Venerdì 4 luglio la presentazione dell’E…state con FIDAS

fidas estate 2014 traspVenerdì 04 luglio alle 11.30 presso Palazzo Barbieri a Verona la conferenza stampa di presentazione dell’E…state con FIDAS. L’appuntamento si fregia del patrocinio del Ministero della Salute. 

Alla conferenza prenderanno parte Flavio Tosi Sindaco di Verona, Anna Leso assessore per i servizi sociali, la famiglia e le pari opportunità del Comune di Verona, Giovanni Molinaroli sindaco di Caldiero dove si svolgerà la 24Ore del donatore, Marcello Lovato presidente dell’Azienda Speciale Terme di Giunone, Carmen Lasorella presidente di RAI Net, Massimiliano Bonifacio presidente FIDAS Verona e il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris. A quest’ultimo il compito di presentare le iniziative FIDAS in programma per il mese di luglio volte alla sensibilizzazione al dono del sangue.

 

 

West Nile Virus: pubblicate le linee di intervento

centronazionalesanguelogoIl Centro Nazionale Sangue ha pubblicato le linee di intervento per la prevenzione della trasmissione trasfusionale del West Nile Virus, basate sull’adozione di misure di sorveglianza attiva per la stagione estivo autunnale 2014.

Nell’area normativa il testo completo del Centro Nazionale Sangue.

14 giugno: Giornata mondiale del donatore di sangue

giornatamondialedonatoresangue2014Numerose le iniziativa delle federate FIDAS su tutto il territorio nazionale, per ricordare il valore del dono del sangue. “L’obiettivo che FIDAS vuole raggiungere, in sintonia con le istituzioni nazionali e regionali – afferma il presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris – è l’uniformità di trattamento del donatore su tutto il territorio nazionale attraverso l’accreditamento istituzionale delle attività trasfusionali al fine di assicurare ai cittadini una terapia standardizzata”. A tutti i donatori di sangue gli auguri e il ringraziamento della FIDAS.

A Trani una raccolta straordinaria per la Giornata mondiale del Donatore di sangue

La FIDAS/Fpds sezione di Trani  in vista della “Giornata Mondiale del Donatore di Sangue”del 14 giugno prossimo,ha indetto una raccolta straordinaria di sangue domenica 15 giugno presso il centro trasfusionale dell’Ospedale Civile San Nicola Pellegrino dalle ore 8.00 alle ore 11.00. L’adesione all’iniziativa consentirà di affrontare il periodo con una certa tranquillità per fare fronte a tutte le richieste di sangue che come ogni anno in questo periodo aumentano notevolmente.

Scarica il comunicato

On line il nuovo numero di NOI IN FIDAS

noiinfidasOn line il nuovo numero di Noi in FIDAS, il trimestrale di informazione della FIDAS. Dalla Giornata mondiale della Donazione di Sangue, al Congresso Nazionale FIDAS di Agrigento, passando per l’approfondimento sui processi di congelamento del plasma e le iniziative dell’estate FIDAS 2014.

Scarica il pdf o sfoglialo dall’home page del sito.

A Ravenna “3 giorni di sport FIDAS”

tregiornidisportravenna bannerTutto pronto sul litorale romagnolo per la “3 Giorni di Sport FIDAS”, l’iniziativa proposta dall’ADVS-FIDAS Ravenna per riunire centinaia di giovani donatori provenienti da ogni parte d’Italia sotto la comune passione dello sport. 

Da venerdì 13 a domenica 15 giugno i volontari FIDAS si alterneranno in tre diverse discipline sportive: beach volley, dodgeball e pedalò. Appuntamento sul lungomare di Ravenna e sul web per seguire in diretta tutto l’evento

 

 

 

12 giugno: Il Forum per la riforma del Terzo Settore

loghiforumterzosettore

Anche il Forum Nazionale del Terzo Settore ha accolto l’iniziativa del Governo di riformare la legislazione del Terzo Settore e ha redatto un Documento quale suo contributo alle “Linee guida per una Riforma del Terzo Settore” proposte dal Governo.

 “Il Documento che presentiamo al Governo –  dichiara il Portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, Pietro Barbieri – è stato frutto di un dibattito molto ricco e articolato tra le reti nazionali associate e le oltre 97 mila sedi territoriali, al fine di approfondire la riflessione sia da un punto di vista del metodo – cogliendo lo spirito di partecipazione e confronto proposto nelle ‘Linee guida’ – che del merito, e vuole essere un primo apporto al percorso di individuazione di criteri di massima. – Abbiamo apprezzato in maniera significativa l’iniziativa lanciata dal Governo nella quale abbiamo colto, anzitutto, il riconoscimento del ruolo strategico del terzo settore, come soggetto del cambiamento per lo sviluppo politico, economico e sociale del Paese. Un soggetto che deve essere reso protagonista nell’attuazione dei principi costituzionali della solidarietà e sussidiarietà, promosso e sostenuto, liberando le sue energie.” Prosegue il Portavoce.

 

“Il tentativo di stabilire i confini del ‘terzo settore’, intervenire sul Libro I del Codice Civile, aggiornare la Legge quadro sul volontariato, istituire un’Authority del terzo settore, parlare di riforma dell’impresa sociale, di servizio civile universale, di sussidiarietà e di rapporti tra profit, non profit e Stato rappresenta  senza dubbio un passo in avanti decisivo per il nostro mondo che prova da decenni ad affrontare molte di queste tematiche, cercando di dargli una forma giuridica definita.” Afferma ancora il Portavoce.

“Renzi ci ha lanciato una sfida, e l’incontro di domani rappresenta l’occasione pubblica per presentare le nostre proposte e segnalare alcuni nodi critici di rilevante importanza. Siamo intenzionati a dare il nostro pieno contributo al percorso volto alla nascita del disegno di Legge Delega sul Terzo Settore, augurandoci che questa sia davvero #lavoltabuona. Allo stesso tempo proseguiremo il nostro percorso di rilancio culturale della riflessione sulla natura, l’identità e il ruolo del terzo settore per aumentare la consapevolezza del e sul nostro mondo in una prospettiva di lungo termine ” Conclude Pietro Barbieri.

 

L’incontro del 12 giugno, realizzato in collaborazione con l’Intergruppo Parlamentare del Terzo Settore, vedrà la partecipazione e gli interventi del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti,  del Sottosegretario Luigi Bobba, degli On. Paolo Beni e Edoardo Patriarca, On. Davide Faraone, On. Filippo Fossati, On. Federico Gelli, Sen. Stefano Lepri, On. Bruno Molea, Sen. Alessia Petraglia,  On. Renata Polverini, Sen. Giorgio Santini, On. Marina Sereni, Stefano Tabò del CSVnet, degli esperti Gregorio Arena, Emanuele Rossi, Leonardo Becchetti. e del Direttore di Vita Riccardo Bonacina. 

Programma incontro 12 giugno

A Napoli nasce la sezione SanitariaMente

donatorinapoliDalle parole ai fatti! Un gruppo di giovani studenti dell’Università di Napoli Federico II, dopo una serie di lezioni e di incontri sul tema della donazione di sangue, hanno potuto constatare come la carenza nella disponibilità di sangue ed emocomponenti costituisca un’emergenza per la Regione Campania. “Non potevamo restare fermi a guardare o chiederci chi avesse dovuto farlo – dice Valerio Salamida, promotore e responsabile della neo costituita Associazione Donatori Volontari Sangue SanitariaMente federata alla FIDAS Partenopea-. Ci è parso doveroso allungare il braccio per essere noi le prime risorse di questa catena solidale che alimenta la fiducia e la speranza di tanti che hanno bisogno di sangue per la cura di gravi patologie che a volte mettono a rischio la vita di tante persone”.

Dalle aule dell’Ateneo partenopeo è partito, tra gli studenti di Medicina e Chirurgia, Farmacia e Infermieristica, il tam-tam che ha arruolato decine di giovani studenti desiderosi di fare dell’impegno civile e sociale un loro dato caratteristico. Dalla disponibilità si è subito passati al lavoro organizzativo concreto: predisporre uno statuto, eleggere gli organi sociali, stipulare protocolli d’intesa e convenzioni e finalmente .. avviare le donazioni. Non è mancata l’attività di promozione con volantinaggio e gazebo informativo in Piazza del Plebiscito

“Il nostro slogan è Ama il tuo Prossimo- dice ancora Valerio Salamida-. Donare qualcosa di se agli altri è il gesto più bello che un uomo possa fare ad un suo simile. Questo gruppo nasce con l’esigenza di informare e sensibilizzare sul fatto che un piccolo gesto può salvare una vita. Crediamo che la condivisione possa portare alla realizzazione di un’idea concreta, un’idea fatta di opere di bene che aiutano chi ha difficoltà ad affrontare un momento difficile. Noi siamo giovani che mettono il loro tempo e il loro entusiasmo a disposizione della comunità, ma vogliamo lanciare il messaggio che tutto discende dalla parola chiave del nostro fare DONO.  Grazie alla FIDAS, oggi possiamo impegnarci concretamente ed attivamente sul territorio per informare e per condividere tutte le buone ragioni che spingono una persona a donare. Siamo qui a scrivere una pagina della nostra vita ispirata a valori e principi che mettono in primo piano la solidarietà e l’impegno credendo che un gruppo di giovani può dare un apporto significativo e può fare la differenza. Per Napoli e per la Campania, ADVS SanitariaMente farà la sua parte!”.

Il Prof. Nicola Scarpato, Direttore della Struttura Regionale di Coordinamento per le attività trasfusionali della Campania, si compiace ed assicura l’attenzione necessaria per far crescere e sviluppare l’iniziativa che avvicina alla donazione giovani e prossimi operatori sanitari che potranno dare un futuro più roseo al sistema trasfusionale campano.

Anche il Presidente di FIDAS Partenopea, Salvatore D’ORTA, esprime compiacimento proprio perché l’andamento demografico della popolazione segnala il rischio derivante dall’aumento delle classi di età avanzate ed un impoverimento delle classi di età giovanili che possono costituire una risorsa utile per un lungo periodo nel sistema trasfusionale.