Dal 22 al 24 aprile il 55° Congresso nazionale FIDAS

LogoCongressoIl confronto sui grandi temi del sistema sangue, con particolare attenzione al Decreto Ministeriale del 2 novembre 2015 e alla revisione dell’Accordo Stato-Regioni 20 marzo 2008 relativo alla stipula di convenzioni tra Regioni, Province autonome e Associazioni e Federazioni di donatori di sangue;  ma anche la condivisione dell’azione svolta dalle federate FIDAS su tutto il territorio nazionale e il rinnovo delle cariche federali che avranno il compito di guidare la Federazione nei prossimi quattro anni. Questo e molto altro nel corso del 55° Congresso nazionale FIDAS che si svolgerà a Grado (GO) il 22 e il 23 aprile p.v. e che si concluderà con la 35° Giornata del Donatore in programma a Gorizia domenica 24 aprile.

A cento anni dalla presa del capoluogo isontino, città simbolo della Grande guerra e del sangue versato in quella che fu definita “un’inutile strage”, i donatori FIDAS si ritroveranno per testimoniare il valore del dono volontario, anonimo e gratuito e per decidere come indirizzare e coordinare la promozione del dono.

“Da sangue versato a sangue donato” è il leitmotiv che unirà i diversi eventi in programma, a partire dalla donazione collettiva di giovedì prossimo. Protagonisti i giovani FIDAS che si daranno appuntamento in piazza del Municipio a Gorizia per ricordare simbolicamente il primo conflitto mondiale e le sanguinose battaglie di cui quelle zone sono state teatro. E se i giovani militari del secolo scorso hanno versato il sangue, i giovani FIDAS lo doneranno nell’autoemoteca dell’Associazione Donatori Volontari Sangue di Gorizia che ha avuto l’onere e l’onore di organizzare il Congresso.

I rappresentanti degli oltre 462mila donatori di sangue FIDAS venerdì e sabato si ritroveranno a Grado per il momento assembleare che si aprirà con la premiazione dei vincitori della VI edizione del Premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi” riservato ai temi del volontariato e della donazione del sangue e patrocinato dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti, dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, dal Centro Nazionale Sangue e dalla SIMTI, Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia.

La kermesse si concluderà domenica 24 aprile quando oltre 10mila donatori provenienti da tutta Italia, partendo dal Parco della Rimembranza, dopo l’omaggio ai caduti sfileranno lungo le strade di Gorizia per la 35° Giornata nazionale del Donatore che teminerà in Piazza della Vittoria con la celebrazione della S. Messa presieduta dall’Arcivescovo di Gorizia Monsignor Carlo Alberto Maria Redaelli.

Giovedì 21 nella sala Bianca del Municipio di Gorizia si terrà la conferenza stampa di presentazione del Congresso.

Programma del 55° Congresso nazionale FIDAS