eventi

Ad Aosta il 59° Congresso Nazionale FIDAS

Ieri, 10 febbraio 2020, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del 59° Congresso Nazionale FIDAS che quest’anno si svolgerà ad Aosta, dal 30 aprile al 3 maggio.

“Il Congresso Nazionale rappresenta un momento di rilevante importanza per la FIDAS. Quello che ci attende sarà un Congresso di confronto in particolare sui temi della donazione in aferesi e del ricambio generazionale” afferma Aldo Ozino Caligaris, Presidente Nazionale FIDAS.

Per quattro giorni Aosta e l’intera Regione diventeranno la Capitale del dono del sangue. Saranno condivise le attività svolte nell’ultimo anno dalle federate FIDAS su tutto il territorio nazionale e si vivrà un momento di grande valore per la vita associativa: il rinnovo delle cariche federali che avranno il compito di guidare la Federazione nei prossimi quattro anni.

Oltre ai lavori assembleari che impegneranno i delegati delle 76 associazioni FIDAS, si svolgeranno in questa sede due eventi di interesse nazionale. Un primo evento riguarda le giovani generazioni: il 30 aprile verranno infatti premiate le tre scuole che risulteranno vincitrici del Bando “A scuola di dono”. Il Bando, rivolto agli studenti di ogni ordine e grado di istruzione, rappresenta un percorso di educazione al dono e più in generale alla solidarietà, un progetto che si rinnova dopo la prima fruttuosa edizione dello scorso anno.
Un’altra premiazione animerà Aosta: saranno infatti proclamati anche i vincitori del X Premio giornalistico “FIDAS – Isabella Sturvi”. Tre giornalisti che risulteranno i vincitori delle categorie “nazionale”, “locale” ed “emergente”, più un quarto giornalista che riceverà il Premio alla carriera. Attraverso il Premio la Federazione Italiana Associazione Donatori di Sangue intende promuovere l’impegno del giornalismo sociale e scientifico relativo al Sistema Sangue e al contempo valorizzare il grande patrimonio costituito dalle numerose associazioni del territorio impegnate nel volontariato, sensibilizzando i cittadini verso l’impegno sociale e civile.

Durante la Conferenza Stampa sono stati annunciati i membri della Giuria che quest’anno sarà presieduta dal dottor Cristiano Lena, Direttore del trimestrale Noi in FIDAS, affiancato da sette tra professionisti del settore, esperti di volontariato e del no-profit e responsabili associativi FIDAS. Il compito sarà affidato, infatti, a Stefano Caredda, direttore di Redattore Sociale, Pier David Malloni, Responsabile dell’ufficio stampa del Centro Nazionale Sangue, Stefano Arduini, direttore di Vita e vita.it, Paola D’Amico, redattrice di Buone Notizie, Anna Monterubbianesi, Responsabile ufficio stampa Forum Terzo Settore, Giancarlo Liviano D’Arcangelo, scrittore e fondatore/autore del blog Buonsangue, don Alessandro Paone, incaricato regionale della Conferenza episcopale del Lazio per le comunicazioni sociali e delegato della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. Accanto a loro Feliciano Medeot, Vice Presidente nazionale FIDAS, Ines Seletti, membro del Consiglio Direttivo Nazionale FIDAS ed Elia Carlos Vazquez, coordinatore nazionale Giovani FIDAS.

Il Premio anche quest’anno si pregia del patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti, della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, del Centro Nazionale Sangue e della Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia.

A coronamento del Congresso, la 39^ Giornata del Donatore di sangue FIDAS, per la quale si prevede l’arrivo nella Regione di più di due mila donatori di sangue, provenienti da tutta Italia. La Giornata del Donatore rappresenta ormai da decenni un momento di ringraziamento e gratitudine verso i tanti volontari che tendono il braccio: questo semplice gesto di altruismo garantisce ai 1800 pazienti che ogni giorno in Italia accedono alla terapia trasfusionale, di poter godere degli emocomponenti necessari al supporto delle attività assistenziali ricevute dai Sistemi Sanitari Nazionali e Regionali.

“Siamo molto orgogliosi di ospitare il 59° Congresso Nazionale FIDAS in Valle d’Aosta – afferma il Presidente regionale Rosario Mele – il Congresso è un importante momento di democrazia e partecipazione. Sarà una grande festa per tutta la comunità valdostana. Attraverso questa iniziativa continueremo a promuovere corretti stili di vita e a diffondere la cultura del “dono” quale unico gesto per offrire speranza di vita a tanti pazienti. Siamo certi che questo evento possa essere un momento aperto, inclusivo, ricco di spunti e testimonianze. Crediamo che la spinta e le positive suggestioni vissute possano coinvolgere e avvicinare con consapevolezza e responsabilità al dono”.

Conferenza Stampa di presentazione del 59° Congresso Nazionale FIDAS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *