istituzionali

Traversata della Solidarietà: conclusa la conferenza stampa di presentazione

DSC_1781_300_x_199Si è svolta all’Hotel Regent di Catona (Reggio Calabria) la conferenza stampa di presentazione della V Traversata della Solidarietà organizzata dalla FIDAS, Federazione Italiana Associazioni donatori di sangue. La Traversata è il grande evento del programma di rete “Legami di SANGUE ed EMOzioni” ideato da 14 Associazioni FIDAS del Mezzogiorno d’Italia, sostenuto dalla Fondazione con il Sud.

Rientra a pieno titolo nei grandi eventi italiani dell’Anno Europeo del Volontariato ed ha il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, del Centro Nazionale Sangue, della Polizia di Stato, della Regione Calabria, dei Comuni di Reggio Calabria e Villa San Giovanni. Un evento reso possibile grazie alla collaborazione della Lega navale italiana, delle Capitanerie di porto di Messina e Reggio Calabria, del Centro nuoto Sub Villa e della Coldiretti Calabria.

A fare gli onori di casa, il presidente dell’ADSPEM-FIDAS Reggio Calabria, Caterina Filippone Muscatello, il vicepresidente nazionale FIDAS, Antonio Bronzino, il presidente della FIDAS Calabria, Saverio Mannino. Unanime il ringraziamento ai volontari dell’ADSPEM che si sono prodigati per l’organizzazione dell’evento che prenderà il via oggi pomeriggio, con i tornei di beach volley e beach soccer, e si concluderà con la staffetta a nuoto nello Stretto nella mattinata di domenica 31.

“Le regioni del Sud, fanalino di coda nella donazione del sangue, nonostante l’endemica necessità legata alla grande presenza di talassemici e pazienti emopatici sono chiamate a voltare pagina, per far sì che chi ha bisogno di sangue possa soddisfare le proprie necessità senza dover attendere la storica sussidiarietà garantita nel passato dalle regioni del nord”, ha affermato il vice presidente Bronzino .

La manifestazione, nata per sensibilizzare al dono del sangue il Mezzogiorno d’Italia, rivolge un particolare invito, soprattutto, ai giovani e alle donne, oggi ampiamente rappresentate da tre testimonial di eccezione della FIDAS: Giusy Versace, Roberta Cogliandro e Martina Grimaldi, che rappresentano tre volti diversi dello sport, dell’impegno sociale e dell’universo femminile.

La “terronissima” Giusy Versace, come lei stessa ama definirsi, è la madrina dei Tornei Giovani FIDAS di beach volley e beach soccer in programma venerdì 29 e sabato 30 luglio al Lido “Reitano” di Catona (RC). Giusy, in seguito ad un incidente automobilistico, ha subito l’amputazione degli arti inferiori e per una sfida con se stessa e con gli altri, ha cominciato a correre con le protesi, guadagnandosi l’appellativo di “Pistorius italiana”. Il 2 luglio ha confermato il primato italiano a Padova e il 22 luglio scorso in Germania ha portato a casa il nuovo record europeo nei 100 metri con il tempo di 16’’ e 18. 

La giovanissima Roberta Cogliandro è la madrina della Staffetta a nuoto dello Stretto di Messina che si svolgerà domenica 31, con partenza da Punta Faro (ME) ed arrivo a Cannitello (Villa San Giovanni). Roberta, costretta all’uso della carrozzina a causa di una caduta, ha trovato una nuova vita nell’acqua, conquistando la medaglia d’oro nei 50 metri stile libero ai Campionati Italiani Estivi FINP di Bari, fermando il cronometro a 40” 24, tempo che vale il record Italiano assoluto.

Due donne belle e generose, rinate grazie allo sport, consapevoli che i limiti sono negli occhi di chi ci guarda, che le gambe non sono tutto, che con il cuore e la grinta si va molto più lontano. Due atlete con un altro grande obiettivo da raggiungere: le Paraolimpiadi di Londra del 2012.

Martina Grimaldi
è la testimonial, insieme a Simone Ercoli, degli spot audio e video della campagna sociale della FIDAS per l’estate 2011. Martina, bolognese classe ‘88, è atleta del gruppo sportivo Fiamme Oro di Napoli della Polizia di Stato, disciplina nuoto gran fondo. Già medaglia d’oro ai mondiali di Roberval 2010 nella gara dei 10 km, raggiunge Reggio Calabria direttamente dai mondiali di nuoto di Shanghai, da dove ha portato a casa uno splendido argento sulla distanza di 10 km di nuoto in acque libere. Anche per lei in programma le olimpiadi londinesi del 2012.

Insieme alle tre regine, altri 5 grandi atleti delle Fiamme Oro di Napoli, tutti specialisti nel nuoto gran fondo. Fabiana LAMBERTI, Andrea BONDANINI, Pietro BONANNO, Piergiorgio GAGLIOTTI, e Simone ERCOLI, tutti agenti della Polizia di Stato, faranno tutta la traversata di 3.2 km, mentre i quaranta donatori-nuotatori FIDAS si daranno la staffetta, accompagnati da barche d’appoggio.

Tre regine e atleti generosi che allungano il braccio per la FIDAS e che hanno aderito con gioia alla Traversata della Solidarietà per offrire una testimonianza di impegno e senso civico.

Alla conferenza stampa è intervenuto anche il dott. Giuseppe Pizzonia, vice questore aggiunto e Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della questura di Reggio Calabria, il quale ha assicurato il massimo supporto per la buona riuscita della manifestazione, sottolineando il legame tra la Polizia di Stato e l’ADSPEM, che si spinge ben oltre il contributo dato nelle manifestazioni considerando la disponibilità degli agenti della polizia al dono del sangue.