Misure di prevenzione West Nile Virus in Ungheria e Israele

In seguito alla segnalazione sul sito dell’European Centre Disease and Control – ECDC di casi confermati di malattia da West Nile Virus nel Distretti di Heves (Ungheria) e nel Distretto di Tel Aviv (Israele), il Centro Nazionale Sangue dispone su base nazionale la sospensione di 28 giorni per tutti i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle aree indicate.

Nell’area normativa, documenti dal CNS, la comunicazione completa in merito alla diffusione del West Nile Virus.

Misure di prevenzione West Nile Virus in Serbia, Romania e Israele

In seguito alla segnalazione sul sito dell’European Centre Disease and Control – ECDC di casi confermati di malattia da West Nile Virus nei Distretti di Teleorman e Hunedoara (Romania), nel Distretto di Podunavski (Serbia), e nel Distretto Settentrionale (Israele), il Centro Nazionale Sangue dispone su base nazionale la sospensione di 28 giorni per tutti i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle aree indicate.

Nell’area normativa, documenti dal CNS, la comunicazione completa in merito alla diffusione del West Nile Virus.

West Nile Virus: misure di prevenzione in Grecia e Israele

WestNileVirus21.07-Grecia e IsraeleIn seguito alla segnalazione sul sito dell’European Centre Disease and Control – ECDC di casi confermati di malattia da West Nile Virus nelle regioni dell’Arcadia e dell’Argolide (Grecia) e nel Distretto Centrale (Israele), il Centro Nazionale Sangue dispone su base nazionale la sospensione di 28 giorni per tutti i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle aree indicate.

Nell’area normativa, documenti dal CNS, la comunicazione completa in merito alla diffusione del West Nile Virus.

West Nile Virus: misure di prevenzione nello stato di Israele

In seguito alla segnalazione da parte dell’ECDC (European Centre Desease and Control) di un caso confermato di malattia da West Nile Virus nello stato di Israele, il Centro Nazionale Sangue ha disposto l’applicazione su base nazionale del protocollo di sospensione temporanea di 28 giorni ai donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle aree indicate.

Nell’area normativa la comunicazione completa.