La FIDAS partecipa alla formazione FIJLKAM

Si è svolto presso il Centro nazionale FIJLKAM di Ostia (RM) sabato 13 e domenica 14 ottobre il 18° Corso nazionale ostia1800x600di Perfezionamento Ufficiali di Gara e Arbitri nazionale 1° Categoria ed Insegnanti Tecnici/Maestri della Fijlkam, la Federazione Italiana Judo, Lotta, Karate e Arti Marziali.

ostia2800x600Il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris è intervenuto presentando ad un centinaio di tecnici “Gli stili di vita del volontariato”. FIDAS e FIJLKAM hanno sottoscritto nel 2009 un protocollo di intesa per la diffusione dei corretti stili di vita e per la sensibilizzazione al dono del sangue.

Censimento dell’industria e dei servizi 2011

logo_censimento_nonprofit_payoffIl mondo del non profit nel Censimento generale dell’industria e dei servizi 2011: con l’obiettivo di rappresentare in maniera puntuale e dinamica il mondo delle imprese, del non profit e delle istituzioni pubbliche, il Censimento dell’industria e dei servizi 2011 vuole offrire un contributo fondamentale alle decisioni di politica economica e alla governance di tre importanti settori della vita del Paese. 

Ogni istituzione non profit chiamata a partecipare al Censimento non adempie solamente a un obbligo di legge, ma aggiunge un tassello a un grande puzzle che, una volta completato, offrirà un quadro di riferimento indispensabile per conoscere il nostro Paese e supportare scelte strategiche, soprattutto in una congiuntura economica difficile come quella attuale.
Il Forum del Terzo Settore ha realizzato una Guida per il Censimento contenente una serie di domande ricorrenti, al fine di facilitare la compilazione da parte delle Associazioni.

Diramate le raccomandazioni per la prevenzione dell’influenza

ministerodellasaluteIl Ministero della Salute ha diramato le raccomandazioni per la Prevenzione e il controllo dell’influenza per la stagione 2012-2013.  L’influenza rappresenta una ricorrente problematica patologia per la Sanità Pubblica a causa del numero di casi che si verificano in ogni stagione e che può essere più o meno elevato a seconda della trasmissibilità del virus influenzale circolante.

Nel valutare le evidenze sulle misure di protezione personali (non farmacologiche) utili per ridurre la trasmissione del virus dell’influenza, l’ECDC (Ente Europeo per il Controllo delle malattie) ha raccomandato le seguenti azioni:
1.Lavaggio delle mani (in assenza di acqua, uso di gel alcolici);
2.Buona igiene respiratoria (coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, trattare i fazzoletti e lavarsi le mani);
3.Isolamento volontario a casa delle persone con malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale;
4.Uso di mascherine da parte delle persone con sintomatologia influenzale quando si trovano in ambienti sanitari (ospedali).

Nell’area normativa è possibile visionare il testo completo trasmesso dal Ministero.

Al via il Corso in Economia e amministrazione del coordinamento della rete trasfusionale

altemsSono aperte le iscrizioni alla I edizione del Corso di Perfezionamento in Economia e amministrazione del coordinamento della rete trasfusionale e della rete dei trapianti, promosso dall’Alta Scuola di Economia e Management (ALTEMS) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore in collaborazione con il Centro Nazionale Sangue e il Centro Nazionale Trapianti.

Il termine per le iscrizioni è fissato al 31 ottobre 2012. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito http://altems.unicatt.it

III Giornata nazionale FIDAS: Thumb Up

thumbupgiovanifidasLe Associazioni federate d’Italia si preparano a festeggiare la III Giornata nazionale FIDAS, un appuntamento giunto alla sua terza edizione, nato per ringraziare i 464.913 donatori volontari di sangue presenti sul territorio nazionale e per sensibilizzare quanti ancora non lo sono.
Il claim scelto quest’anno dai Giovani FIDAS, su un’idea degli studenti della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Pontificia Salesiana di Roma, è Blood Donors – Thumb Up, un invito di matrice “facebookiana” per ricordare che donare sangue è importante e soprattutto i giovani sono invitati ad alzare il pollice e condividere il valore del dono.

Dalla Valle D’Aosta alla Liguria, dalla Lombardia al Veneto, dal Friuli alla Puglia e alla Sicilia, sono previsti numerosi appuntamenti nelle piazze o nei luoghi simbolo delle città per condividere l’appartenenza alla FIDAS e per dire “sì” alla donazione volontaria, anonima, responsabile e gratuita del sangue.
Appuntamenti:
Valle D’Aosta
Genova
Bari 

A Barile nasce il gruppo Mtb Briganti FIDAS

barile1Si è costituito nel piccolo centro arbereshe del Vulture, all’interno dell’Associazione donatori sangue FIDAS, il gruppo ciclistico amatoriale “Mtb Briganti”. Una ventina i donatori di sangue amanti della mountain bike e del loro territorio, da qualche mese hanno iniziato l’attività ciclistica correndo lungo le montagne e colline del Vulture Alto Bradano. Animati dal dinamico ed instancabile Antonio Di Lucchio, storico donatore di piastrine e appassionato di ciclismo “hanno l’obiettivo di avvicinare giovani e adulti alla buona pratica sportiva, ai coretti stili di vita e alla donazione consapevole di sangue ed emocomponenti”. Per Rocco Franciosa, presidente dell’Associazione donatori sangue Fidas Barile “poter annoverare all’interno della nostra associazione un gruppo di appassionati di ciclismo è motivo di grande soddisfazione, poiché il binomio sport e salute è perfetto”. Al gruppo Mtb Briganti, rappresentato da Antonio Di Lucchio, nei giorni scorsi, sullo sfondo della storica Fontana Steccato di Barile, la vicepresidente Fidas Basilicata, Anna Maria Piarulli, ha consegnato una targa di affiliazione ed ha espresso “vivo compiacimento per il progetto sportivo che si vuole portare avanti, con l’intento di avvicinare un numero crescente di cittadini all’attività ciclistica e alla donazione di sangue, plasma e piastrine, di cui c’è sempre tanto bisogno”. 

Globulandia, un’avventura in rosso

globulandiaCentro Nazionale Sangue (CNS) e Rete cittàsane hanno presentato nel corso di una conferenza stampa presso il Ministero della Salute ‘Globulandia. Un’avventura in rosso’, mostra didattico-scientifica patrocinata dal Ministero della Salute e dedicata agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori , nonchè al pubblico generico di ogni età.

Realizzata con l’apporto creativo di giovani artisti italiani, dopo un lungo lavoro di ricerca e sintesi multidisciplinare, la mostra si presenta come un percorso-avventura alla scoperta del sangue, un fluido storicamente ricco di mistero e, oggi, un vero e proprio farmaco salvavita. Gli aspetti culturali, storici, scientifici dell’Universo sangue, nella più generale cornice di riferimento delle scelte di vita salutari, verranno proposti con rigore scientifico e senza tralasciare il fascino e il divertimento che ogni viaggio (anche quello all’interno del corpo umano!) porta con sé.
La mostra, nata da un’idea del CNS, è il risultato dalla stretta collaborazione avviata nel 2011 tra CNS e la Rete Nazionale Città Sane OMS e dell’impegno di esperti di comunicazione della scienza e giovani studenti di nuove tecnologie, quali il team coordinato dal Prof. PierLuca Lanzi del Dipartimento Elettronica e Informazione del Politecnico di Milano sotto la costante supervisione scientifica della Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia (SIMTI). 
Inoltre, per monitorare il vissuto dei docenti rispetto ai temi della salute, degli stili di vita e della propensione alla solidarietà dei propri allievi, il CNS in collaborazione con Observa Science in Society  ha elaborato un questionario che sarà somministrato agli insegnanti che accompagneranno le classi in visita durante il tour. Un ulteriore tassello che si aggiunge al puzzle di ricerca e sperimentazione che il CNS ha inteso promuovere fin dalla sua nascita per esplorare il sistema, offrendo al mondo della sanità, della ricerca e del volontariato utili strumenti per elaborare strategie di contatto e fidelizzazione dei veri protagonisti che consentono all’ ingranaggio di girare: i volontari del dono.
Esperti del settore, in gran parte giovani studenti di professioni sanitarie e volontari, metteranno a disposizione le proprie competenze per ‘risvegliare’ nel pubblico la consapevolezza dell’importanza di corretti stili di vita e soprattutto la propensione al dono che è indicatore di salute oltre che straordinaria abitudine” – ha commentato  Giuliano Grazzini, Direttore del Centro Nazionale Sangue – . “E’ necessario sensibilizzare le nuove generazioni. In Italia ci sono 1.733.398 donatori di sangue  (69.9% maschi e 30.1% femmine).  La percentuale di giovani sul numero totale di donatori  nel 2011 si attesta al 33.31%, un numero ancora troppo basso soprattutto se si considerano in prospettiva i dati sull’invecchiamento della popolazione”.
“Abbiamo scelto di avviare questa collaborazione con il CNS di cui condividiamo la mission e gli obiettivi strategici, perché riteniamo che attraverso la donazione si possano veicolare messaggi  che invitano ad avere cura della propria salute. 
Il progetto Città Sane, promosso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, nasce infatti per diffondere la consapevolezza della salute in Italia e per aiutare le città ad essere promotrici presso i propri cittadini della centralità della salute. E’ partito nel 1995 come movimento di Comuni per poi diventare nel 2001 Associazione senza scopo di lucro, e oggi i Comuni che fanno parte della rete in Italia, sono oltre 70” – ha dichiarato Simona Arletti, Presidente Rete Italiane città sane.
“Globulandia. Un’avventura in rosso” sarà inaugurata a Modena il giorno 10 ottobre 2012 e ospitata, nel corso del biennio 2012-2013, da 8 città italiane Modena, Genova (Festival della Scienza 2012), Udine, Massa, Padova, Milano, Torino e Foggia. Ogni tappa sarà realizzata con il contributo delle Istituzioni locali (Regioni, Province, Comuni, AUSL, Aziende Ospedaliere, Università)  e delle Associazioni e Federazioni dei volontari di sangue AVIS, CRI, FIDAS, FRATRES.  
Per seguire il percorso, la testata del CNS (www.centronazionalesangue.it) dedicherà l’intera sezione MEDIA LAB, della sua Home page ad uno speciale in cui si troveranno immagini, backstage e interviste ai protagonisti, inediti reportage realizzati durante le tappe e i commenti a caldo rilasciati da chi ha vissuto l’avventura. Ulteriori informazioni sulle tappe del tour saranno disponibili anche sul sito www.retecittasane.it 

Messaggio del Ministro Renato Balduzzi