Radio DeeJay e FIDAS insieme per promuovere il dono del sangue

onenationonedonation21novembre2014Venerdì 21 novembre ritorna One nation one donation, l’evento promosso da Radio Deejay per sensibilizzare al dono del sangue. E la FIDAS, da sempre a fianco del Trio Medusa, questa volta ha fatto 13. Tante sono infatti le associazioni federate che lungo tutto lo Stivale si collegheranno in diretta per una vera e propria gara di solidarietà.  

 

 

 

 

 

 

I volontari del dono racconteranno il bello di tendere un braccio a favore degli altri, in maniera anonima e gratuita, dalle sedi FIDAS di Aosta, Milano, Torino, Genova, Udine, Vicenza, Parma, L’Aquila, Pescara, Campobasso, Matera, Palermo e Agrigento.

L’invito viene direttamente dai microfoni di “Chiamate Roma triuno triuno” il programma quotidiano del Trio Medusa, al secolo Furio, Giorgio e Gabriele, che in coro hanno voluto ricordare: “Serve davvero poco per fare un grandissimo gesto d’amore e altruismo, basta donare il proprio sangue che è una delle poche cose al mondo non replicabili; quindi significa fare un regalo davvero unico, al prossimo e soprattutto a voi stessi. Perché donare mantiene giovani. Parola di Trio Medusa.” E i tre mattatori del buongiorno di Radio DeeJay per primi ci metteranno la faccia, o per meglio dire il braccio. A Roma, infatti, l’autoemoteca della Regione Lazio e il personale medico dell’Ospedale San Camillo Forlanini, accoglieranno il Trio e i volontari in Via Cristoforo Colombo sotto gli studi di Radio Dee Jay.

“Donare sangue è importante, non ci stancheremo mai di ricordarlo, ma è fondamentale aggiungere che la donazione è anche un gesto di responsabilità – sottolinea Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale FIDAS. – La collaborazione con Radio DeeJay, e con il Trio in particolare, ci permette di avere un canale privilegiato con i giovani che invitiamo ad adottare in maniera periodica questa scelta che fa bene a chi la fa e a chi la riceve, favorisce uno stile di vita sano e permette di tenere sotto controllo il proprio stato di salute”.

Appuntamento venerdì 21 novembre con l’obiettivo di superare quota 343, il numero di unità raccolte nell’edizione dello scorso mese di giugno.

 

 

La FIDAS Basilicata e la Polizia Penitenziaria rinsaldano la collaborazione

poliziapenitenziariapotenzaCon 17 sacche di sangue raccolte, 5 pre-donazioni e 5 accessi si è conclusa giovedì 13 novembre la 5° giornata di donazione presso la Casa Circondariale  “A. Santoro” di Potenza. Grande soddisfazione è stata espressa dai responsabili del Gruppo donatori FIDAS Marisa Di Pierro e Saverio Brienza, e dal Presidente e Direttore Sanitario della FIDAS Potenza Dott. Salvatore Accardo, che all’unisono hanno espresso i più vivi ringraziamenti a tutto il personale della Casa Circondariale per l’importante gesto di solidarietà effettuato nella mattinata. In un momento delicato per la nostra sanità offrire un contributo di così alto valore sociale può solo aumentare la consapevolezza che donare qualcosa di se è fondamentale per sentirsi parte integrante della Comunità. 

Nel corso della mattinata alla presenza del Presidente della FIDAS Basilicata, Paolo Ettorre, che ha espresso i sentimenti di viva riconoscenza a tutto il personale, sono state consegnate due targhe, la prima al Direttore della Casa Circondariale Dott. Michele Ferrandino e la seconda al Commissario Capo della Polizia Penitenziaria  Rocco Grippo, poiché senza la loro collaborazione e straordinaria vicinanza al volontariato non si potrebbero vivere momenti così importanti come quelli vissuti nella mattinata. Benemerenze sono state attribuite anche ai donatori che hanno raggiunto le 5 e le 10 donazioni, mentre al donatore Claudio Zaccagnino con 15 donazioni è stata conferita la medaglia di bronzo associativa con una targa ricordo.

Linee di indirizzo per progetti sperimentali di volontariato

lpsIl Ministero per il Lavoro e le Politiche sociali ha pubblicato le Linee di indirizzo 2014 per la presentazione di progetti sperimentali di volontariato. Potranno presentare i progetti tutte le organizzazioni di volontariato legalmente costituite da almeno due anni e regolarmente iscritte nei registri del volontariato.

Le risorse finanziarie complessivamente disponibili per l’anno 2014 ammontano a 2milioni di euro. 

Per la compilazione delle domande, la piattaforma informatica del Ministero del lavoro sarà attiva dalle ore 17.00 del 20 novembre alle ore 13.00 del 10 dicembre 2014 (termine ultimo per la presentazione dei progetti).

Tutte le info su http://www.lavoro.gov.it/AreaSociale/Volontariato/Progetti/Pages/Progetti_2014.aspx 

A Roma la giornata conclusiva del progetto Request

Il 10 dicembre appuntamento a Roma per la Giornata conclusiva del progetto Request – Ricognizione nazionale dello stato dell’arte dell’applicazione dei requisiti di tracciabilità delle informazioni e di identificazione univoca del donatore e delle unità di sangue ed emocomponenti presso le unità di raccolta associative e presso le articolazioni organizzative dei servizi trasfusionali, delle dotazioni tecnologiche esistenti presso le stesse e dell’implementazione dei nuovi requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi delle strutture trasfusionali (ex. artt. 19 e 20 della legge 21 ottobre 2005) e con riferimento ai decreti legislativi n° 207 e n° 208 del 9 novembre 2007.

Scarica il programma e il modulo di iscrizione

9° Forum Risk Management Sanità

logo9forumSi svolgerà ad Arezzo dal 25 al 28 novembre il 9° Forum Risk Management in Sanità, promosso dal Ministero della Salute, dall’Istituto Superiore di Sanità, dalla Regione Toscana e dalla Fondazione Sicurezza in Sanità.

La manifestazione ha dedicato uno spazio importante ai temi del Terzo Settore e all’integrazione socio-sanitaria.

Scarica il programma

Il Forum del Terzo Settore in Commissione Affari Sociali

loghiforumterzosettoreIl Forum Nazionale del Terzo Settore ha presentato ieri, in Commissione Affari Sociali della Camera, osservazioni ed emendamenti al testo del DDL di Riforma del Terzo Settore, illustrando la posizione del Forum, nella sua qualità di parte sociale riconosciuta e di organismo di rappresentanza di oltre 75 organizzazioni nazionali di secondo e terzo livello, per un totale di circa 95.000 sedi territoriali.

“Abbiamo ringraziato la Commissione per il tempo e la speciale attenzione che ha inteso riservarci – dichiara Pietro Barbier, portavoce del Forum. L’incontro è stato molto interessante e abbiamo esposto le nostre aspettative e anche le nostre preoccupazioni, illustrando anche gli emendamenti emersi dal dibattito tra le nostre organizzazioni che abbiamo depositato con una nostra memoria. Desideriamo che la tanto attesa Riforma del Terzo Settore proceda spedita nel suo iter parlamentare e con questo obiettivo abbiamo concentrato su pochi essenziali punti le richieste di modifica. Non abbiamo mancato di far presente alla Commissione il tema delle risorse. Una Riforma di questo respiro deve poter contare su risorse certe e commisurate agli obiettivi di sviluppo e promozione del Terzo Settore che tutti auspichiamo. Come dichiarato sin dall’annuncio della Riforma, il Forum continuerà a fornire il proprio contributo perché si abbia una Riforma vera, utile e condivisa”.

Scarica la memoria del Forum del Terzo Settore