso informativo ASA (Assistenza Specialistica Ambulatoriale) né in quello della mobilità sanitaria.

Infine, si sottolinea che il miglioramento delle condizioni generali di prenotabilità e gestione complessiva delle prestazioni in oggetto contribuisce a facilitare l’accesso dei donatori alle stesse e promuove, quindi, l’autosufficienza del sangue e dei suoi prodotti.

Proroga delle misure di prevenzione WNV 2019