Nuova sponsorizzazione AFDS per gli istituti Zanon e Deganutti

afds2Le sezioni studentesche sono una delle più belle realtà della Associazione Friulana Donatori Sangue. Quindici scuole superiori università compresa, nella zona di Udine e Cividale, una a Codroipo, una a Lignano Sabbiadoro, e svariate presenze per l’attività di propaganda in altre scuole di San Daniele, Gemona, Tarvisio e Cervignano con la bassa friulana. 

I dati presentati dal coordinatore provinciale delle sezione studentesche dell’AFDS Carlo Pavan, parlano di oltre 2500 sacche di sangue e plasma donate nel corso del 2013 negli ospedali della provincia, ed oltre tremila studenti iscritti. Dal 1 gennaio ad oggi le donazioni delle sezioni studentesche, grazie anche alle 13 uscite della autoemoteca mobile dell’AFDS direttamente presso gli Istituti, hanno permesso altre 562 donazioni di sangue e plasma con la iscrizione di  118 nuovi diciottenni, che per la prima volta hanno compiuto questo nobile gesto. Dati di tutto rispetto che sicuramente stanno a significare che la propaganda in mezzo ai giovani, diventa  fondamentale per raggiungere quotidianamente nuovi potenziali donatori che consentano di allargare sempre più ulteriormente il numero degli iscritti alla associazione. Senza comunque dimenticare che lo scopo unico di tutte queste donazioni e della propaganda, è permettere di salvare vite umane e di rendere migliore la vita degli ammalati che purtroppo necessitano quotidianamente di cure a base di sangue e dei suoi derivati.

La sezione Zanon-Deganutti, prima tra le sezioni studentesche in Italia in quanto nata nel lontano 1971 ha deciso quest’anno di concretizzare la propaganda che già svolge due volte l’anno con la presenza di allievi ed ex allievi nelle classi per diffondere il messaggio e la cultura del dono e del volontariato, con qualcosa di tangibile che possa dimostrare una costante presenza della associazione negli istituti.

Lo farà donando alle due scuole superiori cittadine le divise da gioco delle squadre di basket, calcio e pallavolo degli istituti, griffate con le insegne dell’AFDS. Uno spazio sulla maglietta è stato riservato anche all’ADO –  Associazione Donatori Organi di Udine che propaganda un altro tipo di messaggio fondamentale  e che in Friuli raccoglie molte aderenti.

La cerimonia di consegna si è tenuta sabato 22 marzo presso la sede della Sezione AFDS di Udine Centro, in piazza XX Settembre. afds4

Un nuovo direttivo per la FIDAS Barile

fidasbarile3

La FIDAS Barile ha rinnovato il suo direttivo per il triennio 2014/2016.  I lavori dell’assemblea hanno visto una larga partecipazione e l’intervento di numerosi ospiti.  “L’assemblea ordinaria è il momento dei bilanci” con queste parole il presidente Rocco Franciosa ha iniziato la relazione morale sul triennio che va a concludersi. “Tante cose sono state fatte e tante ancora restano da fare. L’ottimo risultato raggiunto dalla FIDAS Barile, con oltre 400 sacche di sangue e plasma raccolte, fa attestare il piccolo centro arbereshe del vulture, considerato un capo saldo della donazione, come  punto di riferimento dei centri trasfusionali ma anche un esempio nella comunità per il grande lavoro di squadra svolto in questi anni.

Ad Anna Maria Piarulli, socia fondatrice della sezione FIDAS Barile e vicepresidente FIDAS Basilicata, il compito di presiedere l’assemblea, la quale ha rivolto “un caloroso apprezzamento per i buoni risultati raggiunti”. Il nuovo direttivo è il frutto di una lunga serie di proposte e consultazioni, dopo essere stato  condiviso nelle scorse settimane dal direttivo e dall’assemblea.

Queste le linee guida che FIDAS Barile ha fissato: garantire qualità e sicurezza nell’Unità di Raccolta associativa e promuovere la donazione responsabile  secondo il principio “Donare quanto serve e cosa serve”; favorire la crescita del riconoscimento della FIDAS Barile come significativa realtà del volontariato da parte delle istituzioni e del territorio; promuovere sempre più attività di prevenzione e di tutela della salute del donatore attraverso la programmazione di controlli sanitari, al fine di consentire ai donatori di aiutare gli altri sapendo di star bene; avviare a soluzione il problema di Casa FIDAS Barile, sede sociale da ricevere in maniera gratuita alla pari delle altre associazioni dal Comune di Barile.

“La FIDAS Barile” ha commentato il neo eletto presidente, Nicola Grimolizzi, “rappresenta una bella realtà associativa perché sono tanti i volontari che dedicano il proprio tempo ma soprattutto offrono il proprio braccio a questa bellissima gara della solidarietà. Per noi il ruolo ricoperto è pura formalità dettata dallo statuto, noi onoriamo il rinnovo con un’alternanza che propone la guida associativa ad una diversa espressione. L’importante, per noi, non è il singolo ma il lavoro di squadra che consente a tutti di dare il meglio di se secondo le proprie capacità che vengono valorizzate al massimo. Un grazie a quanti mi hanno preceduto ed un augurio alla nuova formazione per lavorare insieme ed in armonia”. fidasbarile2

L’impegno sul territorio della FIDAS Larino

fidaslarino2Domenica 30 marzo, dalle ore 8,00 con orario continuato fino alle ore 18,30, è stata organizzata dalla FIDAS Larino in collaborazione con altre associazioni presenti sul territorio, per ripulire il cimitero cittadino. Circa trenta volontari hanno impugnato le ramazze per per ripulire il cimitero cittadino. A guidare i volontari il presidente FIDAS Molise Franco Vitulli e il campione nazionale di donazioni (360 all’attivo) Odero Bisacci. Graditissima la visita del Sindaco di Larino, avv. Vincenzo Notarangelo e del Vescovo di Termoli-Larino, Mons. Gianfranco De Luca i quali si sono complimentati per la lodevole iniziativa. 
fidaslarino1
 

Dal 10 al 13 aprile il Festival del volontariato

banner-940x2102Si svolgerà a Lucca dal 10 al 13 aprile il “Festival del volontariato 2014”. Quattro giornate di incontri, dibattiti, condivisione cui prenderanno parte Associazioni e Organizzazioni di volontariato. FIDAS sarà rappresentata dal presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris.

Il 13 aprile l’incontro, moderato da Alan Friedman “Ritorno a Babele. Oltre le diversità, strumenti per una comunicazione condivisa dei valori” in cui si parlerà di donazione di sangue. 

Per saperne di più www.festivalvolontariato.it

FIDAS Valle D’Aosta: Il coraggio di una scelta

“Il coraggio di una scelta: donare sangue” è il titolo dell’incontro organizzato dalla FIDAS Valle d’Aosta il prossimo 9 aprile.

Presso la Sala polivalente del Palazzetto dello Sport di Pont Sant Martin affronteranno il tema Guido Yeuillaz, sindaco di Pont Saint Martin, Rosario Mele, presidente FIDAS Valle D’Aosta, Severino Cubeddu, presidente “San Michele Arcangelo-FIDAS”, Roberto Gianusso, Coordinatore FIDAS Comuni Bassa Valle e Segio Aresu, Responsabile Gruppo FIDAS Pont Saint Martin.

Scarica la locandina

Pubblicate le indicazioni per il 5×1000

agenziadelleentratelogoLa Legge di stabilità per il 2014 ha confermato senza modifiche l’istituto del 5×1000 anche per l’esercizio finanziario 2014. Rispetto alle precedenti annualità rimangono immutate le tipologie di soggetti a cui può essere destinato il contributo del cinque per mille e le modalità per accedere al beneficio.

Ai fini dell’ammissione al contributo del cinque per mille, le Associazioni di volontariato devono presentare la domanda d’iscrizione e, successivamente, una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà. La domanda di iscrizione deve essere presentate a partire dal 21 marzo 2014, data di apertura del canale telematico, ed entro il termine del 7 maggio 2014 all’Agenzia delle entrate, esclusivamente in via telematica, direttamente dai soggetti interessati abilitati ai servizi telematici e in possesso di pin code, ovvero per il tramite degli intermediari abilitati alla trasmissione telematica secondo le vigenti disposizioni.

Il termine per l’iscrizione telematica all’Agenzia delle entrate da parte degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche è fissato al 7 maggio. Entro il 14 maggio l’Agenzia delle Entrate pubblicherà l’elenco dei soggetti che hanno presentato domanda.

Scarica la Circolare n° 7 del 21 marzo 2014

 

Premio Fidas Isabella Sturvi: save the date

Il prossimo 15 marzo scadono i termini dlogo premio sturvii presentazione dei lavori realizzati dai professionisti del settore per il Premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi” riservato ai giornalisti tv, radio, web e carta stampata che si sono occupati, nel periodo indicato dal Bando del Premio, del volontariato del dono del sangue.