istituzionali

CNS: emanate le linee guida per la prevenzione della TRALI

Il 15 dicembre il Centro Nazionale Sangue ha emanato le Linee guida per la prevenzione della TRALI, il danno polmonare acuto associato alla trasfusione.
Considerato che fra gli emocomponenti labili ad uso trasfusionale il plasma umano rappresenta il componente per uso clinico maggiormente in causa nella patogenesi della TRALI, nel caso in cui nello stesso siano presenti anticorpi anti leucocitari (anti HLA e/o anti HNA), con decorrenza dal 1 aprile 2011, i Servizi Trasfusionali rilasceranno per uso clinico solo plasma da donatori di sesso maschile o da donatrici nulligravide con anamnesi negativa per pregresse trasfusioni di emocomponenti.

Per la trasfusione di piastrine da aferesi sospese in plasma, i Servizi Trasfusionali rilasceranno per uso clinico esclusivamente o almeno prevalentemente (> 80%) concentrati piastrinici da aferesi provenienti, anche in questo caso, da donatori di sesso maschile o da donatrici nulligravide con anamnesi negativa per pregresse trasfusioni di emocomponenti.

I donatori con presenza accertata di anticorpi anti HLA e/o anti HNA, o direttamente implicati in casi di TRALI saranno esclusi dalla donazione di sangue e di emocomponenti ad uso clinico.

La TRALI (Transfusion Related Lung Injury) è la principale causa di mortalità trasfusionale residua, nonostante la sua incidenza sia probabilmente sottostimata sia per mancato riconoscimento che per omessa segnalazione.

Nella prossima circolare saranno allegate le linee guida in questione.