dalle federate

Matera: Concerto di Natale a Palazzo Lanfranchi

Non poteva mancare anche quest’anno il concerto natalizio organizzato dall’associazione Donatori Sangue Fidas sezione di Matera. E’ previsto per il prossimo lunedì 27 dicembre alle ore 20.30 Palazzo Lanfranchi sala Levi.

“Concerto per la vita”, ha commentato Francesco Salvatore presidente della locale sezione “ per ricordare a quanti godono di un ottimo stato di salute che il sangue donato contribuisce a salvare tante vite umane. Ormai sono anni che proponiamo il concerto di Natale come momento di scambio degli auguri per le festività di Natale. L’anno che si appresta a terminare ha fatto registrare per la nostra associazione un trend di crescita positivo, e con oltre seicento sacche raccolte abbiamo contribuito all’autosufficienza della nostra regione.

Quest’anno il ricco il programma del concerto e l’alta professionalità del quartetto che ha voluto aiutarci nella campagna di promozione del dono del sangue, fa presagire che sia un evento da non perdere.

Questi i componenti del quartetto che animeranno la serata del 27 dicembre : Ylenia Montaruli, avviata giovanissima agli studi musicali, si è diplomata in violino con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale presso il Conservatorio di Foggia sotto la guida del M° Orazio Sarcina.

Simone Libralon
, nato a Varese, inizia gli studi musicali all’età di dieci anni nella sua città, concludendoli poi presso l’Istituto Musicale Pareggiato “G. Donizetti” di Bergamo, dove consegue la laurea di primo livello in viola ad indirizzo interpretativo sotto la guida del M° Christian Serazzi. Ha collaborato con solisti e direttori di grande fama, tra i quali Riccardo Muti, Umberto Benedetti Michelangeli, Lang Lang, Herbie Hancock.

Roberto Mansueto
, nato nel 1990, dopo aver completato gli studi classici si è diplomato in violoncello presso il Conservatorio di Musica “Nino Rota” di Monopoli con votazione Dieci e Lode con Menzione Speciale. Attualmente si perfeziona con il M° Luigi Piovano a Roma e, in qualità di primo violoncello, nell’Orchestra Giovanile Italiana. Affermatosi in numerosi concorsi nazionali e internazionali per giovani musicisti, nel 2006 si impone, in quel di Genova, al Premio Nazionale delle Arti (Giovani Talenti) per “precoce talento strumentale e l’equilibrio stilistico espresso nell’esecuzione del Concerto n. 1 di J. Haydn” (così la Giuria presieduta da Michael Frischenschlager).

Vito Venezia
è nato a Matera nel 1988 e ha intrapreso gli studi musicali presso il Conservatorio Statale di Musica “E. R. Duni” della sua città sotto la guida del M° Vincenzo De Filpo, diplomandosi nel 2005, con 10, lode e menzione d’onore. Si è aggiudicato il primo premio in più di trenta concorsi pianistici di rilevanza nazionale e internazionale, e di recente si è qualificato per la semifinale del Concorso Internazionale per Pianoforte e Orchestra “Cittàdi Cantù”. All’età di undici anni ha tenuto il suo primo recital solistico continuando poi ad esibirsi per le più importanti società concertistiche.