Marco Mazzi all’ultramaratona Atene-Sparta-Atene per sensibilizzare al dono del sangue

Marco MazziL’impresa è di quelle epiche. Correre 490 km tutti di seguito per portare un messaggio: donare sangue è un gesto semplice, alla portata di tutti. Torna a correre per FIDAS Verona l’ultramaratoneta e donatore Marco Mazzi, che sabato 18 novembre sarà al via della terza edizione dell’Atene-Sparta-Atene. Una gara durissima, che conta soltanto 28 iscritti, di cui un terzo italiani. Per Mazzi sarà la corsa più lunga, che coronerà un anno di imprese sportive e solidali pensate per festeggiare i suoi 50 anni d’età.

Alla prossima gara l’atleta di Valeggio sul Mincio arriverà preparato, grazie alla sua partecipazione alla Spartathlon del 29 settembre scorso. Sono stati 246 i chilometri che Mazzi ha completato con successo in 35 ore e mezzo, arrivando a toccare il piede della statua del leggendario re Leonida a Sparta, dopo essere partito all’ombra del Partenone di Atene.

Ora tenterà di raddoppiare l’impresa, con una corsa andata e ritorno lungo le vie dell’Attica. Sulle orme di Filippide, il militare ateniese che nel 490 a.C. corse da Atene a Sparta per chiedere aiuto nella battaglia contro i persiani: tornò indietro (con un rifiuto) e poi corse da Maratona a Sparta per annunciare l’insperata vittoria, morendo di fatica. «A settembre ho impostato la Spartathlon in previsione dell’Atene-Sparta-Atene: partecipando alla regina delle ultramaratone ho riacquistato forze ed entusiasmo – sottolinea l’atleta –. Anche stavolta correrò con i vessilli di FIDAS Verona e spero di poter sventolare la bandiera associativa al termine dell’impresa, che dovrà concludersi entro le 15 di mercoledì 22 novembre». A sostenerlo, oltre alla famiglia di FIDAS Verona, c’è anche lo sponsor Unival di Valeggio.

«Marco ci ha abituato a imprese straordinarie, è un grande testimonial dei valori della nostra associazione – sottolinea il presidente provinciale di FIDAS Verona Massimiliano Bonifacio –. Correre è una cosa semplice, come donare il sangue, ma gli obiettivi che ci dobbiamo porre sono sempre più ambiziosi: come Marco, anche noi alziamo continuamente l’asticella, perché il bisogno di sangue nei nostri ospedali è in aumento».

Marco Mazzi 1Questa gara chiuderà il ciclo di cinque imprese sportive portate avanti da Mazzi quest’anno. Col progetto “Da meno 50 a più 50 gradi per il dono del sangue” – sponsorizzato anche da Agsm Verona, che conta una sezione FIDAS, di cui Mazzi fa parte – il 30 gennaio Marco aveva corso con successo 220 chilometri nei ghiacci del Minnesota. Poi è passato all’estremo opposto, ai 50 gradi del sole californiano, per la “Badwater Ultramarathon”, nella Death Valley, corsa che non è riuscito però a ultimare a causa delle condizioni fisiche avverse. Nel mezzo, a maggio, aveva inserito anche la Nove Colli running (202 chilometri). Ora, dopo la sua quinta Spartathlon, tenterà l’Asa (Atene-Sparta-Atene).

 

Ufficio stampa Fidas Verona – Adriana Vallisari

A Gela uniti nello sport e nella solidarietà

Gela (1)Il secondo appuntamento dell’anno con il Club Juve “John Elkann” di Gela ancora una volta ha portato con sé oltre all’indubbio valore della donazione di sangue anche la convinzione che lo sport, l’aggregazione e la volontà di voler fare sistema a Gela c’è. Elementi, questi, che ancora una volta hanno reso speciale e ricca di significati la giornata dedicata come detto alla donazione di sangue svoltasi presso il Centro di Raccolta FIDAS ADAS di Gela e che alla fine ha generato ventitré donazioni e sei pre-donazioni. Generosità? No, responsabilità. Un nobile gesto frutto di impegno, dedizione e perseveranza. La concretezza di un gruppo di giovani e meno giovani che ha deciso di sposare insieme alla FIDAS ADAS Gela, presieduta da Enzo Emmanuello, la donazione di sangue. “Attraverso queste iniziative – afferma Enzo Emmanuello –vorremmo coinvolgere anche le altre realtà presenti nel territorio.  Che sia il Club Juve, che ovviamente ringraziamo infinitamente, o altri club di qualsiasi sport e attività, l’Adas da sempre è fermamente convinta che uno stile di vita sano, l’amore per lo sport e per il prossimo siano il nutrimento di una società civile e responsabile. Il mio – continua il Presidente Emmanuello – è un appello alla comunità gelese: donate sangue e siate solidali con il prossimo. Partecipate alla vita di questa città con gesti semplici e duraturi”. Gela (3)

Scegli il tuo futuro, scegli la vita. il 27 e 28 ottobre appuntamento con FIDAS Valle D’Aosta

I Donatori di sangue della FIDAS Valle d’Aosta e l’Area Giovani del Comitato di Aosta della Croce Rossa Italiana informano che venerdì 27 e sabato 28 ottobre 2017 prenderanno il via ad Aosta, gli incontri con diverse platee scolastiche relativi al progetto “Health Spotting. Chose your future, chose life”.  Colleziona stili di vita sani. Scegli il tuo futuro, scegli la vita.

“Un progetto che vede alleati diversi attori, nato dalla necessità di promuovere e diffondere la cultura del dono del sangue, con la complicità di esperienze di solidarietà e di servizio sul territorio, con la partecipazione di professionalità impegnate al servizio della comunità per la crescita dei futuri cittadini valdostani” – afferma Adele Murino, referente scuola della FIDAS regionale. “Oggi più che mai percepiamo la necessità di presentarci ai giovani studenti e promuovere scelte civiche importanti rispettosi della propria e altrui vita. Un ambizioso programma che gode del patrocinio morale dell’Assessorato regionale alla sanità, salute e politiche sociali, del coinvolgimento del Servizio di Immunologia e Medicina Trasfusionale dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, dell’importante partenariato con l’Area Giovani del Comitato di Aosta della Croce Rossa Italiana, che presenteranno le loro esperienze, parleranno di primo soccorso, di come effettuare una corretta chiamata di soccorso e tanto altro. Di rilevante importanza è il sostegno della dottoressa Silvia Magnani infettivologa in servizio presso l’Azienda USL della Valle d’Aosta e di Michele Mastrosimone, ideatore del simulatore di guida”.
Gli incontri si svolgeranno secondo il seguente calendario:
Venerdì 27 ottobre 2017 presso la Sala Conferenze del Centro di Servizio per il Volontariato di Aosta in via Xavier De Maistre 19 dalle ore 9:50 alle ore 11:30 incontro con gli studenti della IV D del Liceo Scientifico e Linguistico “E. Berard”, seguirà poi dalle ore 11:30 alle ore 13:20 l’appuntamento con gli studenti delle classi IV A B e C del medesimo istituto e del IV anno del Liceo Classico Artistico e Musicale.
Interverranno la prof.ssa Paola Negretto referente salute, la dottoressa Silvia Magnani infettivologa, due operatori del Comitato di Aosta Area Giovani della Croce Rossa Italiana e Michele Mastrosimone.
Sabato 28 ottobre 2017 presso l’Aula Magna del liceo Classico e Artistico in via dei Cappuccini 2 dalle ore 9:50 alle ore 11:30 incontro con gli studenti delle classi II A e B, seguirà poi dalle ore 11:40 alle ore 13:15 l’incontro con gli studenti del IV anno sezioni A e B.
Interverranno la prof.ssa Antonella Mauri referente salute, Valentina Guerrisi Coordinatrice regionale del Gruppo FIDAS Giovani Valle d’Aosta ” Matteo Guerrisi ” e Michele Mastrosimone.
Per info: Donatori sangue FIDAS Valle d’Aosta — Referente FIDASécole Adele Murino – 338/8756115 email adele.murino@gmail.com

65 anni per il Gruppo Torino ADSP

IMG_4023Il Gruppo Torino dell’ADSP FIDAS ha festeggiato oggi 65 anni di impegno a favore del dono. L’evento si è svolto al Teatro Regio di Torino in Piazza Castello. A fare gli onori di casa il presidente del gruppo Vico Mastroianni e il presidente FIDAS ADSP Giovanni Borsetti. Tanti gli ospiti e i relatori che sono intervenuti: la Sindaca di Torino Chiara Appendino, il vice presidente del Consiglio Regionale Piemonte Nino Boeti, il direttore della Banca del Sangue Anna Maria Bordiga, il responsabile della pastorale giovanile della diocesi di Torino don Luca Ramello, il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris e il responsabile della comunicazione FIDAS Cristiano Lena

Nel corso della mattinata è stato ufficializzato il gemellaggio con l’Ematos-FIDAS di Roma alla presenza di un gruppo di donatori romani.IMG_4027

Programma Festa Fidas ADSP_8 ottobre 2017_Torino

Only the Brave – FIDAS Feltre sostiene l’impegno dei Vigili del Fuoco

Sabato 7 ottobre si svolgerà a Mezzano (TN) la 3° edizione di “Only The Brave – CEA”, manifestazione dedicata alla protezione delle vie respiratorie durante la quale i Vigili del Fuoco mettono alla prova la propria preparazione fisica.
All’evento, organizzato dal Corpo Vigili del Fuoco di Mezzano, in collaborazione con l’Unione Distrettuale di Primiero, parteciperanno 260 concorrenti provenienti dalle provincie di Trento, Bolzano, Belluno, Venezia, Verona, Vicenza, Padova, Pavia, Milano, Firenze e Roma oltre
ad una delegazione di Vigili del Fuoco provenienti dalla Croazia.
La manifestazione gravita attorno a due prove tecniche: la prima, Only the Brave City, consiste nel percorrere un tracciato che si sviluppa lungo le vie del centro storico di Mezzano; la seconda, Only the Brave Strong, porta i concorrenti lungo strade e sentieri di montagna in un
contesto particolarmente impegnativo e suggestivo. Entrambe hanno come obiettivo quello di sottoporre i vigili del fuoco ad uno sforzo tale da richiedere necessariamente idonea preparazione all’utilizzo degli autorespiratori, sfruttando la natura come palestra di allenamento.

La manifestazione è sostenuta anche dalle sezioni di Mezzano, Primiero, Imer e Canal San Bovo della FIDAS Feltre.

Meeting FIDAS Sicilia. Appuntamento a Milazzo il 7 e 8 ottobre

MeetingFIDASSicilia2017Si svolgerà sabato 7 e domenica 8 ottobre a Milazzo, presso l’Hotel Milazzo, Via Acque Viola n. 78, il secondo meeting regionale della FIDAS Sicilia.

In programma gli interventi dei responsabili associativi e dei rappresentanti istituzionali e del Sistema sangue regionali.

L’incontro prenderà il via alle 15.30 di sabato 7 con i saluti del Sindaco di Milazzo avv. Giovanni Formica e con la presentazione dei  lavori da parte di Salvatore Caruso, Presidente FIDAS Sicilia. Sarà poi la volta del dottor Giovanni Garozzo, Direttore del Servizio Trasfusionale di Ragusa che approfondirà i rapporti tra i Servizi Trasfusionali e le Associazioni, mentre il dottor Attilio Mele, Direttore del Centro Regionale Sangue, farà il punto sul sistema Regionale Sangue in merito all’accreditamento e al recepimento dell’Accordo Stato-Regioni. Poi spazio alle realtà associative con gli interventi del Vice Presidente FIDAS Pierfrancesco Cogliandro, del Presidente AVIS Sicilia e Coordinatore Civis Sicilia Salvatore Mandarà e del Presidente Fratres Sicilia Nino Pane.

Domenica 8 ottobre a partire dalle 9,30 il confronto tra i partecipanti sarà sugli aspetti gestionali delle associazioni (Riforma terzo settore, gestione collaboratori, voucher, privacy e consegna referti) e sul ruolo dei giovani all’interno delle associazioni.

Convegno regionale donazione midollo osseo – Ozieri (SS) 23 settembre

23settebre-OzieriSi svolgerà ad Ozieri (SS) nel teatro civico “Oriana Fallaci” il convegno regionale della Sardegna sulla donazione del midollo osseo. In occasione della manifestazione internazionale “Match it now“, evento nazionale dedicato alla donazione del midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche, il convegno ha l’obiettivo di informare su come, quando e perché donare il midollo osseo.

E in occasione della manifestazione dalle 8.30 alle 12.30 il personale del Servizio Trasfusionale con l’autoemoteca e i volontari della FIDAS Ozieri, saranno a disposizione per la donazione di sangue e il prelievo per la tipizzazione per tutti coloro che decideranno di diventare potenziali donatori di midollo osseo.

Sport e dono a scuola. Il 4 e 5 settembre un convegno a Udine

Le Scuole della Provincia di Udine, da anni, sono all’avanguardia nell’offerta formativa con progettualità ad indirizzo sportivo. Una serie di modelli di riferimento consolidati, partiti anni fa grazie all’autonomia scolastica e alla propensione all’innovazione e ad una concreta risposta ai criteri del fabbisogno, aspetti qualificanti della “Buona Scuola” recentemente varata.
Le offerte formative della Provincia di Udine, rispondono alla necessità di promuovere l’educazione al movimento e allo sport per valorizzare le potenzialità psico-fisiche dello studente e per favorirne una formazione completa in una ottica interdisciplinare al fine di educare ed apprendere “attraverso” lo sport.

Lunedì 4 e martedì 5 settembre presso l’Auditorium dell’I.S.I.S. “A. Malignani”, in Via Leonardo da Vinci, 10 a Udine, si svolgerà il convegno “Lo sport e il dono a scuola nella Provincia di Udine”. Oltre a presentare gli Istituti che hanno attivato delle progettualità ad indirizzo sportivo, evidenziando gli aspetti metodologici e pratici delle attività svolte ed illustrando i materiali didattici interdisciplinari, l’appuntamento è dedicato a incentivare tra i giovani la promozione dei sani stili di vita e della cultura del “dono”, partendo dalla donazione di sangue, atto fondamentale per contribuire alla salute della collettività. Durante il Convegno saranno affrontate una serie di tematiche a carattere educativo-didattico che andranno ad intrecciare costantemente teoria e pratica applicativa.

Nella giornata di martedì 5 settembre interverranno tra gli altri Roberto Flora, presidente Associazione Friulana Donatori di Sangue e Vincenzo De Angelis, Direttore SOC di Medicina Trasfusionale dell’AOU Santa Maria della Misericordia di Udine

Programma Convegno Udine, 4-5 settembre 2017