Plasma: a marzo 2021 migliorano i dati

plasmaIl Centro Nazionale Sangue ha pubblicato i dati relativi al plasma conferito alle aziende convenzionate per la produzione di medicinali plasmaderivati nel mese di marzo 2021. 

Nel mese di marzo sono stati complessivamente 82.277 i kg di plasma conferiti alle aziende per la produzione di medicinali plasmaderivati (con una crescita del +14,9% rispetto al mese di marzo 2020).  

Diverse Regioni nel periodo gennaio-marzo 2021 sono riuscite a registrare risultati migliori di quelli guadagnati nello stesso arco temporale l’anno precedente: la Provincia Autonoma di Trento (+16,2%, con 2.043 kg), la Sardegna (+14,6% con 5.050 kg), il Friuli Venezia Giulia (+13,5% con 7.357kg) e la Provincia Autonoma di Bolzano (+12,6% con 1.961 kg). Anche il Ministero della Difesa ha registrato un +119,9% rispetto a quanto conferito alle aziende nel periodo gennaio-marzo 2020 (con 163 kg conferiti).

Come a gennaio e a febbraio, anche lo scorso mese Lombardia (38.651), Emilia Romagna (25.595), Veneto (22.876) e Toscana (19.195) sono state le quattro Regioni che si sono distinte in termini assoluti di kg di plasma conferiti alle aziende convenzionate per la produzione di medicinali plasmaderivati. Tuttavia da notare che il Veneto ha registrato un calo del -0,6% rispetto il periodo gennaio-marzo 2020, mentre Lombardia ha registrato un +4,6%, l’Emilia Romagna un +11,9% e la Toscana un +10,4%.

Un altro dato utile a comprendere la predisposizione della popolazione al dono, è rappresentato dai kg di plasma conferiti alle aziende ogni 1.000 unità di popolazione. In tal senso a distinguersi sono: il Friuli Venezia Giulia (6,1), le Marche (6,3),  l’Emilia Romagna (5,7) e la Toscana (5,2). 

Complessivamente il periodo gennaio-marzo 2021 si chiude con una variazione del +2,3% rispetto a quanto conferito alle aziende nei mesi di gennaio-marzo 2020, per un totale di 216.747 kg di plasma conferiti alle aziende. Ricordiamo che il solo mese di gennaio 2021 si era chiuso con un -13,5% rispetto a gennaio 2020, mentre il periodo gennaio-febbraio 2021 si era chiuso con un -5,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Ricordiamo che il plasma conferito alle aziende per la produzione di medicinali plasmaderivati è indispensabile per diversi pazienti, tra i quali gli emofilici (di cui abbiamo recentemente celebrato la Giornata Mondiale dell’Emofilia) e le persone affette da Immunodeficienze Primitive (fino a domani celebriamo ancora la Settimana Mondiale delle Immunodeficienze Primitive). Due ottimi motivi in più per donare plasma.

Ed è dedicato al dono del plasma anche il webinar ““Oltre al sangue c’è di più”, organizzato dal Centro Nazionale Sangue in collaborazione con DiCultHer e le Associazioni e Federazioni del dono (FIDAS, AVIS, CRI, FRATRES, FIODS/IFBDO). Il webinar si svolgerà in streaming il 30 aprile 2021 dalle 15,30 alle 17,00, richiesta iscrizione.