istituzionali

Una traversata per sostenere il valore del dono

ottavatraversatafidas1Cinquanta volontari FIDAS provenienti da tutta Italia hanno sfidato le acque dello Stretto di Messina per ricordare l’importanza della donazione di sangue. Questa mattina nel tratto di mare tra Punta Faro (Messina) e Cannitello (Reggio Calabria), gli angeli del dono si sono alternati nell’ottava edizione della Traversata della Solidarietà lo storico appuntamento FIDAS, realizzato grazie al prezioso contributo dell’associazione ADSPEM FIDAS di Reggio Calabria.

“Quest’edizione si colloca come punto di arrivo del FIDAS On The Road, – ha ricordato Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale FIDAS – la lunga kermesse, iniziata a Verona venerdì 4 luglio, che ha visto due camper griffati FIDAS affrontare un percorso di oltre 6000 chilometri lungo tutto lo Stivale per ritrovarsi sul lungomare più bello d’Italia. L’estate 2014 per molte regioni italiane è stata caratterizzata dalla carenza di sangue e auspichiamo che l’attività di sensibilizzazione della FIDAS contribuisca ad alimentare, in particolare tra i giovani, la cultura della donazione anonima, gratuita e responsabile”.

Ad attraversare il tratto di mare tra Scilla e Cariddi, nella mattinata di oggi tanti amici e sostenitori del progetto, come gli atleti delle Fiamme Oro della Polizia di Stato Pietro Bonanno,  Andrea Bondanini, PierGiorgio Gagliotti, Fabiana Lamberti e Andrea Volpini, la campionessa di nuoto FINP Anna Barbaro, gli atleti degli Special Olympics e di altre associazioni del territorio e Stefano Scarpa, l’uomo bandiera entrato con le sue performance di arte circense nel World Guinness dei primati, già protagonista della campagna di comunicazione “La forza di un gesto”.