A Gela uniti nello sport e nella solidarietà

Gela (1)Il secondo appuntamento dell’anno con il Club Juve “John Elkann” di Gela ancora una volta ha portato con sé oltre all’indubbio valore della donazione di sangue anche la convinzione che lo sport, l’aggregazione e la volontà di voler fare sistema a Gela c’è. Elementi, questi, che ancora una volta hanno reso speciale e ricca di significati la giornata dedicata come detto alla donazione di sangue svoltasi presso il Centro di Raccolta FIDAS ADAS di Gela e che alla fine ha generato ventitré donazioni e sei pre-donazioni. Generosità? No, responsabilità. Un nobile gesto frutto di impegno, dedizione e perseveranza. La concretezza di un gruppo di giovani e meno giovani che ha deciso di sposare insieme alla FIDAS ADAS Gela, presieduta da Enzo Emmanuello, la donazione di sangue. “Attraverso queste iniziative – afferma Enzo Emmanuello –vorremmo coinvolgere anche le altre realtà presenti nel territorio.  Che sia il Club Juve, che ovviamente ringraziamo infinitamente, o altri club di qualsiasi sport e attività, l’Adas da sempre è fermamente convinta che uno stile di vita sano, l’amore per lo sport e per il prossimo siano il nutrimento di una società civile e responsabile. Il mio – continua il Presidente Emmanuello – è un appello alla comunità gelese: donate sangue e siate solidali con il prossimo. Partecipate alla vita di questa città con gesti semplici e duraturi”. Gela (3)

All’Adas di Gela San Valentino all’insegna del dono

San Valentino all’insegna del dono per i volontari dell’Adas FIDAS Gela. Domenica 14 i volontari dell’associazione, guidati dal presidente Enzo Emmanuello, hanno celebrato l’amore nel suo significato più profondo: un gesto volontario, anonimo e gratuito a favore di quanti necessitano di terapie trasfusionali.

La giornata si è svolta presso l’Unità di raccolta associativa in Via Appennini, la “casa dei donatori” gelesi alla presenza del direttore sanitario dott. Antonio Moscato.

La cronaca e le foto della giornata su http://bit.ly/248lFqG