FIDAS in diretta su Radio24

Martedì 13 giugno, in prossimità della Giornata mondiale del donatore di sangue, che si celebra il 14 giugno, a Radio24 si parlerà di donazione di sangue. Alle 11.30 0spite di Nicoletta Carbone e Debora Rosciani nella trasmissione Cuore e Denari  il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris. Sarà possibile intervenire in diretta chiamando il numero verde 800240024.

Attraverso l’Italia per diffondere il valore del dono

Si è conclusa ieri l’edizione n° 100 del Giro d’Italia e con esso anche l’esperienza FIDAS nella Carovana del Giro. Per il terzo anno la Federazione delle Associazioni dei Donatori di Sangue ha preso parte a questo viaggio nello sport per sensibilizzare la popolazione sull’importanza di donare il sangue.

“Il bilancio è assolutamente positivo – commenta il presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris. – Nel corso delle 21 tappe della manifestazione ciclistica i nostri volontari hanno potuto incontrare decine di migliaia di persone per ricordare l’importanza del dono del sangue volontario, anonimo e gratuito. Siamo consapevoli come l’attività di informazione debba essere costante per questo abbiamo voluto ancora una volta essere presenti nella Carovana del Giro che ci ha permesso grande visibilità. Come ogni gara anche il Giro d’Italia ha proclamato un vincitore. Per quanto ci riguarda ha vinto la solidarietà”.

Luca e CarolinaUn ringraziamento speciale da parte di tutti i donatori a Luca Molinaro, della FIDAS Paola, e Carolina Pragliola, della FIDAS Partenopea, che hanno affrontato con entusiasmo questa avventura percorrendo con la FIDASmobile oltre 3600km e distribuendo in tutto 20mila targhette per le valigie per ricordare il messaggio scelto per quest’anno: “prima di partire, ricordati di donare il sangue”.

Giro d’Italia: anche FIDAS nella Carovana Rosa

Per la terza volta FIDAS sarà presente nella Carovana del Giro in occasione dei 100 anni della manifestazione ciclistica. Un mezzo, appositamente predisposto, percorrerà gli oltre 3600 km in programma quest’anno per sensibilizzare i cittadini alla donazione di sangue ed emocomponenti.

E mentre in queste ultime ore le squadre partecipanti affilano le armi per un’edizione che si annuncia memorabile, si preparano anche Luca Molinaro della FIDAS Paola e Carolina Pragliola della FIDAS Partenopea, i due giovani donatori che saranno alla guida del mezzo che comporrà la Carovana del Giro al seguito degli atleti. Si parte domani, venerdì 5 maggio, da Alghero e la sensibilizzazione sul dono attraverserà lo Stivale fino alla tappa finale di Milano, in programma domenica 28 maggio.

Crew1“Crediamo molto nella sinergia tra sport e donazione di sangue. In passato atleti di diverse discipline hanno indossato la maglia della FIDAS sostenendo l’importanza di uno stile di vita sano, di cui lo sport è una componente essenziale – ricorda Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale FIDAS. – Abbiamo deciso di essere nuovamente presenti alla manifestazione ciclistica più importante d’Italia per continuare a coinvolgere i cittadini su un tema che interessa tutta la collettività. E per informare in modo corretto sulla donazione di sangue ed emocomponenti, in modo da favorire una sempre più ampia partecipazione alle attività delle associazioni del dono.

I volontari FIDAS quest’anno hanno scelto il claim “prima di partire”: in vista dell’estate, programmando vacanze e viaggi, è bene programmare, con l’associazione di riferimento e con i Servizi Trasfusionali, anche un gesto di solidarietà in modo da evitare i periodi di criticità che spesso caratterizzano i mesi estivi. Per ricordarlo distribuiranno delle targhette per le valigie, così #primadipartire tutti potranno ricordarsi dell’importanza di un gesto volontario, anonimo, gratuito e responsabile come la donazione del sangue.

Segui su facebook, twitter e instagram gli appuntamenti della Carovana rosa con l’hashtag #primadipartire

 

In 10mila sfilano a Milano per la 36ma Giornata del donatore

Migliaia di donatori FIDAS hanno attraversato la città per testimoniare il valore del dono. Questa mattina circa 10mila volontari del dono, appartenenti alle associazioni federate FIDAS, si sono dati appuntamento ai Giardini Montanelli a Milano per la 36° Giornata del donatore.

SfilataDopo la due giorni dedicata al 56° Congresso nazionale che ha coinvolto 200 delegati a Bergamo, la FIDAS ha indossato il vestito della festa. Alle 9.30 la celebrazione della S. Messa presieduta da Don Paolo Fontana, responsabile pastorale della salute della diocesi di Milano, al termine della quale si sono susseguiti i saluti delle autorità. Pierfrancesco Majorino assessore politiche sociali del comune di Milano ha ringraziato i donatori “per aver compreso a pieno il significato più alto della parola solidarietà, ossia la responsabilità nel mettersi a servizio del altro  prendendosi cura di quanti hanno necessità di sangue”; Imerio Brena presidente FIDAS Lombardia, a nome delle associazioni della Regione che hanno collaborato per la realizzazione della giornata ha ricordato che “i donatori FIDAS sono tifosi della vita” perché sono pronti a tendere il braccio a chi ha bisogno; infine il presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris, che ringraziando tutti i convenuti ha ribadito il ruolo fondamentale dei donatori per il Sistema Sanitario nazionale.

Poi il passaggio del testimone da Milano a Napoli, dove si svolgerà la 37ma Giornata del donatore ad aprile 2018. A ricevere la bandiera della FIDAS il presidente FIDAS Atan di Napoli Ciro Caserta, il presidente FIDAS Campania Gennaro Carotenuto e Francesco Versetti, Consigliere delegato dal sindaco del Comune di Napoli.

Complice una bella giornata di sole, un fiume di donatori ha attraversato la città fino a Piazza della Scala tra la musica della Banda D’Affori, di quella di Paullo e di quella di Peschiera Borromeo, le coreografie degli Alfieri di Costigliole d’Asti e i colori degli oltre 170 gonfaloni che hanno sfilato per ricordare la gioia del dono volontario, anonimo e gratuito.

 

 

Presentato a Bergamo il 56° Congresso nazionale FIDAS

Questa mattina, nella sala Cutuli del Comune di Bergamo, è stato presentato il 56° Congresso nazionale che si terrà venerdì 28 e sabato 29 a Bergamo presso l’auditorium di Piazza della Libertà e che si concluderà domenica 30 aprile a Milano con la 36° Giornata del Donatore.

Tre giornate di riflessione sul sistema sangue, ma anche di sensibilizzazione e promozione dei valori dell’associazionismo del dono in una città che “riconosce l’importanza di un gesto dall’alto valore civico ed etico” come ha voluto sottolineare Marzia Marchesi, presidente del Consiglio comunale di Bergamo, dando il benvenuto ai presenti.

Il sistema trasfusionale della provincia orobica ha acquisito un livello elevato, grazie all’attività dei volontari e al lavoro del personale medico e paramedico che si occupa di gestire l’intera filiera che parte dal braccio del donatore: in questo modo, ha ricordato la coordinatrice del Dipartimento Trasfusionale di Bergamo e provincia Anna Falanga, “non solo è possibile soddisfare le necessità trasfusionali del territorio, ma anche far fronte alle esigenze delle restanti province della Lombardia e di altre Regioni, come ad esempio la Sardegna, il cui fabbisogno è particolarmente elevato”.

Oscar Bianchi, presidente del Centro Servizi Volontariato di Bergamo, ha messo in luce la vocazione al volontariato degli abitanti della provincia, da sempre caratterizzata da un alto indice di cittadini che dedicano il proprio tempo agli altri, richiamando l’attenzione sulla necessità di competenza e professionalità.

ConferenzaStampaFIDAS1Al presidente FIDAS Bergamo e presidente regionale FIDAS Lombardia Imerio Brena, il compito di presentare il congresso nazionale FIDAS che domani e sabato si svolgerà presso l’auditorium della Libertà. Saranno presenti 200 delegati provenienti da tutta Italia per confrontarsi sui temi del sistema sangue. Brena, ringraziando i volontari della FIDAS Bergamo e della FIDAS Lombardia che da un anno stanno preparando questo appuntamento, ha voluto ricordare l’attenzione dell’amministrazione comunale nei confronti della FIDAS e dei donatori di sangue.

Infine il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris ha presentato gli imminenti impegni che riguardano il sistema sangue nazionale e la FIDAS: le attività di sensibilizzazione come la partecipazione alla Carovana del Giro d’Italia nel mese di maggio, ma anche la presenza per un confronto costante con gli organismi istituzionali.

Al termine della conferenza stampa sono stati annunciati i vincitori della VII edizione del Premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi” riservato ai temi del volontariato e della donazione del sangue e patrocinato dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti, dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, dal Centro Nazionale Sangue e dalla SIMTI, Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia.

Ad aggiudicarsi il riconoscimento Gerardo D’Amico di Rai News 24 e Francesco Riccardi di Avvenire; la giuria, inoltre, ha voluto attribuire una menzione di merito a Claudia Pregno della redazione di TG Leonardo.

56° Congresso nazionale FIDAS: giovedì 27 aprile la conferenza stampa di presentazione

Giovedì 27 aprile alle 12, presso la Sala Cutuli in Palazzo Frizzoni, Comune di Bergamo, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del 56° Congresso nazionale FIDAS in programma a Bergamo il 28 e il 29 aprile p.v. e che si concluderà domenica 30 aprile a Milano con la 36° Giornata del Donatore.

Alla conferenza stampa prenderanno parte:

Marzia Marchesi, Presidente Consiglio comunale di Bergamo
Anna Falanga, Coordinatrice DMTE Bergamo e provincia
Imerio Brena, Presidente FIDAS Bergamo e presidente regionale FIDAS Lombardia
Aldo Ozino Caligaris, Presidente nazionale FIDAS

Oltre alla presentazione dei contenuti del Congresso, nel corso della conferenza stampa verranno presentati i dati relativi alla raccolta sangue 2016 e sarà anche l’occasione per anticipare quanto posto in cantiere dalla FIDAS per i prossimi mesi.

Inoltre saranno annunciati i vincitori della VII edizione del Premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi” riservato ai temi del volontariato e della donazione del sangue e patrocinato dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti, dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, dal Centro Nazionale Sangue e dalla SIMTI, Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia.

Il 56° Congresso nazionale FIDAS si svolgerà all’auditorium di Piazza Libertà a Bergamo venerdì 28 e sabato 29 aprile, e si concluderà domenica 30 a Milano: migliaia di donatori provenienti da tutta Italia, dopo la S. Messa, partendo dai giardini Montanelli sfileranno per la 36° Giornata nazionale del Donatore che si concluderà in Piazza della Scala.

 

On line il nuovo numero di NOI IN FIDAS

C’è davvero tanto nel nuovo numero di NOI IN FIDAS. Dal XVIII Meeting nazionale Giovani alle testimonianze delle nostre donatrici, dal convegno sulle maxi emergenze alle indicazioni normative, e ancora la bella storia di una mamma che attraverso i social racconta la guarigione di sua figlia grazie al contributo dei donatori e tanto altro ancora. NOI IN FIDAS inoltre presenta una nuova grafica e tanti collegamenti ad immagini e video. Insomma, un numero da non perdere, da leggere on line o da scaricare.

 

A Radio Alta la presentazione del 56° Congresso nazionale FIDAS

marchio radio altaMercoledì 29 marzo dalle 8.20 su Radio Alta si parlerà del 56° Congresso nazionale FIDAS che si svolgerà a Bergamo il 28 e 29 aprile. Ospiti di Teo Mangione nel programma “Colazione con Radio Alta” il presidente FIDAS Bergamo e FIDAS Lombardia Imerio Brena e il responsabile della Comunicazione nazionale Cristiano Lena. E’ possibile seguire in streaming la diretta sul sito www.bergamotv.it/radiolive/