15 febbraio: XX Giornata Mondiale contro il cancro infantile

Cancro infantileIl 15 febbraio si celebra la XX Giornata Mondiale contro il cancro infantile. Giornata promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e da Childhood Cancer International, la rete globale di 188 associazioni presenti in 93 paesi nel mondo. I dati riguardanti l’Italia parlano di circa 1.400 bambini e 800 adolescenti che ogni anno si ammalano di leucemia o tumore. Nell’80% dei casi i giovani pazienti riescono a superare la malattia, ma per farlo necessitano anche di trasfusioni: di piastrine per far fronte alle possibili emorragie e di globuli rossi per contrastare le gravi anemie. Ecco allora che il ruolo dei donatori di sangue assume, ancora una volta, un valore inestimabile.

Per celebrare questa Giornata diverse federate FIDAS stanno realizzando momenti di sensibilizzazione e promozione del dono del sangue. FIDAS Pescara, ad esempio, in collaborazione con l’ABGE, Associazione Genitori Bambini Emopatici, ha chiamato a raccolta i propri donatori da oggi e fino al 28 gennaio con l’iniziativa “Ti voglio una sacca di bene”. Un sostegno concreto per tutti i bambini dell’Oncoematologia pediatrica e malattie ematologiche rare dell’Ospedale civile di Pescara.

«La Giornata Mondiale contro il cancro infantile rappresenta per noi un ulteriore incentivo alla donazione – afferma Giovanni Musso, Presidente Nazionale FIDAS -.  Chi è in buono stato di salute è invitato a cogliere l’occasione per potersi recare a donare: le terapie trasfusionali sono indispensabili per i piccoli e giovani pazienti che stanno affrontando la diagnosi di leucemia o tumore. Vogliamo essere vicini alle famiglie che vivono questa esperienza dimostrando loro che non sono sole: i donatori sono al loro fianco, non faremo venir meno il nostro contributo».

Chikungunya: 4700 unità a favore di Roma e Lazio

Il Centro Nazionale Sangue, in merito alla diffusione del virus Chikungunya che sta interessando il territorio della ASL Roma 2 e del Comune di Anzio, comunica che grazie all’impegno dell’intera rete trasfusionale nazionale in queste settimane sono state rese disponibili per gli ospedali capitolini 4700 unità di globuli rossi che hanno consentito ai Servizi trasfusionali di Roma e del Lazio di garantire la continuità assistenziale per tutti i pazienti. Dal CNS il ringraziamento per quanto fatto dai Servizi Trasfusionali e dalle Associazioni di volontariato del dono.

Convegno al CNS: appuntamento il 9 settembre

Convegno “Recenti acquisizioni su conservazione dei globuli rossi e outcome clinici”

Il convegno organizzato dal Centro Nazionale Sangue che si terrà venerdì 9 settembre presso l’Aula Pocchiari dell’Istituto Superiore di Sanità, prende in esame l’ipotesi, basata su una serie di studi retrospettivi pubblicati su riviste scientifiche internazionali negli ultimi anni, che la trasfusione di concentrati eritrocitari conservati per più di due settimane possa generare gravi complicazioni post-trasfusionali. Durante la giornata verrà fornito un aggiornamento sullo stato dell’arte e sugli studi in corso. Sono aperte le iscrizioni.

Modalità di iscrizione

La domanda di partecipazione deve essere debitamente compilata, stampata, firmata, scansionata ed inviata per e-mail all’indirizzo segreteriagenerale.cns@iss.it entro il 02/09/2016.

Crediti formativi ECM

È previsto l’accreditamento ECM (3,5 crediti) per le seguenti figure professionali:

  • Medico chirurgo (Solo le discipline: Medicina Trasfusionale, Ematologia, Patologia clinica, Medicina Interna);
  • Biologo;
  • Tecnico di laboratorio.

All’atto dell’iscrizione è indispensabile fornire codice fiscale, professione sanitaria e disciplina, necessari ai fini del rilascio dei crediti ECM.

 Scheda di iscrizione 9 settembre 2016

 Brochure Convegno 9 settembre 2016