dalle federate

FIDAS Valle d’Aosta: un progetto rivolto agli studenti

Gli studenti del quarto anno del Liceo Classico, Musicale e Artistico di Aosta saranno i destinatari, giovedì 26 maggio 2016 dalle 9.50 alle 11,30 e dalle 11.40 alle 13.20 nell’Aula Magna dell’Istituzione scolastica di via dei Cappuccini 2 ad Aosta, del progetto “Responsabilità alla guida e il rispetto della vita”, presentato dall’avvocato Adele Murino, referente scuola della FIDAS Valle d’Aosta.

All’incontro interverranno la Dirigente Anna Maria Traversa e gli insegnanti Antonella Mauri e Davide Mancini del Liceo Classico, Musicale e Artistico di Aosta, Rosario Mele presidente dei Donatori di sangue della FIDAS Valle d’Aosta e Michele Mastrosimone, Consigliere dell’Associazione delle Polizie Italiane, referente per le attività sulla sicurezza stradale e istruttore di guida della Polizia di Stato.

Nell’occasione, studenti, docenti e donatori presenti saranno coinvolti nell’utilizzo di un simulatore di guida. Si tratta di un software applicato ad un volante che, rendendo visibile immediatamente la stima dei danni al conducente e a soggetti terzi, ha lo scopo di mostrare come uno stato psicofisico alterato (per assunzione di sostanze stupefacenti, abuso di alcol, stanchezza o alimentazione scorretta) e la restrizione del campo visivo, possano condizionare le capacità di percezione dei pericoli e la conseguente reazione nei casi di incidenti stradali.

“L’iniziativa, afferma Rosario Mele, Presidente FIDAS Valle d’Aosta, ha l’obiettivo di promuovere la cultura del dono del sangue tra i giovani e diffondere stili di vita corretti, sostenendo con forza il rispetto della vita e la responsabilità alla guida, veicolando un forte messaggio rivolto a tutti e richiamando istituzioni e famiglie ad un cambiamento che possa generare l’adozione di condotte rispettose della vita”.

Per ulteriori info fidasvda@gmail.com oppure seguiteci su www.fidas.it, facebook, twitter o sul blog.