In Gazzetta Ufficiale la legge delega del Terzo Settore

Sabato 18 giugno è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.141 il testo della “Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale”.  Per diventare operativa, la legge delega necessita dei decreti governativi e per la loro approvazione ci sarà tempo sino al 18 maggio dell’anno prossimo.

Tra le finalità perseguite dalla delega vi è la revisione della disciplina contenuta nel codice civile in tema di associazioni e fondazioni, da attuare perseguendo. tra gli altri obiettivi, la semplificazione e revisione del procedimento per il riconoscimento della personalità giuridica, la definizione delle informazioni obbligatorie da inserire negli statuti e negli atti costitutivi, la previsione di obblighi di trasparenza e informazione anche con forme di pubblicità dei bilanci e degli altri atti fondamentali dell’ente nonché attraverso la loro pubblicazione nel suo sito internet istituzionale.

 

 

Terzo Settore: via libera del Senato alla riforma

forumterzosettore “Salutiamo con soddisfazione l’approvazione da parte del Senato del DDL di Riforma del Terzo Settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale. Il testo che l’Aula del Senato ha finalmente approvato risponde a molte delle istanze che abbiamo sollevato: la definizione di finalità e oggetto di ente di terzo settore e la questione della revisione fiscale, il riordino in materia di servizio civile nazionale con il riconoscimento della difesa non armata della patria e l’allargamento agli stranieri con regolare permesso di soggiorno”. Queste le parole di Pietro Barbieri, portavoce del Forum del Terzo Settore all’indomani dell’approvazione, da parte di Palazzo Madama, del testo di riforma del Terzo Settore.

“In un testo complessivamente positivo – continua Barbieri – certamente rimangono alcune zone d’ombra e qualche dubbio, che però confidiamo di fugare durante la fase di redazione – auspicando tempi rapidi per il nuovo passaggio del DDL alla Camera dei Deputati – dei Decreti Legislativi, momento decisivo per delineare lo schema normativo effettivo in cui gli Enti di Terzo Settore dovranno operare, e nel cui iter chiediamo, come rappresentanti dei destinatari delle norme, di poter essere ancora coinvolti e ascoltati. Il Forum, come sempre in questi due lunghi e tormentati anni di gestazione della Riforma è pronto a fare la sua parte, con serietà e responsabilità, nell’interesse di tutto il Terzo Settore italiano.”

Di particolare rilevanza è stato approvato all’articolo 4 comma 1 l’emendamento che riconosce e valorizza le reti associative di secondo livello, intese quali organizzazioni che associano enti del Terzo settore, anche allo scopo di accrescere la loro rappresentatività presso i soggetti istituzionali, prevedendo forme e modalità di coinvolgimento delle stesse nelle attività di controllo nei confronti degli associati sulla base di procedure di accreditamento.