A Matera il 58° Congresso nazionale FIDAS. Il 24 aprile la conferenza stampa

Mancano pochi giorni al 58° Congresso nazionale FIDAS che si terrà a Matera, capitale europea della cultura, dal 26 al 28 aprile. Mercoledì 24 la conferenza stampa di presentazione nella sede della FIDAS Basilicata che ha lavorato alacremente negli ultimi due anni per organizzare l’appuntamento che vedrà convergere nella città dei sassi 18o delegati delle 72 associazioni Federate FIDAS e quasi 5000 donatori che sfileranno lungo le vie della città in occasione della 38° Giornata del donatore.

Nel corso della conferenza stampa saranno presentati il programma del Congresso e le iniziative messe in campo da FIDAS Nazionale in occasione del 60mo anniversario di fondazione. Saranno inoltre annunciati i vincitori del Concorso nazionale “A scuola di dono” rivolto agli studenti di ogni ordine e grado di istruzione e i vincitori della IX edizione del premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi”

All’appuntamento in programma alle ore 11.00 interverranno il sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri,  il presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019 Salvatore Adduce, il presidente FIDAS Basilicata Pancrazio Toscano e il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris.

Inoltre, all’esterno della sede della FIDAS Basilicata in Piazza del Sedile, sosterà il camper FIDAS che sta ultimando il FIDAS Tour 2019.

XX Meeting Giovani FIDAS: “Torniamo a casa consapevoli e motivati”. Domani il via al FIDAS Tour 2019

“Dopo quest’esperienza torniamo nelle nostre realtà associative consapevoli e motivati”. Al termine del XX Meeting nazionale Giovani FIDAS che si è tenuto a Torino da venerdì 22 a domenica 24 marzo, gli oltre 100 partecipanti provenienti da ogni parte d’Italia ritornano a casa con quel pizzico di nostalgia per la fine dell’esperienza, ma anche con una consapevolezza in più: il dono volontario, anonimo e gratuito del sangue è un valore etico che va promosso e condiviso e questo “ci spingerà a continuare nelle nostre associazioni la promozione e il coinvolgimento del nostri coetanei”.

Il Meeting ha preso il via venerdì con un intenso pomeriggio di formazione e con un toccante confronto con i riceventi e con quanti necessitano di terapie trasfusionali. “Sapere dove va a finire il sangue donato, essere consapevoli che il gesto del singolo può essere fondamentale per la vita di qualcuno – ha sottolineato il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris – accresce la motivazione a rinnovare la scelta di tendere il braccio. L’incontro con i rappresentanti dell’AMAMI (Associaciazione Malati Anemia Mediterranea), con una paziente che ha subito un trapianto di fegato e con un chirurgo che ha dedicato la vita ai trapianti, è stato un momento forte che ha colpito i giovani donatori partecipanti”.

La giornata di sabato è stata dedicata ai laboratori in gruppo. I partecipanti hanno invaso alcuni luoghi della città, raccogliendo le testimonianze dei donatori, i dubbi e le paure di coloro che non hanno mai compiuto questo gesto e inondando una Torino primaverile con i colori delle loro pettorine.

Questa mattina infine l’Assemblea nazionale dei giovani delegati. Sotto la guida del coordinatore nazionale Elia Carlos Vazquez e del coordinamento nazionale, la verifica delle attività svolte e la programmazione delle prossime, con la promessa di rivedersi il prossimo anno per un nuovo Meeting.

Lunedì 25 marzo, sempre da Torino, prenderà il via il FIDAS Tour: venticinque tappe lungo tutto lo Stivale, partendo da Torino per arrivare a Matera venerdì 26 aprile in concomitanza con l’apertura del 58° Congresso Nazionale della FIDAS. Prendendo il via dalla nuova campagna di comunicazione proposta da FIDAS “Metti in circolo l’energia”, le cui immagini abbelliscono e identificano il camper, tappa dopo tappa si rinnoverà l’invito a condividere l’energia vitale del dono, fondamentale per quanti ogni giorno necessitano di terapie trasfusionali.