Prevenzione WNV province di Pavia, Torino e Novara

Il Centro Nazionale Sangue, a seguito del riscontro di positività per West Nile Virus (WNV) in un esemplare di avifauna nella provincia di Torino segnalato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta (IZSTO), e in un pool di zanzare nei comuni di Travacò Siccomario e Parona (provincia di Pavia) in una trappola parlante anche per la provincia di Novara, segnalato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna (IZSLER), le Strutture di coordinamento regionale per le attività trasfusionali della Regione Piemonte e della Regione Lombardia, hanno disposto l’introduzione dei test NAT per WNV sulle donazioni di sangue ed emocomponenti raccolte nella provincia di Torino e nella provincia di Pavia.

Si richiama, pertanto, l’applicazione, per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle province di Pavia (Regione Lombardia), Torino e Novara (Regione Piemonte), di quanto disposto in merito dal decreto ministeriale 2 novembre 2015 “Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti”.

Tuttavia, al fine di garantire il mantenimento dell’autosufficienza in emocomponenti nel periodo estivo, durante il quale si registrano le più significative variazioni infra-annuali della raccolta di emocomponenti, sottolineare che il provvedimento di esclusione temporanea per “28 giorni dopo aver lasciato, dopo aver soggiornato almeno una notte, un’area a rischio per l’infezione da virus del Nilo occidentale documentato attraverso idonei sistemi di sorvenglianza epidemiologica (…) non si applica nel caso in cui sia eseguito, con esito negativo, il test dell’acido nucleico (NAT), in singolo”.

Nell’area Documenti/CNS la comunicazione completa del Centro Nazionale Sangue.

Misure di prevenzione WNV in provincia di Torino

tabella-sinottica-wnv-26-09-2016A seguito di un riscontro di un esemplare di avifauna sinantropica  positivo per West Nile Virus nella provincia di Torino, confermato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, la Struttura Regionale  di coordinamento per le attività trasfusionali della Regione Piemonte ha disposto l’introduzione del test NAT per West Nile Virus per le donazioni di sangue ed emocomponenti nella suddetta provincia. Inoltre viene disposta su base nazionale la sospensione di 28 giorni per tutti i donatori che vi abbiano soggiornato anche solo per una notte.

Nell’area normativa, documenti dal CNS, la comunicazione completa in merito alla la diffusione del West Nile Virus.

Ultima tappa del Giro d’Italia. Il bilancio della FIDAS

Migliaia di chilometri lungo l’Italia attraversando oltre cinquecento comuni. A partire dal 9 maggio FIDAS ha preso parte alla Carovana del Giro che ha preceduto gli atleti nella storica kermesse sportiva giunta alla 99° edizione. “Per il secondo anno abbiamo scelto di prendere parte all’evento per poter continuare a sensibilizzare la popolazione sul dono del sangue e degli emocomponenti – sottolinea Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale FIDAS. – Il nostro principale dovere è sostenere la donazione responsabile, volontaria e non remunerata, del sangue e dei suoi componenti, in quanto patrimonio irrinunciabile del sistema trasfusionale italiano. Siamo soddisfatti del riscontro che questa partecipazione ha prodotto per le migliaia di persone che hanno potuto conoscere la nostra azione a favore di quanti necessitano di terapie trasfusionali”.

Oggi l’ultima tappa del Giro: da Cuneo a Torino gli atleti sfideranno il maltempo annunciato per aggiudicarsi un titolo ambitissimo. E sarà l’ultima tappa anche per il pick-up FIDAS, con a bordo i Giovani FIDAS che con il claim “Il sangue non è acqua” hanno invitato la popolazione a “dissetare la vita”.

Il tutto con il sostegno di Kedrion Biopharma, azienda che sviluppa, produce e distribuisce in tutto il mondo farmaci salvavita derivati dal plasma umano, un vero e proprio ponte che unisce donatori e pazienti, un ruolo fondamentale come partner del Sistema italiano per il raggiungimento dell’obiettivo dell’autosufficienza di farmaci plasmaderivati.

Con l’hashtag #dissetalavita è possibile vedere tutte le tappe dell’avventura FIDAS nella Carovana del Giro