istituzionali

Via libera al 5 per mille nel decreto Milleproroghe

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto Milleproroghe. Nel provvedimento sono state inserite le risorse per finanziare il 5 per mille nel 2011.

I 300 milioni necessari per finanziare la ricerca sono dunque contenuti nella bozza. “Le risorse complessive destinate alla liquidazione della quota del 5 per mille per l’anno 2011 sono quantificate nell’importo di euro 400 milioni” di cui una quota pari a 100 milioni andrà agli interventi per la sclerosi amiotrofica (Sla) “per ricerca e assistenza domiciliare dei malati”. Cento milioni sono già stati stanziati per ddl stabilità, quindi il decreto legge dovrebbe finanziare i restanti 300 milioni. “Apprendiamo con favore la notizia del reperimento delle risorse necessarie al rifinanziamento del 5 per mille inserito nel decreto mille proroghe cui il Consiglio dei Ministri ha dato parere favorevole – afferma Andrea Olivero portavoce del Forum del Terzo Settore – ma riteniamo francamente inaccettabile che, ogni anno, il mondo del volontariato e del terzo settore debba protestare, manifestare e persino scendere in piazza per il 5 x mille che, puntualmente, sarebbe altrimenti dimenticato o tagliato nelle risorse. Il 5 per mille è una norma che deve essere stabilizzata, in quanto concreto esempio di sussidiarietà, apprezzato ogni anno da oltre 16 milioni di contribuenti, volano moltiplicatore di azioni volte al bene comune”.