West Nile Virus: misure di sorveglianza per i donatori che hanno soggiornato a Torino

A seguito di riscontro di positività per West Nile Virus (WNV) in un esemplare di avifauna nel comune di Poirino (provincia di Torino), segnalato dal Servizio di riferimento regionale di epidemiologia per la sorveglianza, la prevenzione e il controllo delle malattie infettive (SEREMI) della Regione Piemonte, la Struttura di Coordinamento per le Attività Trasfusionali della Regione Piemonte comunica l’attivazione dell’applicazione del test NAT per WNV per la qualificazione biologica delle donazioni di sangue ed emocomponenti raccolte nella Regione Piemonte.

Si richiama, pertanto, l’applicazione, per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nella provincia di Torino, di quanto disposto in merito dal decreto ministeriale 2 novembre 2015 “Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti”.

Con riferimento alla circolare del Centro Nazionale sangue Prot. n.1283.CNS.2020 “Indicazioni per la sorveglianza e la prevenzione della trasmissione del West Nile Virus e Usutu mediante la trasfusione di emocomponenti labili nella stagione estivo-autunnale 2020 del 28 maggio 2020, si raccomanda di utilizzare il test WNV NAT quale alternativa al provvedimento di sospensione temporanea per 28 giorni dei donatori che abbiano trascorso almeno una notte nell’area interessata.

I Responsabili delle Strutture regionali di coordinamento per le attività trasfusionali sono invitati a dare tempestiva attuazione alle suddette indicazioni, informando puntualmente i singoli Servizi trasfusionali operanti nelle Regioni/Province autonome di rispettiva competenza, anche per gli aspetti inerenti alla raccolta di cellule staminali emopoietiche da sangue venoso periferico, e le Banche di sangue cordonale, ove presenti.

Il Centro Nazionale sangue aggiornerà le presenti indicazioni in relazione all’evoluzione della situazione epidemiologica nazionale e internazionale.

Giornata nazionale per la lotta contro i tumori del sangue: celebriamo prenotando la donazione

Si celebra oggi, 21 giugno, la 15^ giornata nazionale per la lotta contro le leucemie, i linfomi e il mieloma.  Istituita ufficialmente nel 2014 dal Consiglio dei ministri, la giornata ha lo scopo di sensibilizzare sulle condizioni dei malati e delle loro famiglie e dare informazioni sullo stato della ricerca scientifica contro queste malattie.

In questa occasione sono molte le iniziative organizzate dall’AIL, l’Associazione Italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma. Tra i tanti progetti, segnaliamo l’attivazione del numero verde AIL 800-226524 uno strumento utile per far fronte al bisogno di informazioni, orientamento ed assistenza di pazienti e familiari. Il numero, attivo dal lunedì al venerdì, prevede la possibilità di confrontarsi gratuitamente con diversi esperti: 

  • Ematologo in linea ogni lunedì, giovedì e venerdì;
  • Esperto di diritto del lavoro e agevolazioni sociali in linea ogni martedì;
  • Psiconcologo in linea ogni mercoledi.

donazionesanguePer i pazienti affetti da patologie del sangue – afferma Giovanni Musso, Presidente Nazionale FIDAS – resta fondamentale il ruolo delle donazioni di sangue e singoli emocomponenti. Esistono tanti ottimi motivi per donare il sangue, aiutare i pazienti affetti da tumori del sangue è uno di questi. Vogliamo fare gli auguri ad AIL, nella Giornata Nazionale AIL, ed esprimere la nostra vicinanza a tutti i pazienti impegnati nella lotta alle leucemie, ai linfomi e al mieloma, prenotando la nostra prossima donazione“.