L’Avas-Fidas Monregalese adotta una rotonda e uno spazio verde

I donatori di sangue dell’Avas-Fidas Monregalese hanno deciso di occuparsi per 5 anni di due spazi verdi situati rispettivamente a Roccaforte e a San Michele. Una scelta nata per sensibilizzare alla donazione di sangue creando un contatto diretto con il territorio.
Il nostro obiettivo – spiega Mauro Benedetto, Presidente della Fidas Monregalese – è quello di dare un messaggio chiaro 365 giorni l’anno, utilizzando zone di passaggio sempre visibili. A San Michele abbiamo scelto un’aiuola mentre a Roccaforte una rotonda. Speriamo inoltre che il messaggio possa essere anche un avvertimento per gli automobilisti ad essere sempre prudenti alla guida”.

I donatori di sangue dell’Avas-Fidas Monregalese adottano una rotonda e uno spazio verdeDomenico Michelotti, Sindaco di San Michele, – ha spiegato: “I lavori all’aiuola sono terminati la scorsa settimana e siamo davvero soddisfatti di questa proposta ricevuta dai donatori di sangue dell’Avas-Fidas Monregalese. Questo perché ci sentiamo molto vicini alla loro attività al servizio della popolazione. La zona interessata dai lavori si trova nel centro di San Michele, vicino alla Chiesa al Comune e alle scuole, e per questo siamo felici di aver potuto offrire uno strumento per sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema di così grande importanza.

Accogliendo la proposta pervenuta dai donatori di sangue – afferma il Sindaco di Roccaforte Paolo Bongiovanniabbiamo deciso di realizzare all’interno della rotonda una piccola casa in miniatura con il tetto racchiuso, ovvero il tipico tetto della Valle Ellero. I lavori saranno ultimati entro la fine dell’autunno e così facendo perseguiremo due obiettivi: quello più strettamente turistico e di promozione del territorio e quello essenziale di promuovere la donazione di sangue”.