Tempio Internazionale del Donatore: iniziati i lavori per la ristrutturazione

In queste settimane hanno preso il via i lavori di ristrutturazione e restaurazione del Tempio Internazionale del Donatore. La struttura era stata dichiarata inagibile nel 2017 a causa dei danni provocati dal tempo e dalle intemperie. FIDAS, AVIS, FRATRES e AIDO hanno collaborato per la costituzione dell’Associazione ODV Tempio Internazionale del Donatore, con l’obiettivo di tutelare e salvaguardare questo importante luogo.

Già nelle scorse settimane il FAI – Fondo Ambiente Italiano ha lanciato la campagna “I luoghi del cuore” con l’intento di coinvolgere la popolazione a segnalare e votare i posti simbolo della propria storia. 
I primi tre luoghi in classifica e il vincitore della classifica speciale riceveranno un contributo economico a fronte di un progetto da concordare con il FAI. Il Tempio Internazionale del Donatore è uno dei luoghi che è possibile votare fin da ora, con pochissimi click tramite il sito www.iluoghidelcuore.it o direttamente su bit.ly/tempiodonatore

Al termine del censimento verrà aperto un bando, al quale potranno partecipare tutti i luoghi che avranno raggiunto almeno 2.000 voti. Sarà possibile richiedere un contributo economico o la collaborazione tecnica del FAI in specifici ambiti. “Il Tempio ha svolto negli anni la funzione di sensibilizzazione alla donazione del sangue – commenta il presidente di FIDAS nazionale, Giovanni Musso – e con Aido anche degli organi  e dei tessuti. L’invito è a  votare questo luogo così prezioso”.

Alla precedente iniziativa si aggiunge ora anche la raccolta fondi su base volontaria da parte di tutte le federate FIDAS che possono contribuire alla ristrutturazione del Tempio attraverso una donazione da inviare a mezzo bonifico bancario al seguente IBAN:

Intestazione: ODV TEMPIO INTERNAZIONALE DEL DONATORE
IT96 Z030 6962 1561 0000 0006851
Causale: Contributo lavori di ripristino conservativo del Tempio Internazionale del Donatore

FIDAS, Avis, Fratres e Aido invitano a votare per la rinascita del Tempio del Donatore

Ci sono luoghi simbolo che vanno oltre il proprio territorio, carichi di significati che oltrepassano confini e identità locali. Il Tempio Internazionale del Donatore di Pianezze di Valdobbiadene (TV), in Veneto, da più di 50 anni incarna l’amore per il prossimo e la pace, l’abbraccio tra natura e solidarietà. Incastonato in un luogo incantevole e suggestivo, patrimonio dell’Unesco, è stato inserito dal Fondo Ambiente Italiano (FAI) tra “I luoghi del cuore” da salvaguardare.

Il Tempio è sorto nel 1962 su un luogo martoriato dalla Grande guerra, laddove prima c’era una postazione di cannoni, per ricordare alle generazioni future che il sangue si dona e non si versa.  Meta per decenni di convegni, manifestazioni e della visita di donatori di sangue e organi da tutta Italia e Europa, dal 2017 è chiuso per inagibilità, a causa dei danni causati dal passare del tempo e dalle intemperie.  

Un colpo durissimo per i donatori. Avis, Fidas, Fratres e Aido non si sono date per vinte e, per ristrutturarlo e riaprirlo, si sono riunite, costituendo l’ODV (Organizzazione di Volontariato) Tempio Internazionale del Donatore e avviando una raccolta fondi. Ora arriva la grande opportunità dal FAI che, insieme ad Intesa San Paolo, mette in palio dei contributi  per i “I luoghi del cuore” più votati in Italia.

Tutti possiamo votare il Tempio  tramite il sito www.iluoghidelcuore.it o direttamente su bit.ly/tempiodonatore

“Il Tempio ha svolto negli anni la funzione di sensibilizzazione alla donazione del sangue – commenta il presidente di FIDAS nazionale, Giovanni Mussoe con Aido anche degli organi  e dei tessuti. L’invito è a  votare questo luogo così prezioso.”

“Conoscere e valorizzare la propria storia e i propri valori è importante per noi e per chi verrà – dice il presidente di Avis nazionale, Gianpietro BriolaIl Tempio è un momento fondamentale di questa storia, perché è stato costruito sulle pietre di una guerra a ricordare che il sangue si dona e non si versa.”

“Pur non  essendo capillarmente presente nel territorio, la Fratres è vicina  con il cuore al Tempio per ciò che esso rappresenta anche per i propri donatori – dichiara il presidente della Fratres nazionale, Vincenzo Manzo – Ci siamo sempre stati, ieri con il dono dell’affresco retrostante l’altare ed i pellegrinaggi, oggi  come cofondatori della nuova ODV per questa ripartenza”.

“Il Tempio è già bello di suo perché rappresenta chi dona parte di sé a beneficio di chi ha bisogno – sottolinea la presidente di Aido nazionale, Flavia Petrinora lo è ancora di più perché mette assieme tutte le Associazioni di Volontariato impegnate perché quel dono, di sangue, plasma, organi o tessuti, si compia ogni giorno.”

“L’invito a votare è rivolto a tutti i donatori, alle Associazioni di ogni tipo, ma anche ai cittadini, alle aziende, agli enti, alle parrocchie, alle scuole – conclude il presidente del Tempio Gino Foffano –  perché salvaguardare la storia e il valore del dono è importante per tutti.

Invitiamo tutti a seguire la pagina facebook ODV Tempio Internazionale del Donatore e il sito www.tempiodonatore.it