Presentato a Gorizia il 55° Congresso nazionale FIDAS

Presentato sabato mattina nella sala Consiliare del Comune di Gorizia, il 55° Congresso nazionale FIDAS
che si svolgerà tra Grado e Gorizia dal 21 al 24 aprile prossimi. Presenti il sindaco del capoluogo isontino, Ettore Romoli, l’assessore comunale ai Grandi Eventi, Arianna Bellan, il consigliere regionale Diego Morelli,
l’assessore provinciale Ilaria Cecot, il presidente della CCIAA Gorizia, Gianluca Madriz e il presidente
ADVS Gorizia, Feliciano Medeot.
“Gorizia è stata città testimone di sanguinose battaglie durante la prima Guerra Mondiale, nel corso delle quali – ha sottolineato il sindaco Ettore Romoli – troppo sangue è stato versato e protagonista, invece, in questa lodevole occasione, di sangue donato”.
Lo slogan del Congresso “da sangue versato a sangue donato” è stato ideato per ricordare, simbolicamente, il primo conflitto mondiale. Nei territori dove, un secolo fa, si combatteva tra eserciti di paesi diversi e molti giovani morivano versando il proprio sangue, ora si celebra la vita e la donazione di sangue.
Il presidente di ADVS Gorizia, Feliciano Medeot, ha voluto inoltre ricordare Egidio Bragagnolo, indimenticato presidente di ADVS Gorizia e vicepresidente nazionale della FIDAS, prematuramente scomparso nel 2014.
“I donatori del Goriziano sono orgogliosi di ospitare le delegazioni che arriveranno da tutta Italia – ha
affermato il presidente ADVS Gorizia, Feliciano Medeot – un evento fortemente voluto dalla nostra
associazione che, nel centesimo anniversario della Grande Guerra, intende celebrare la vita e chi
garantisce la vita attraverso il dono del proprio sangue”. Medeot ha voluto ringraziare tutte le
istituzioni, pubbliche e private, che hanno dimostrato la loro attenzione nei confronti dei donatori e
del Congresso, garantendo un importante sostegno economico. “Un ringraziamento che deve essere
esteso anche a tantissimi enti, associazioni e a tutti i volontari che contribuiscono e contribuiranno al
buon esito dell’iniziativa, una “rete” di collaboratori di cui non possiamo che essere fieri”, ha concluso
il presidente.
La manifestazione, in programma dal 21 al 24 aprile, si svolgerà in due momenti e in due location
differenti: dal 22 al 23 aprile, a Grado, saranno ospitati i lavori del congresso nazionale, mentre
Gorizia, domenica 24 aprile, ospiterà 35^ Giornata del Donatore con la grande sfilata nazionale delle
delegazioni italiane.