Matera capitale del dono del sangue

Una giornata di sole e una Matera calorosa hanno accolto oltre 5500 donatori di sangue provenienti da tutta Italia per la 38ma Giornata del donatore FIDAS. Dopo le due giornate congressuali, una domenica di festa: un corteo lungo oltre un chilometro ha attraversato la città e in piazza Vittorio Veneto è stato accolto da Monsignor Pino Caiazzo, vescovo di Matera-Irsina che ha celebrato la santa Messa. Al termine il passaggio di consegne. Il presidente di FIDAS Basilicata Pancrazio Toscano ha passato il testimone a Carla Buzzelli, presidente di FIDAS Valle d’Aosta che accoglierà il Congresso nazionale FIDAS nel 2020. “Grazie ai donatori FIDAS che oggi hanno raggiunto Matera in rappresentanza dei 450mila donatori di sangue FIDAS che quotidianamente contribuiscono all’autosufficienza nazionale di sangue e plasmaderivati – ha sottolineato il presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris – Grazie agli straordinari amici della FIDAS Basilicata per la calorosa accoglienza e per l’impeccabile organizzazione di queste giornate. Grazie alle autorità presenti e a quanti hanno reso possibile una giornata di festa. Non ci stancheremo mai di ricordare l’importanza del dono anonimo, volontario e gratuito”.

A Matera il 58° Congresso nazionale FIDAS. Il 24 aprile la conferenza stampa

Mancano pochi giorni al 58° Congresso nazionale FIDAS che si terrà a Matera, capitale europea della cultura, dal 26 al 28 aprile. Mercoledì 24 la conferenza stampa di presentazione nella sede della FIDAS Basilicata che ha lavorato alacremente negli ultimi due anni per organizzare l’appuntamento che vedrà convergere nella città dei sassi 18o delegati delle 72 associazioni Federate FIDAS e quasi 5000 donatori che sfileranno lungo le vie della città in occasione della 38° Giornata del donatore.

Nel corso della conferenza stampa saranno presentati il programma del Congresso e le iniziative messe in campo da FIDAS Nazionale in occasione del 60mo anniversario di fondazione. Saranno inoltre annunciati i vincitori del Concorso nazionale “A scuola di dono” rivolto agli studenti di ogni ordine e grado di istruzione e i vincitori della IX edizione del premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi”

All’appuntamento in programma alle ore 11.00 interverranno il sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri,  il presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019 Salvatore Adduce, il presidente FIDAS Basilicata Pancrazio Toscano e il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris.

Inoltre, all’esterno della sede della FIDAS Basilicata in Piazza del Sedile, sosterà il camper FIDAS che sta ultimando il FIDAS Tour 2019.

FIDAS Basilicata celebra la IX festa regionale a Brienza

Un appuntamento da non perdere domenica 8 luglio a Brienza per la IX Edizione della “Festa Regionale del Donatore” presso il Santuario del Donatore e del Volontariato

In un clima di condivisione, rispetto reciproco, fiducia e soprattutto per il credo comune nel gesto del dono, nove anni fa l’intuizione di erigere un santuario speciale dedicato ai donatori di sangue e ai volontari, grazie all’allora presidente Raffaele Marasco e ai consiglieri dirigenti di FIDAS Brienza, idea fortemente sostenuta anche da FIDAS Basilicata e dal presidente in carica Paolo Ettorre.

“Per la purezza e l’autenticità di questa richiesta, Monsignor Agostino Superbo ha accolto e sostenuto con gioia il desiderio dei volontari lucani di avere un punto di riferimento dove unirsi in preghiera, festeggiare, condividere e gioire, proprio come una grande famiglia – racconta la presidente di FIDAS Brienza Giuseppina Parente. –  E proprio in questa edizione S.E. Agostino Superbo, Arcivescovo Emerito della Diocesi di Potenza-Marsico-Muro Lucano tornerà al Santuario del Donatore e del Volontariato diventato luogo simbolo dei volontari FIDAS nel territorio burgentino lì dove sorgeva il Santuario del SS Crocifisso. Promotrice e organizzatrice dell’evento la sezione di Brienza, nata ufficialmente il 6 luglio del 2008 che quest’anno festeggia anche i 10 anni dalla fondazione, pertanto le celebrazioni per noi assumono un significato speciale”.

Pancrazio Toscano, Presidente Regionale di Fidas Basilicata, sottolinea i successi della sezione di Brienza, che si è radicata in maniera sempre più decisa sul territorio, con circa 250 iscritti realizzando 1500 donazioni. Il forte impegno dell’associazione ha reso possibile l’attribuzione di una sede propria di prelievo di sangue e plasma, a testimoniare la tenacia e l’impegno dei volontari e dei dirigenti di Brienza.

All’evento saranno presenti le delegazioni delle altre sezioni FIDAS di tutta le Regione con una massiccia partecipazione di tanti volontari donatori.

Si comincia alle 16 con l’accoglienza delle delegazioni che potranno ammirare le meraviglie della cittadina di origine longobarda, con il Castello Caracciolo. Si terrà, inoltre il Direttivo Regionale allargato ai Presidenti di sezione. Alle 18 S. Messa celebrata da S.E. Agostino Superbo, cui seguiranno la tradizionale cena all’aperto e la festa in piazza Marconia con la Petros Animation Band.

A Scanzano Jonico il convegno “Stili di vita e donazione di sangue”

stili di vita e donazioni di sangueIl 19 maggio 2018 dalle ore 8.30 alle ore 14 si terrà a Scanzano Jonico (MT) presso il Palazzo Baronale un Convegno Medico-Scientifico dal titolo “Stili di vita e donazione di sangue” organizzato da FIDAS Basilicata, OPI Matera (Ordine Professioni Infermieristiche), Give Life FIDAS Scanzano. Diversi i professionisti sanitari coinvolti negli interventi. Il convegno è stato accreditato presso la sezione ECM del ministero della Salute per tutte le Professioni sanitarie e Discipline Mediche con il rilascio di 4,2 crediti formativi.

“Esprimo soddisfazione per le richieste dì iscrizione al Convegno pervenute da parte di sanitari presso l’Ordine Professioni Infermieristiche di Matera – ha dichiarato il Presidente di Give Life FIDAS, nonché Responsabile scientifico dell’evento, Domenico Sarubbi. –  Attualmente risultano iscritti 150 professionisti per cui è stato accreditato il Convegno e ai quali sarà previsto il rilascio di crediti formativi ECM; molte altre le richieste di iscrizione di sanitari interessati e di responsabili associativi e per i quali sarà previsto il rilascio di attestato di Partecipazione”.
L’obiettivo principale del convegno è quello di fornire al personale sanitario e associativo le indicazioni necessarie per una buona educazione ad un corretto stile di vita del donatore o potenziale donatore di sangue affinché si garantisca a tutti i pazienti che ne presentano la necessità una terapia trasfusionale adeguata, sicura e di qualità. Il convegno si inserisce in un percorso formativo necessario ai fini dell’aggiornamento professionale e del mantenimento dell’accreditaento iniziato in questo anno da FIDAS Basilicata e rientrante nella FIDAS Academy rivolto a Responsabili e Collaboratori associativi affinché tutti siano formati e consapevoli che la donazione di sangue, in quanto un atto fondamentale per contribuire alla salute della collettività, e come tale deve essere effettuata secondo regole rigorose, tali da garantire la sicurezza dei nostri donatori e dei riceventi.

WhatsApp Image 2018-04-26 at 16.20.35

Due giorni di raccolta per la FIDAS Rotondella (MT)

dav

Due giorni di raccolta per la sezione di Rotondella (MT) della FIDAS Basilicata. Quarantaquattro le donazioni effettuate tra martedì 10 e giovedì 12 con un risultato straordinario per la comunità rotondellese sempre partecipe e sempre più solidale. Tra le unità raccolte 6 sono state di plasma, in quanto da pochi mesi anche a Rotondella è possibile effettuare la plasmaferesi.

Martedì 10 aprile l’autoemoteca è stata posizionata nella zona di Rotondella 2 per rendere sempre più partecipe la popolazione che abita in quella parte di territorio mentre giovedì nel recinto delle scuole elementari del centro storico nell’ambito della campagna “Mamma, papà! Vi accompagniamo a donare” giunta alla terza edizione. Come di consueto il giorno precedente è stata fatta una campagna informativa tra gli studenti per sensibilizzare e informare sulla donazione del sangue ed invogliare i genitori a donare il sangue per dare un esempio concreto di generosità ai propri figli. I bambini hanno partecipato con grande entusiasmo intonando canti sulla solidarietà e indossando le t-shirt appositamente ideate per loro.

Presenti il sindaco Vito Agresti, entusiasta per i risultati che raggiunti  e sempre disponibile nei confronti dell’Associazione, la dirigente scolastica professoressa Liuzzi che accoglie con gioia le iniziative rivolte agli studenti, tutto il corpo docente oltre ovviamente ai 200 alunni dell’Istituto Comprensivo I.Morra .

sdr

“In un piccolo comune questo è un risultato che deve necessariamente rendere orgogliosi tutti noi” ha spiegato la presidente Rosanna Persiani “donatori,  volontari ,  consiglieri e componenti del direttivo,  e di tutti coloro che contribuiscono al raggiungimento di questi ottimi risultati. Il 2017 si è concluso con un incremento di donazioni del 15% sull’anno precedente e soprattutto per il 2018 la squadra di FIDAS Rotondella si è prefissa l’obiettivo ambizioso di un ulteriore incremento, puntando sui giovani e sull’inserimento di giornate straordinarie di donazione di plasma. Il dato importante è che ogni volta si aggiungono nuovi donatori, in queste due ultime giornate sono 13 le persone alla prima donazione, gran parte sotto i 40 anni, pertanto si auspica che siano donatori periodici molto longevi assicurando un ricambio generazionale necessario al fine di garantire continuità alle attività della sezione”

 

17ma edizione di “Buon compleanno 18enne” con la FIDAS Rotondella

 

Il format consolidato prevede la tradizionale discesa lungo la scenografica scalinata di Sant’Antonio dei 18enni nati nel 1999, e la torta formata dai “Sospiri” tipici di Rotondella. Come da tradizione si esibiranno cantanti, ballerini, musicisti in una gara divisa in bambini under 15 e adulti che vedrà tre vincitori: per gli under 15 ci sarà il solo voto del pubblico, per gli altri un vincitore eletto dal pubblico e un vincitore eletto dalla giuria tecnica. La giuria tecnica è così composta: Alba Morano (Roma): iscritta all’Albo Nazionale dei Tecnici e Formatori, all’Associazione sportiva confederata e Maestra di primo livello Choreographic team, giudice nazionale di gara; Carmela Salomone (Torino): diplomata al conservatorio in pianoforte, insegnate di musica e direttrice di una orchestra giovanile; Giuseppe Santarcangelo (Rotondella): musicista e consigliere FIDAS Rotondella. Ospiti speciali il gruppo FIDAS Boys costituitosi dopo la passata edizione. «La Festa del Volontariato Buon Compleanno 18enne – ha commentato Rosanna Persiani la presidente FIDAS Rotondella – è giunta alla 17° edizione, ideata nel 2000 per invogliare i giovani a scegliere consapevolmente il proprio ruolo sociale dedicandosi al volontariato e soprattutto alla donazione del sangue. Per un 18enne scegliere di essere donatore vuol dire prendersi cura di sé e della propria salute per poter essere “utile” e salvare altre vite attraverso la donazione. Un merito al gruppo giovani ed alla sua referente Antonella Tarantino che in questi ultimi mesi sono diventati un punto di riferimento della nostra sezione con l’organizzazione di diverse iniziative. Per l’edizione di quest’anno ospiteremo in apertura della serata l’associazione “AGATA – Volontari contro il cancro” di Marconia con cui da settembre cominceremo una collaborazione più attiva sul territorio nello spirito del volontariato di rete».
Durante l’evento sarà assegnato il “Premio Maria Rapanaro Persiani-Il valore della solidarietà e di un sorriso” giunto alla settima edizione a due alunne della scuola primaria e secondaria di primo grado accompagnate dalla dirigente Carmela Liuzzi e dalla presenza del sindaco di Rotondella Vito Agresti.

Rotondella 2016

 

FIDAS Basilicata: a Melfi la 38° assemblea annuale

MelfiIl Cinema Ruggero di Melfi è stata la location che ha ospitato la 38° assemblea annuale della FIDAS Basilicata alla presenza di oltre 100 delegati provenienti dalle 36 sezioni territoriali,
A fare gli onori di casa la Presidente di FIDAS Melfi, Sabrina Gagliardi, che ha aperto i lavori ringraziando le istituzioni e il Direttivo che con il gesto di voler tenere a proprio a Melfi questa assemblea ha voluto significare un riconoscimento alla giovane sezione della città federiciana ed un apprezzamento al lavoro fin qui svolto. E’ seguito il saluto del Sindaco di Melfi, Livio Valvano, che ha apprezzato la presenza di questa ulteriore organizzazione di volontariato che può assicurare al territorio una risorsa in più di capitale sociale e ai servizi sanitari un ulteriore disponibilità di risorse ematiche. Anche l’Assessore regionale Francesco Pietrantuono ha preso la parola per portare il saluto della Regione Basilicata e il ringraziamento per l’opera che FIDAS Basilicata svolge da oltre 40 anni a favore delle comunità e dei territori ed ha assicurato il proprio impegno per risolvere alcune criticità in essere tra Regione e volontariato del dono.
Il Presidente FIDAS Basilicata, Pancrazio Toscano, nella sua relazione morale ha sottolineato come l’anno appena trascorso sia stato un anno ricco di impegno ed irto di difficoltà intervenute per la mutata legislazione che ha visto impegnata l’associazione nell’accrescere il livello di qualità e di sicurezza a favore dei donatori e dei riceventi. Pur in presenza di queste grosse difficoltà, la Fidas Basilicata ha fatto registrare un lieve flessione nelle raccolte associative inviando ai servizi trasfusionali della Regione 6.000 unità di sangue e di plasma. Ha invitato le sezioni territoriali a moltiplicare gli sforzi per accrescere il numero dei donatori e delle donazioni segnalando che con i progressi della medicina sempre più patologie richiedono trasfusioni di sangue o emoderivati. Ha indicato in una più attenta organizzazione ed una migliore comunicazione la chiave di volta per reclutare sempre più donatori e di conseguenza aumentare il numero delle donazioni. Alla base della buona organizzazione vi può essere l’incremento dell’indice donazionale.
Molto interessante anche l’intervento del Direttore Sanitario, Dr. Gerardo Silvano, che ha confermato l’impegno e la qualità dello staff sanitario per assicurare lo svolgimento di oltre 300 giornate di raccolta associativa sul territorio regionale ed ha sottolineato l’importanza del dono del sangue come momento di prevenzione e controllo. Lucia Fuina, Coordinatrice giovani Fidas Basilicata ha posto il tema di un maggiore spazio per i giovani per tentare di coinvolgere sempre più le giovani generazioni all’interno del volontariato sia come donatori che come responsabili associativi.

La FIDAS Basilicata ringrazia i donatori

Locandina (definitivo)Una giornata di formazione e di festa per la FIDAS Basilicata. Domenica 5 febbraio al teatro “Francesco Stabile” di Potenza una mattinata di formazione riservata ai giovani donatori per approfondire le tematiche della comunicazione con il Presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris, il Presidente degli Ordini dei Giornalisti della Basilicata Mimmo Sammartino e la docente ed esperta di media Caterina Policaro.

Nel pomeriggio, alla presenza dei responsabili associativi e delle istituzioni, la festa e il riconoscimento ad un donatore benemerito di ogni sezione territoriale e al termine lo spettacolo di Dino Paradiso “Il riso fa buon sangue”.Invito02 (2)