FIDAS Partenopea e FIDAS Valle d’Aosta unite da un gemellaggio

Donatori uniti, in nome della solidarietà. Venerdì 28 settembre, in occasione della “Giornata del Donatore 2018” che si celebrerà a Baia di Napoli presso Villa Rossana,  l’Associazione Donatori Volontari Sangue “San Michele Arcangelo” della FIDAS Valle d’Aosta guidata da Rosario Mele, e la FIDAS Partenopea presieduta da Gennaro Carotenuto suggelleranno il vincolo di amicizia con un gemellaggio. Un legame utile per sviluppare strette relazioni associative e promuovere comuni iniziative di diffusione della cultura della donazione gratuita, anonima e periodica del sangue e dei suoi componenti.
Un’amicizia che sarà il solco nel quale cresceranno e si alimenteranno relazioni umane, culturali, di solidarietà tra due realtà associative di Donatori di sangue FIDAS geograficamente lontane, ma fortemente legate da un saldo impegno di prossimità. Idealmente si uniranno l’anima e il cuore di città diverse, l’impegno responsabile di cittadini donatori, di mare e di montagna, distanti centinaia di chilometri per disegnare una solidarietà del dono forte e transregionale. I due Presidenti, unitamente ai Direttivi dei Donatori, si assumono l’impegno di mantenere contatti vivi e permanenti tra le due federate di Donatori, per favorire sentimenti di amicizia e la migliore collaborazione per concorrere al raggiungimento dell’autosufficienza regionale e nazionale di sangue ed emoderivati, di perseguire con
determinazione livelli di qualità e di sicurezza per la tutela dei donatori e dei trasfusi.

All’evento parteciperanno: Pierfrancesco Cogliandro Vice Presidente FIDAS Centro Sud e Isole, Michele Vacca Direttore SIT Campania “Ospedale Cardarelli “, Bruno Zuccarelli Direttore Dimti Napoli 1 centro, Direttore SIT Ospedale dei Colli, Cosimo Nocera Direttore SIT O.S. Giovanni Bosco, Gaspare Leonardi Direttore SIT O.S. Paolo. Inoltre saranno presenti i rappresentanti delle Federate FIDAS Campania e della FIDAS Valle d’Aosta

Rosario Mele riceve il cavalierato della Repubblica. Onorificenza al fondatore FIDAS Valle D’Aosta

 

Rosario MeleSabato 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, Rosario Mele sarà insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica.

Fondatore e primo presidente della FIDAS Valle d’Aosta, Rosario Mele, Sovrintendente Capo Tecnico Infermiere della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Sanitario della Questura di Aosta, in questi anni si è impegnato costantemente per la promozione del valore del dono. Donatore di sangue della FIDAS Atan di Napoli, trasferito ad Aosta nel 2000 ha promosso e fondato nel 2007, insieme ad altri colleghi in servizio nella Regione, l’Associazione Donatori volontari sangue “San Michele Arcangelo”. Nel corso degli anni la realtà associativa, divenuta una delle 73 federate FIDAS presenti sul territorio nazionale, si è ingrandita ed oggi conta 15 tra sezioni e gruppi, di cui fanno parte 1461 donatori che nel corso del 2017 hanno contribuito all’autosufficienza regionale e nazionale con 747 unità di sangue ed emocomponenti.

Un risultato importante reso possibile grazie alla costante collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale della Valle d’Aosta e in particolare con il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale diretto dal dottor Pierluigi Berti.  Dal 2007 ad oggi la FIDAS Valle d’Aosta ha portato avanti iniziative e campagne per la promozione anonima, periodica, volontaria, consapevole e gratuita del dono del sangue. Determinante è stato il coinvolgimento di famiglie, colleghi, militari, giovani, studenti, cittadini e residenti provenienti da altre regioni d’Italia e di altre culture ed etnie. Inoltre a Rosario Mele il merito di aver lavorato a fianco di altre realtà associative del territorio come AIDO, ANED, ADMO, Lega Italiana Fibrosi Cistica, ADISCO, CSV, Ordine di Malta gruppo Valle d’Aosta, Associazione Nazionale Polizia di Stato Sezione “Adolfo La Bernarda”, International Police Association XX Delegazione Valle d’Aosta, Gruppi, Oratori e Movimenti parrocchiali.

Istituito con la Legge 3 marzo 1951, il Cavalierato della Repubblica è il primo fra gli Ordini nazionali ed è destinato a “ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.”

La cerimonia di conferimento si svolgerà il 2 giugno alle ore 11 presso la sala Maria Ida Viglino del Palazzo regionale ad Aosta.

I donatori della FIDAS Valle D’Aosta all’Institut Agricole Regional

Giovedì 17 e venerdì 18 maggio 2018 i donatori di sangue della FIDAS Valle d’Aosta incontreranno i docenti e gli studenti dell’Institut Agricole Regional in regione La Rochere, 1 Aosta. Un appuntamento importante, tappa di un percorso di incontri con le platee scolastiche regionali, utile a promuovere e diffondere la cultura del dono civico, volontario, anonimo, periodico e gratuito del sangue.
“Siamo particolarmente fieri di incontrare la platea scolastica dell’Institut Agricole Regional, – afferma Adele Murino referente FIDAS Scuola Valle d’Aosta – ringraziamo la struttura dirigenziale dell’Institut per aver accolto e accettato la nostra richiesta.

L’IAR è una struttura di studi superiori e centro di ricerca che oltre ad avere il compito di promuovere l’istruzione e la formazione professionale in agricoltura, insegnare ai giovani la corretta gestione della propria azienda agricola ha manifestato una particolare sensibilità nell’ospitare questi incontri per promuovere l’educazione alla salute, alla solidarietà e in particolare alla donazione del sangue.

L’appuntamento offrirà ai volontari della FIDAS valdostana la possibilità di presentare e sottolineare agli studenti l’importanza di diventare periodici e responsabili donatori di sangue, illustrando aspetti e modalità per una corretta attività trasfusionale”. Ospite della due giorni, Michele Mastrosimone, appartenente della Polizia di Stato in servizio presso la Questura di Genova, istruttore di guida e ideatore del simulatore di guida. “Oggi più che mai percepiamo la necessità di presentarci ai giovani per promuovere scelte civiche importanti rispettosi della propria e altrui vita. I giovani di oggi sono i Donatori di sangue del “prossimo ormai alle porte” sistema trasfusionale regionale, sono le indispensabili risorse capaci di fornire speranza ai tanti pazienti che attendono una speranza di vita.  Con questa iniziativa i Donatori di sangue della FIDAS Valle d’Aosta mirano ad un maggiore coinvolgimento delle fasce di popolazione più giovane, al fine di accrescere il tasso di presenza dei donatori nella fascia di età tra i 18 e i 25 anni per poter garantire un migliore turn over generazionale”.
Per info: Donatori sangue FIDAS Valle d’Aosta – Referente FIDASécole Adele Murino – 338/8756115 email adele.murino@gmail.com

Ad Aosta un convegno sull’importanza della donazione del sangue

Aosta convegno 17 marzo 2018“L’importanza della donazione del sangue nelle patologie oncologiche” è il titolo del convegno che si svolgerà sabato 17 marzo alle ore 17 ad Aosta presso la Sala conferenze della Banca Valdostana Credito Cooperativo organizzato dalla FIDAS Valle d’Aosta.

Dopo il saluto introduttivo della presidente FIDAS VdA Carla Buzzelli e dell’assessore regionale alla salute Luigi Bertschy, interverranno Pierluigi Berti, direttore dei Servizi di Medicina trasfusionale e Immunoematologia della Azienda Usl Valle d’Aosta, Marina Schena, direttore della struttura complessa di oncologia ed ematologia oncologica presso l’ospedale “Umberto Parini” di Aosta e Francesca Valvo, direttore medico della fondazione CNAO (Centro nazionale di Adroterapia Oncologica) di Pavia.

Scegli il tuo futuro, scegli la vita. il 27 e 28 ottobre appuntamento con FIDAS Valle D’Aosta

I Donatori di sangue della FIDAS Valle d’Aosta e l’Area Giovani del Comitato di Aosta della Croce Rossa Italiana informano che venerdì 27 e sabato 28 ottobre 2017 prenderanno il via ad Aosta, gli incontri con diverse platee scolastiche relativi al progetto “Health Spotting. Chose your future, chose life”.  Colleziona stili di vita sani. Scegli il tuo futuro, scegli la vita.

“Un progetto che vede alleati diversi attori, nato dalla necessità di promuovere e diffondere la cultura del dono del sangue, con la complicità di esperienze di solidarietà e di servizio sul territorio, con la partecipazione di professionalità impegnate al servizio della comunità per la crescita dei futuri cittadini valdostani” – afferma Adele Murino, referente scuola della FIDAS regionale. “Oggi più che mai percepiamo la necessità di presentarci ai giovani studenti e promuovere scelte civiche importanti rispettosi della propria e altrui vita. Un ambizioso programma che gode del patrocinio morale dell’Assessorato regionale alla sanità, salute e politiche sociali, del coinvolgimento del Servizio di Immunologia e Medicina Trasfusionale dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, dell’importante partenariato con l’Area Giovani del Comitato di Aosta della Croce Rossa Italiana, che presenteranno le loro esperienze, parleranno di primo soccorso, di come effettuare una corretta chiamata di soccorso e tanto altro. Di rilevante importanza è il sostegno della dottoressa Silvia Magnani infettivologa in servizio presso l’Azienda USL della Valle d’Aosta e di Michele Mastrosimone, ideatore del simulatore di guida”.
Gli incontri si svolgeranno secondo il seguente calendario:
Venerdì 27 ottobre 2017 presso la Sala Conferenze del Centro di Servizio per il Volontariato di Aosta in via Xavier De Maistre 19 dalle ore 9:50 alle ore 11:30 incontro con gli studenti della IV D del Liceo Scientifico e Linguistico “E. Berard”, seguirà poi dalle ore 11:30 alle ore 13:20 l’appuntamento con gli studenti delle classi IV A B e C del medesimo istituto e del IV anno del Liceo Classico Artistico e Musicale.
Interverranno la prof.ssa Paola Negretto referente salute, la dottoressa Silvia Magnani infettivologa, due operatori del Comitato di Aosta Area Giovani della Croce Rossa Italiana e Michele Mastrosimone.
Sabato 28 ottobre 2017 presso l’Aula Magna del liceo Classico e Artistico in via dei Cappuccini 2 dalle ore 9:50 alle ore 11:30 incontro con gli studenti delle classi II A e B, seguirà poi dalle ore 11:40 alle ore 13:15 l’incontro con gli studenti del IV anno sezioni A e B.
Interverranno la prof.ssa Antonella Mauri referente salute, Valentina Guerrisi Coordinatrice regionale del Gruppo FIDAS Giovani Valle d’Aosta ” Matteo Guerrisi ” e Michele Mastrosimone.
Per info: Donatori sangue FIDAS Valle d’Aosta — Referente FIDASécole Adele Murino – 338/8756115 email adele.murino@gmail.com

FIDAS Valle D’Aosta presenta il progetto: Amo la vita

FIDAS Valle d’Aosta e CRI Valle d’Aosta presentano il progetto: “Amo la vita: non bevo, non mi faccio e dono il sangue”.
Il 14 giugno 2017 alle ore 18:30 presso la sede della Federata valdostana “San Michele Arcangelo” in via Lucat 2/A ad Aosta i donatori della FIDAS Valle d’Aosta festeggeranno la 13ma Giornata Mondiale del Donatore di sangue, unendosi idealmente a tutti i Donatori di sangue del pianeta: la celebrazione, istituita nel 2004 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, ricorda la data di nascita di Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni e coscopritore del fattore RH.
Raccogliamo l’invito promosso dall’OMS, diffondiamo una consapevole e civica cultura del dono del sangue, sottolineiamo il ruolo che ogni singola persona può svolgere per aiutare gli altri in situazioni di emergenza – ma non solo – offrendo il dono prezioso del proprio sangue. Promuoviamo e diffondiamo amplificando e rafforzando la rete di conoscenza, informazione e comunicazione.

Il World Blood Donor Day 2017 secondo la declinazione della FIDAS VdA si proporrà ai giovani nell’ottica della promozione della cultura del dono e sancirà un’importante intesa di lavoro e collaborazione tra i Donatori valdostani della FIDAS e il Comitato valdostano della Croce Rossa Italiana. La festa dei donatori sarà l’occasione per presentare il progetto denominato: “Amo la vita: non bevo, non mi faccio e dono il sangue “, rivolto a tutti gli studenti delle scuole medie e superiori del territorio regionale.
Se il focus mondiale punta a sensibilizzare gli interventi in emergenza non dimentichiamo che è dal lavoro quotidiano di costruzione della consapevolezza che traggono origine le risposte di solidarietà e di generosità che ogni anno salvano vite umane e consentono dignità a malati cronici o piuttosto sostengono grandi interventi e trapianti.
Saranno presenti ai lavori i rappresentanti istituzionali e associativi.
Il progetto è frutto della collaborazione tra FIDAS VdA e CRI fin dalla sua genesi, essendo stato scritto a più mani tra Adele Murino, referente FIDAS Scuola VdA, Martina Bolmida dell’Area Giovani di Croce Rossa di Aosta, Valentina Guerrisi, coordinatrice del Gruppo FIDAS Giovani Valle d’Aosta “Matteo Guerrisi” e Michele Mastrosimone, ideatore del simulatore di guida ed esperto istruttore di guida della
Polizia di Stato, nonché volontario e donatore FIDAS.
Obiettivo di questo progetto è proporre ai giovani studenti valdostani una riflessione sull’importanza del dono del sangue in relazione all’alcolismo e alla tossicodipendenza: l’adozione di stili di vita sani e di condotte rispettose della propria vita e di quella altrui è l’invito semplice ma efficace che viene proposto.
La sperimentazione degli effetti negativi attraverso il simulatore e la trattazione condotta da autorevoli professionisti sanitari, confortati dall’esperienza di validi esponenti del soccorso, renderà flessibile e interattivo il modulo formativo. FIDAS e CRI condividono la consapevolezza di aver intrapreso un percorso di formazione e informazione che oltre ad arricchire il patrimonio delle reciproche realtà associative, apre alla necessità di relazionarsi con Istituzioni e realtà operanti sul territorio per promuovere un’ indispensabile cultura
civica, necessaria a far lievitare nelle giovani coscienze la responsabilità di ognuno verso gli altri. Per ulteriori info: Donatori sangue FIDAS Valle d’Aosta presidentefidasvda@gmail.com  Croce Rossa Italiana Comitato di Aosta: cl.aosta@cri.it.

Due appuntamenti con la FIDAS Valle d’Aosta

Due appuntamenti con la FIDAS Valle d’Aosta. Sabato 13 maggio, in occasione del decennio della costituzione della sezione valdostana “San Michele Arcangelo”, la FIDAS Valle d’Aosta ha organizzato una tavola rotonda per parlare dell’attività svolta e dei tanti progetti per il futuro; il tema “2007-2017 Donatori sangue San Michele Arcangelo FIDAS: dieci anni al servizio della comunità valdostana”. Appuntamento alle ore 09:30 presso la saletta del Palazzo Regionale in Piazza Deffeyes 1.
Interverranno Pierluigi Marquis Presidente della Regione Autonoma Valle d’Aosta, Pietro Ostuni Questore di Aosta, Monsignor Franco Lovignana Vescovo di Aosta, Luigi Bertschy Assessore Regionale Salute Sanità e politiche Sociali, Fulvio Centoz Sindaco di Aosta, Pierluigi Berti Responsabile del Servizio di Medicina Trasfusionale dell’Azienda USL Valle d’Aosta e Direttore SIMIT, Giovanni Musso vicePresidente nazionale FIDAS per il NordOvest e Aldo Ozino Caligaris Presidente Nazionale dei Donatori di sangue FIDAS.
Nel corso della stessa giornata dalle ore 09:00 alle ore 17:00 presso la saletta di Piazza Deffeyes verrà istituito un ufficio filatelico di Poste Italiane dove sarà possibile acquistare le cartoline, il francobollo ed effettuare un annullo filatelico dedicato ai dieci anni della 67ma Federata dei Donatori di Sangue FIDAS Valdostana “San Michele Arcangelo”: mille cartoline a tiratura limitata, quattro scatti spuntati dall’obbiettivo del volontario valdostano FIDAS Almando Reggio che rappresentano scorci e simboli della nostra Regione.17 - 1

Alle ore 21:00 presso l’Auditorium Comunale di Quart – Località Bas Villair 19, i Donatori della omonima Sezione FIDAS “Giovanni Desandré” prersentano l’VIII° edizione de “Una nota da donare“, serata di promozione e diffusione dellla cultura del dono del sangue a cui partecipano “Le Choeur du Coeur” composto da studenti dell’Istituzione scoolastica “Eugenia Martinet” e “Notes Fleuries du Grand Paradis”, due cori diretti dalla Prof.ssa Ornella Manella, accompaghnata al piano dal Prof. Paolo Risi e dal Prof. Piermario Rudda alle percussioni.

Mercoledì 17 maggio alle ore 21 ad Aosta, presso il salone della Cittadella dei giovani, viale Garibaldi 7, la sezione Silvy Parlato della FIDAS Valle d’Aosta, organizza per una serata musicale ad ingresso gratuito dedicata al ricordo di Silvy e Nicole e a tutte le vittime della strada. “Per ricordare e non dimenticare Silvy e Nicole“. Alla serata musicale parteciperanno i Trouveur valdoten, notissimo gruppo valdostano che allieterà la serata con canzoni e musiche tradizionali delle Alpi occidentali.

Manifesto mercoledì 17 maggio

FIDAS Agorà: un calendario di attività per la Valle d’Aosta

FIDAS Valle D’Aosta  riprende ufficialmente l’attività 2017 con una serie di iniziative volte a coinvolgere gli
associati su temi di comune interesse e a creare spazi di aggregazione e divertimento: l’idea di
rendere viva la sede, come luogo condiviso di confronto e di nuove esperienze, passerà attraverso
un piccolo calendario di incontri in una sorta di contenitore intitolato “ FIDAS Agorà”.
Sabato 18 febbraio 2016 alle ore 15:00, ad Aosta presso la sede di Via Lucat 2a, prenderà il via la VI^ Edizione del Trofeo di Dama Donatori
di Sangue FIDAS Valle d’Aosta ” Paolo Costabile” in collaborazione con il Circolo Damistico
Valdostano presieduto da Paolo Faleo.
Aspettiamo numerosi, sia i soci donatori amanti della dama sia gli amanti della dama che ancora
non donano il loro sangue, proprio per cogliere l’occasione di incontrare e confrontare esperienze
diverse a partire da un gioco comune. Merenda per tutti i partecipanti e premi per i primi tre
classificati.
Non ci sono limiti di età: per info e iscrizione gratuita contattare all’indirizzo email la presidente Carla
Buzzelli – presidentefidasvda@libero.it oppure chiamare il 347/6152596.
A seguire, il primo appuntamento a tema del calendario FIDAS Agorà sarà mercoledì 22 febbraio
2017, alle ore 20.30: apriremo le porte e parleremo di noi, delle motivazioni del nostro impegno di
volontari FIDAS. E ci confronteremo sul senso di una scelta con chi ha maturato per esperienza
personale e professionale riflessioni di valore in altre realtà.