Cambio al vertice per l’ADAS Saluzzo FIDAS

Luciano Biadene passa il testimone dopo 14 anni di presidenza dell’ADAS  Saluzzo FIDAS che poco più di due mesi fa ha celebrato i 60 anni di presenza sul territorio con 23 gruppi locali attivi e con i suoi 2350 donatori e 106mila sacche di sangue raccolte.

direttivo.adas.1L’assemblea del 19 Dicembre 2017, radunata nel salone polivalente di Tarantasca,  ha votato all’unanimità il nuovo direttivo composto da Beltramo Ferruccio Presidente, vicepresidenti Delfiore Livio Silvestro Mirko, segretario Miolano Marco, tesoriere Cardellino Giuseppe, revisori dei conti Musso Dario Ferrato Marco Biolatto Gisella (supplente), probiviri Biadene Luciano Caldera Giovanni Ardusso Mario Supplente , comitato operativo composto da Beltramo Delfiore Silvestro Biadene  Miolano Ardusso Valerio Ghibaudo Gabriele e consulente Sanitario Dott. Lorenzatti Riccardo.

“Orgoglioso e determinato per la carica ricevuta, voglio raccogliere ogni singolo elemento che è stato costruito in tutti questi anni della presidenza uscente per proiettarci nel futuro ” – dichiara il presidente neo eletto Ferruccio Beltramo – ” cercando di migliorare
ove possibile,  facendo tesoro di tutta l’esperienza passata ma soprattutto  guardando avanti con l’obbiettivo fondamentale di sensibilizzare e avvicinare i giovani al dono del sangue. Questa sera il tributo dell’assemblea al presidente uscente è stato totale e commosso , lo ringrazio per tutto quello che ha fatto e per tutto il tempo che ha dedicato alla nostra associazione in tutti questi anni”.

“Ho rassegnato le mie dimissioni ” – spiega Luciano Biadene – ” dopo 14 anni di presidenza nei quali ho cercato in ogni modo di prodigarmi per il bene dell’associazione, rimarrò ancora in carica come capo gruppo di Busca. Sono felice di cedere il testimone a Ferruccio che conosco da tanti anni e stimo in modo particolare. Porgo gli auguri di buon lavoro a lui e a tutta la sua squadra con la consapevolezza che l’ADAS avrà un grande futuro”
Si prospetta un grande lavoro per il nuovo direttivo , tanti sono gli argomenti e le problematiche da affrontare ma l’entusiasmo è tangibile e l’ADAS Saluzzo FIDAS è una associazione viva e in continua crescita.

 

 

 

Agrigento e il dono del sangue

Agrigento2Si svolgerà ad Agrigento sabato prossimo 14 maggio, la giornata conclusiva del XXV concorso “Il dono del sangue”, un iniziativa dell’associazione ADAS.

L’evento si terrà presso l’Istituto Professionale di Stato per i servizi commerciali e turistici e della pubblicità “Nicolò Gallo”. Saranno premiati gli alunni della scuola della provincia di Agrigento che si sono distinti per il senso di solidarietà, il messaggio e l’originalità dei loro lavori.

Pubblicato il volume “Dieci anni con l’ADAS”

Nel 2004 la Sezione ADAS di Mazzarino (CL)  raccoglieva, in un anno, appena 44 sacche di sangue. Dal 2005 Luciano Lanzarone ne è diventato il responsabile portando la sezione cittadina a superare le mille unità nel 2012.  Un’attività incessante a sostegno della donazione del sangue. Un’attività raccontata dallo stesso Luciano Lanzarone nel volume “Dieci anni con l’ADAS” pubblicato il mese scorso.

“Ci sono storie che tutti i giorni vediamo raccontate in televisione o che leggiamo sui giornali – ha affermato il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris. – Nella maggior parte dei casi non ne conosciamo i protagonisti: sono persone umili che fanno qualcosa per gli altri…non nascondo che più di un passaggio del volume scritto da Luciano Lanzarone con grande cura e attenzione, ma ancor più con  grande amore, mi ha commosso. Alcuni degli episodi narrati li ricordo personalmente con piacere. Mi auguro che tutti coloro che leggeranno i “Dieci anni con l’ADAS” possano lasciarsi contagiare dal desiderio di fare qualcosa per gli altri e “rimboccarsi le maniche”.