istituzionali

Donare il sangue: un’indagine sui donatori

fidas1Ha preso il via la seconda fase della ricerca “Donare il sangue: sguardi incrociati. Atteggiamenti e rappresentazioni sociali” nata dalla collaborazione tra FIDAS, il dipartimento di Psicologia dell’Università degli studi di Palermo e l’Université Paris 8. Il progetto, che coinvolgerà i donatori FIDAS di tutto il territorio nazionale, è guidato dalla dottoressa Cinzia Guarnaccia, donatrice dell’associazione ADSPEM FIDAS di Reggio Calabria.

La realizzazione di questo studio, l’approfondimento concettuale ed i dati di ricerca cui darà accesso costituiscono un utile strumento conoscitivo che permetterà di sviluppare programmi efficaci si sensibilizzazione/promozione e fidelizzazione dei donatori. La ricerca “Donare il sangue: sguardi incrociati. Atteggiamenti e rappresentazioni sociali” si prefigge di indagare le rappresentazioni sociali circa il dono del sangue e gli atteggiamenti che influenzano la scelta di diventare donatori, di approfondire, tra le rappresentazioni emerse, quali aspetti sono maggiormente legati alle campagne di sensibilizzazione, reclutamento e fidelizzazione promosse dalle associazioni che promuovono la donazione del sangue al fine di identificare le azioni maggiormente predittive del comportamento dei donatori periodici e di valutare i livelli di Altruismo ed Empatia evidenziando le eventuali correlazioni con il comportamento attuato nei confronti della donazione.

Nell’Area Riservata è possibile scaricare il protocollo d’intesa sottoscritto da FIDAS.