Due giorni di raccolta per la FIDAS Rotondella (MT)

dav

Due giorni di raccolta per la sezione di Rotondella (MT) della FIDAS Basilicata. Quarantaquattro le donazioni effettuate tra martedì 10 e giovedì 12 con un risultato straordinario per la comunità rotondellese sempre partecipe e sempre più solidale. Tra le unità raccolte 6 sono state di plasma, in quanto da pochi mesi anche a Rotondella è possibile effettuare la plasmaferesi.

Martedì 10 aprile l’autoemoteca è stata posizionata nella zona di Rotondella 2 per rendere sempre più partecipe la popolazione che abita in quella parte di territorio mentre giovedì nel recinto delle scuole elementari del centro storico nell’ambito della campagna “Mamma, papà! Vi accompagniamo a donare” giunta alla terza edizione. Come di consueto il giorno precedente è stata fatta una campagna informativa tra gli studenti per sensibilizzare e informare sulla donazione del sangue ed invogliare i genitori a donare il sangue per dare un esempio concreto di generosità ai propri figli. I bambini hanno partecipato con grande entusiasmo intonando canti sulla solidarietà e indossando le t-shirt appositamente ideate per loro.

Presenti il sindaco Vito Agresti, entusiasta per i risultati che raggiunti  e sempre disponibile nei confronti dell’Associazione, la dirigente scolastica professoressa Liuzzi che accoglie con gioia le iniziative rivolte agli studenti, tutto il corpo docente oltre ovviamente ai 200 alunni dell’Istituto Comprensivo I.Morra .

sdr

“In un piccolo comune questo è un risultato che deve necessariamente rendere orgogliosi tutti noi” ha spiegato la presidente Rosanna Persiani “donatori,  volontari ,  consiglieri e componenti del direttivo,  e di tutti coloro che contribuiscono al raggiungimento di questi ottimi risultati. Il 2017 si è concluso con un incremento di donazioni del 15% sull’anno precedente e soprattutto per il 2018 la squadra di FIDAS Rotondella si è prefissa l’obiettivo ambizioso di un ulteriore incremento, puntando sui giovani e sull’inserimento di giornate straordinarie di donazione di plasma. Il dato importante è che ogni volta si aggiungono nuovi donatori, in queste due ultime giornate sono 13 le persone alla prima donazione, gran parte sotto i 40 anni, pertanto si auspica che siano donatori periodici molto longevi assicurando un ricambio generazionale necessario al fine di garantire continuità alle attività della sezione”

 

17ma edizione di “Buon compleanno 18enne” con la FIDAS Rotondella

 

Il format consolidato prevede la tradizionale discesa lungo la scenografica scalinata di Sant’Antonio dei 18enni nati nel 1999, e la torta formata dai “Sospiri” tipici di Rotondella. Come da tradizione si esibiranno cantanti, ballerini, musicisti in una gara divisa in bambini under 15 e adulti che vedrà tre vincitori: per gli under 15 ci sarà il solo voto del pubblico, per gli altri un vincitore eletto dal pubblico e un vincitore eletto dalla giuria tecnica. La giuria tecnica è così composta: Alba Morano (Roma): iscritta all’Albo Nazionale dei Tecnici e Formatori, all’Associazione sportiva confederata e Maestra di primo livello Choreographic team, giudice nazionale di gara; Carmela Salomone (Torino): diplomata al conservatorio in pianoforte, insegnate di musica e direttrice di una orchestra giovanile; Giuseppe Santarcangelo (Rotondella): musicista e consigliere FIDAS Rotondella. Ospiti speciali il gruppo FIDAS Boys costituitosi dopo la passata edizione. «La Festa del Volontariato Buon Compleanno 18enne – ha commentato Rosanna Persiani la presidente FIDAS Rotondella – è giunta alla 17° edizione, ideata nel 2000 per invogliare i giovani a scegliere consapevolmente il proprio ruolo sociale dedicandosi al volontariato e soprattutto alla donazione del sangue. Per un 18enne scegliere di essere donatore vuol dire prendersi cura di sé e della propria salute per poter essere “utile” e salvare altre vite attraverso la donazione. Un merito al gruppo giovani ed alla sua referente Antonella Tarantino che in questi ultimi mesi sono diventati un punto di riferimento della nostra sezione con l’organizzazione di diverse iniziative. Per l’edizione di quest’anno ospiteremo in apertura della serata l’associazione “AGATA – Volontari contro il cancro” di Marconia con cui da settembre cominceremo una collaborazione più attiva sul territorio nello spirito del volontariato di rete».
Durante l’evento sarà assegnato il “Premio Maria Rapanaro Persiani-Il valore della solidarietà e di un sorriso” giunto alla settima edizione a due alunne della scuola primaria e secondaria di primo grado accompagnate dalla dirigente Carmela Liuzzi e dalla presenza del sindaco di Rotondella Vito Agresti.

Rotondella 2016