Dal CNS la Linea Guida per il Patient Blood Management

Come indicato dal Decreto ministeriale del 2 novembre 2015 (Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti) che prevede la definizione e l’implementazione di specifici programmi con particolare riferimento alla preparazione del paziente a trattamenti chirurgici programmati, il Centro Nazionale Sangue ha elaborato la Linea Guida per il “Patient Blood Management” approvata il 27 ottobre 2016 dalla Sezione trasfusionale del Comitato tecnico sanitario a cui sono state trasferite le funzioni della Consulta Tecnica Permanente per il Sistema Trasfusionale.

Ai fini dell’attuazione del Programma PBM, è necessario il coinvolgimento delle Aziende Sanitarie per la applicazione, da parte di tutti i professionisti, delle Linee guida che riportano in dettaglio le “Raccomandazioni da adottare nel periodo pre-operatorio, infra-operatori o epost­ operatorio”.

Il Centro nazionale sangue, attraverso le Strutture regionali di coordinamento per le attività trasfusionali, monitorerà l’applicazione delle Linee guida mediante indicatori appositamente sviluppati.Linea Guida Patient Blood Management

Il 15 novembre a Roma il convegno “Patient Blood Management”

Il 15 novembre a Roma presso l’Aula Pocchiari dell’Istituto Superiore di Sanità, si svolgerà il Convegno “Patient Blood Management” (PBM) strategie in ostetricia e nel peri-operatorio.
L’evento si configura come la tappa di un percorso di riflessione e collaborazione che ha visto impegnati il Centro nazionale sangue, il Ministero della Salute e numerose Società Scientifiche e si propone la formazione dei professionisti coinvolti e la divulgazione dei princìpi generali e dei più significativi progetti a livello mondiale nell’ambito del PBM.
In questo contesto si intende illustrare specifici percorsi assistenziali diagnostico-terapeutici multidisciplinari finalizzati a valutare preliminarmente i pazienti candidati a chirurgia elettiva per rilevare i fattori di rischio che possono determinare la necessità di terapia trasfusionale e correggerli in tempo utile.
Tra gli obiettivi più significativi del programma di PBM vi è il miglioramento dell’outcome del paziente anche mediante la prevenzione della trasfusione evitabile.
Nel corso del convegno saranno presentati i risultati del WOMAN Trial (World Maternal Antifibrinolytic Trial) per il trattamento dell’emorragia post-partum con acido tranexamico.

Brochure PBM 15 novembre 2016