A Bologna il 3° Incontro del Sistema Sangue

terzoincontrossbolognaSi svolgerà a Bologna il prossimo 18 ottobre il III Incontro nazionale del Sistema Sangue italiano organizzato dalla Fondazione Campus e da SIMTI (Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia).

L’incontro, che vede la presenza di autorevoli relatori, partendo dall’analisi economica e sociale  dell’autosufficienza di sangue e plasmaderivati, mira a prefigurare possibili scenari di cooperazione nazionale ed internazionale per i sistemi non autosufficienti.

 

Scarica il programma

Il 5 ottobre la V Giornata nazionale FIDAS

peaceisintheairSolidarietà ad alta quota con la FIDAS. Tutti in piazza per il dono del sangue, ma non solo. “Quest’anno vogliamo ricordare che tendere il braccio a favore degli altri è un gesto di pace – afferma Andrea Grande, coordinatore nazionale Giovani FIDAS. – L’idea nasce dall’analisi del delicato scenario politico internazionale che vede il continuo proliferare di conflitti e violenza in ogni angolo del pianeta. Il 5 ottobre non possiamo che approfittare della V Giornata nazionale FIDAS per lanciare un appello di pace e tolleranza, di solidarietà e amore”.

 

Nelle città italiane che aderiranno all’iniziativa, infatti, sarà possibile incontrare i volontari del dono che non solo offriranno le corrette informazioni su come e dove donare il sangue, ma che allo stesso tempo raccoglieranno dai passanti frasi di pace da legare a palloncini colorati che saranno liberati alle ore 12 lungo tutto lo Stivale, colorando il cielo di arcobaleno. Quando i palloncini scoppieranno ad alta quota lasceranno cadere i messaggi di promozione del dono e della pace sulle case e sulle persone delle città facendoli arrivare anche a chi non c’era.

 

“Le Associazioni federate FIDAS, in sinergia con le istituzioni nazionali e regionali – sottolinea Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale FIDAS – hanno certamente il compito di continuare a garantire l’autosufficienza di sangue e emocomponenti, rispondendo alla normativa che prevede l’adeguamento dei Servizi trasfusionali e delle Unità di Raccolta per una sempre maggiore tutela del donatore e del ricevente, ma altresì favorendo la cultura della donazione, in modo particolare tra i giovani. Il dono del sangue non guarda il colore della pelle, il credo religioso, le idee politiche o l’orientamento sessuale. La pace, la tolleranza e la solidarietà sono valori universali troppo spesso elusi, ma il dono volontario, gratuito e responsabile è un gesto che accomuna tutti e contribuisce ad unire le persone”.

Una Messa e un concerto per la FIDAS Valle d’Aosta

La FIDAS Valle d’Aosta riprenderà il proprio programma di attività di promozione della cultura del dono del sangue con due iniziative previste nei giorni SABATO 27 SETTEMBRE e LUNEDI 29 SETTEMBRE 2014.

Il primo evento, organizzato dalla sezione Saint-Christophe-Pollein della FIDAS, vedrà la proposta di una serata di musica e divertimento, dal titolo “C’è bisogno di Te…dona il sangue” che si svolgerà sabato 27 settembre 2014 alle ore 20.00 nella Biblioteca Comunale in località Chef-Lieu, 4 a Saint-Christophe.

 

Nell’occasione, a ingresso gratuito, si esibiranno alcune importanti realtà musicali valdostane che lanceranno il messaggio della donazione di sangue come speranza di vita ai pazienti trapiantati, oncologici, emofiliaci, talassemici, immunodepressi, politraumatizzati.

La serata sarà aperta, dopo l’intervento di saluto del Presidente della Sezione Saint-Christophe-Pollein della FIDAS, Giuseppe SPADARO, dal giovane disc-jockey SAGA SELECT, nome d’arte di Fabio Sagaria che proporrà un repertorio di brani celebri degli anni Ottanta. A seguire, sono previste le esibizioni del giovane cantante Antonio Canio, in arte KANYO – già protagonista di recenti concerti alla Cittadella dei Giovani e allo Stadio Puchoz di Aosta – con un repertorio che spazia dal pop al reggae, del duo dell’Associazione “ARTE IN TESTA”, composto da Luca Addario e Luca De Carolis, formazione molto attiva in ambito locale specialmente nella promozione della musica verso in giovanissimi e del CORO CANTO LEGGERO, formazione di una quarantina di voci bianche (bambini e ragazzi di età compresa tra i 10 e i 16 anni) della Fondazione Istituto Musicale della Valle d’Aosta, diretto da Luigina Stevenin e accompagnato al pianoforte da Barbara Grimod.

Di tutt’altro genere sarà l’appuntamento previsto lunedì 29 settembre alle ore 18.30 nella Chiesa Parrocchiale di Saint-Martin de Corléans ad Aosta: nell’occasione, i donatori iscritti alla FIDAS valdostana avranno la possibilità di celebrare la ricorrenza di San Michele Arcangelo, assistendo ad una celebrazione eucaristica officiata dal Parroco don Albino Linty-Blanchet.

 

Per ulteriori informazioni o adesioni alla FIDAS valdostana si può contattare il 348/8418095 oppure scrivere a fidasvda@gmail.com o accedere alle pagine apposite su Facebook, Google, Twitter, Youtube, oppure al sito “fidasvda.blogspot.it”

Aggiornamenti misure di prevenzione WNV

centronazionalesanguelogoIl Centro Nazionale Sangue, in seguito alla nota del CRS della Lombardia e dell’Emilia Romagna, comunica che le misure di prevenzione West Nile Virus sono estese anche alle province di Lecco e di Ravenna.

Nell’area normativa (Documenti dal CNS) la comunicazione completa. 

Dal 4 ottobre gli incontri Interregionali FIDAS

banner-interregionali-2014A partire dal mese di ottobre gli incontri Interregionali FIDAS. Quest’anno le Associazioni federate si confronteranno sul tema “Funzioni e adempimenti della FIDAS Nazionale, delle Federazioni Regionali e delle Federate associate. Primo appuntamento per il Nord Ovest sabato 4 ottobre a Aosta.

Estensione misure di prevenzione WNV nella provincia di Alessandria

centronazionalesanguelogoIn seguito al riscontro di circolazione del WNV nella provincia di Alessandria, il Centro Regionale Sangue del Piemonte ha introdotto, a partire dal 19 settembre, il test NAT su tutte le donazioni di sangue e emocomponenti nella suddetta provincia, estendendo il periodo di sospensione di 28 giorni a tutti i donatori che vi abbiano soggiornato anche solo per una notte.

Nell’area normativa (Documenti dal CNS) la comunicazione completa del Centro Nazionale Sangue

A Fiumefreddo (CS) per una donazione senza confini

La donazione senza confini: dal cuore della Calabria un messaggio di solidarietà e integrazione – L’ormai consueta Festa del Donatore, da anni organizzata dalla FIDAS-ADVS di Paola, quest’anno ha cambiato location spostandosi nella suggestiva cornice di Fiumefreddo Bruzio (CS), uno tra i Borghi più belli d’Italia, scelto come sede dell’evento realizzato grazie alla preziosa collaborazione della sezione locale “Stanislao Porto” e della FIDAS Calabria. Il dibattito mattutino, che ha visto presenti il presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris, il presidente regionale Carlo Cassano, lo studioso di Religione Islamica Karim Abdalla, la rabina della Calabria ebraica Barbara Aiello, e il parroco di Polistena (nonché presidente della sezione di Libera a Gioia Tauro) Don Pino De Masi, è stato incentrato sullo scottante tema della “donazione di sangue senza frontiere”. Numerose le differenze, religiose e culturali, nell’approccio ai temi della donazione, una consapevolezza di fondo: la donazione deve diventare una consuetudine ed una buona abitudine anche per i “nuovi italiani” che rappresentano una preziosa risorsa in termini numerici e di compatibilità ABO per garantire la disponibilità di sangue ed emocomponenti nel nostro paese.Programma