Prorogati i termini per il X Premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi”

X Premio giornalistico FIDAS-Isabella Sturvi

A causa dello straordinario impegno lavorativo che le redazioni giornalistiche nazionali e locali stanno affrontando in queste settimane, la FIDAS proroga i termini per la partecipazione al X Premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi”.

Il premio, giunto quest’anno alla sua X edizione, è intitolato alla memoria di Isabella Sturvi, a lungo responsabile dell’Ufficio VIII , “Sangue e trapianti”, presso la Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute.

Quest’anno sono state introdotte alcune significative novità. Il “premio giornalista emergente” si rivolgerà a giornalisti professionisti, praticanti e pubblicisti under 35. La scelta risponde alle indicazioni fornite dall’ISTAT, secondo le quali la popolazione giovanile è compresa tra i 15 ed i 34 anni inclusi. Per celebrare la X edizione del Premio, inoltre, verrà assegnato il premio alla carriera, riservato al giornalista che nella sua carriera si sia distinto per aver dimostrato un’attenzione continuativa nel tempo ai temi della donazione del sangue e degli emocomponenti. 

Negli anni più di 300 giornalisti, tra professionisti e pubblicisti, hanno partecipato al premio e l’albo dei vincitori conta nomi illustri di giornalisti della televisione, della radio e della carta stampata.

Le nuove scadenze.
I giornalisti che intendano partecipare al Premio dovranno far pervenire i propri lavori entro il 21 marzo 2020. Gli articoli, i servizi e le inchieste dovranno riguardare aspetti relativi l’attività delle Associazioni e Federazioni del dono del sangue, la donazione del sangue o
l’informazione su sangue ed emocomponenti e dovranno risultare pubblicati, radiotrasmessi o teletrasmessi, messi on line nel periodo compreso tra il 1° marzo 2019 e il 29 febbraio 2020.
La premiazione avverrà il 1° maggio 2020 ad Aosta, in occasione del Congresso nazionale FIDAS.

I patrocini.
Il Premio anche quest’anno si pregia del patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti, della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, del Centro Nazionale Sangue e della Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia.

La giuria.
Quest’anno la Giuria sarà presieduta dal dottor Cristiano LenaDirettore del trimestrale Noi in FIDAS, affiancato da sette tra professionisti del settore, esperti di volontariato e del no-profit e responsabili associativi FIDAS. Il compito sarà affidato, infatti, a Stefano Caredda, direttore di Redattore SocialePier David Malloni, Responsabile dell’ufficio stampa del Centro Nazionale Sangue, Stefano Arduini, direttore di Vita e vita.itPaola D’Amico, redattrice di Buone Notizie, Anna Monterubbianesi, Responsabile ufficio stampa Forum Terzo Settore, Giancarlo Liviano D’Arcangelo, scrittore e fondatore/autore del blog Buonsanguedon Alessandro Paone, incaricato regionale della Conferenza episcopale del Lazio per le comunicazioni sociali e delegato della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. Accanto a loro Feliciano Medeot, Vice Presidente nazionale FIDAS, Ines Seletti, membro del Consiglio Direttivo Nazionale FIDAS ed Elia Carlos Vazquez, coordinatore nazionale Giovani FIDAS.

Per ulteriori informazioni scarica il Bando X Premio Giornalistico FIDAS Isabella Sturvi.

Informare sul dono del sangue: un corso per giornalisti a Catania

Mercoledì 20 giugno a Catania, negli Uffici della Presidenza Regionale, si svolgerà il corso “Comunicare il dono del sangue” che fa parte del percorso “Informazione sulla donazione di sangue ed emocomponenti”, rivolto ai giornalisti pubblicisti, praticanti e professionisti.

Il corso, diretto e moderato da Vincenzo Caruso, responsabile sanitario dell’ADVS-FIDAS Catania, prenederà il via alle 15 con i saluti istituzionali ed avrà l’obiettivo di mettere a confronto il mondo della medicina e quello dell’informazione sui temi della donazione del sangue: ed ha la finalità di promuovere strategie comunicative e suggerimenti deontologici e tecnici per una scientifica e corretta informazione

Interverranno Santi Sciacca, Direttore UOC SIMT Garibaldi di Catania, Giovanni Garozzo, Direttore dell’UOCC di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale di Ragusa e delegato SIMTI Sicilia, Feliciano Medeot, vicepresidente vicario FIDAS Nazionale e Francesco Santocono, Responsabile UOS Comunicazione ed Informazione ARNAS Garibaldi.

Il corso è riconosciuto valido per il conseguimento dei crediti formativi dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia. E’ possibile effettuare l’iscrizione attraverso la piattaforma SIGEF.