On line il nuovo NOI in FIDAS

noiinfidasOn line il terzo numero di NOI in FIDAS, il trimestrale di informazione della Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue. In questo numero, l’approfondimento sull’errore trasfusionale con un’intervista a Giuliano Grazzini, direttore del Centro Nazionale Sangue, la fotostory degli eventi estivi e la presentazione del IV Premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi”.

Sfoglia NOI in FIDAS dall’home page del sito.

Pensioni dei donatori: parere favorevole della Commissione Affari Costituzionali del Senato

civisL’Onorevole Sen. Luciano Pizzetti, firmatario dell’emendamento alla norma che penalizza i donatori nel ricalcolo pensionistico per le giornate di assenza dal lavoro in occasione della donazione di sangue ed emocomponenti, informa le Associazioni e Federazioni dei  donatori di sangue AVIS, CRI, FIDAS e FRATRES che “la Commissione Affari Costituzionali del Senato ha accolto l’emendamento col parere favorevole del Governo”. Tale emendamento ora approderà al vaglio della Commissione Bilancio, ove auspichiamo un ulteriore parere favorevole. 

AVAS Monregalese, in circolazione da 60 anni a servizio del dono

MondovìL’Associazione AVAS Monregalese, federata FIDAS, ha celebrato domenica 29 settembre i 60 anni di attività a servizio del dono. All’appuntamento hanno partecipato rappresentanti associativi delle federate del Piemonte e il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris che ha voluto sottolineare l’entusiasmo di un’Associazione attenta alle necessità trasfusionali del territorio e particolarmente ai giovani che hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento. Il presidente AVAS nella premiazione dei soci donatori ha ricordato la figura del dott. Colombo, fondatore dell’Associazione, cui è stata dedicata una targa.

Pensioni e donatori di sangue: presto una soluzione

civisLe Associazioni e Federazioni di donatori di sangue AVIS, C.R.I, FIDAS e FRATRES comunicano che è stata avviata un’iniziativa normativa finalizzata a colmare la lacuna legislativa, che penalizza i donatori di sangue nel ricalcolo pensionistico, non tenendo conto delle giornate di assenza dal lavoro per donazione di sangue ed emocomponenti. Tale lacuna nel tempo potrebbe condizionare le attività a favore della donazione del sangue. L’iniziativa  trova il consenso del Governo e del Parlamento. Le Associazioni e Federazioni dei donatori di sangue auspicano pertanto che in breve tempo tale proposta possa essere definitivamente approvata.

A Bari in scena la solidarietà con Rosalba Forciniti e Stefano Scarpa

6ottobrebariDomenica 6 ottobre, in occasione della Giornata Nazionale FIDAS, l’Associazione “Federazione Pugliese Donatori Sangue” – FIDAS presenterà “La solidarietà va in scena”, evento giunto alla IV edizione, presso il Teatro del Multisala Showville in Via Giannini 9 a Bari. Alle 18.30 il sipario si alzerà su uno spettacolo insolito e assai vario:“La solidarietà non fa notizia e non riceve che poche righe a fronte di tante vite salvate.” – commenta la Presidente FPDS Rosita Orlandi – “è per questo che ogni anno dedichiamo la Giornata Nazionale FIDAS ai nostri donatori, dando una voce e un volto a chi ogni giorno permette il concretizzarsi di terapie e interventi che non potrebbero avvenire senza questo “farmaco salvavita” non sintetizzabile in laboratorio”. A rappresentare tutti i donatori di sangue della FPDS, saliranno sul palco il signor Antonio Bracciodieta della Sezione di Bari e la Signora Vita Maria Accetta Presidente della Sezione Polo Pediatrico Policlinico che hanno rispettivamente raggiunto le 105 e le 80 donazioni; a far loro da cornice i neo diciottenni che hanno donato sensibilizzati dall’esempio dei loro genitori. Seguirà poi una breve testimonianza di Mariana Trentadue, donatrice della FPDS Bari, ma anche volontaria nelle Associazioni ADMO e VIP Italia Onlus, la quale oltre a donare sangue ha effettuato una donazione di cellule staminali.

Ospiti della serata il Presidente FIDAS Nazionale Aldo Ozino Caligaris, che porterà a Bari il saluto di tutti i donatori FIDAS d’Italia, Rosalba Forciniti, judoka bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012, e Stefano Scarpa, ginnasta tranese vincitore di Italia’s got Talent nel 2012. Ai due giovani, protagonisti delle campagne di sensibilizzazione che FIDAS ha prodotto nel 2013 con il contributo della Fondazione con il Sud nell’ambito del progetto “FIDAS – La SFIDA di Donare”, la FPDS consegnerà un riconoscimento speciale “Testimonial del Dono”.

La serata proseguirà con l’esibizione di Stefano Scarpa e lo spettacolo musicale Fiori di carta – Vita e musica di uno zingaro, omaggio reso a Django Reihnardt, capostipite del Jazz Manouche o Gipsy Jazz, dai Djaguaros, inedito ensemble composto dai tre noti attori di cinema edi fiction Giorgio Tirabassi (chitarra), Paolo Sassanelli (chitarra e voce) e Luciano Scarpa (contrabbasso) e i maestri Nharè Testi (violino) e Luca Giacomelli (chitarra).  

La sfida di donare: appuntamento il 5 e 6 ottobre a Potenza

Due giornate di sport per promuovere il dono del sangue. Ad organizzare l’evento la sezione Fidas di Potenza sostenuta dalla Fidas Basilicata che si inserisce nel progetto nazionale  “ La sfida di donare” con il sostegno della Fondazione con il Sud.

Parte sabato 5 ottobre dunque presso il centro sportivo parco Rossellino alle ore 15.00 il torneo di calcio a 5 per poi spostarsi il giorno 6 alla piscina comunale Michele Riviello dalle ore 9.00 per le gare natatorie. “La sezione donatori sangue Potenza – ha commentato Cosimo Ponte   dirigente della locale sezione – ha voluto mettere in campo due iniziative sportive:  un torneo di calcio a 5 e delle gare di nuoto,  per vivere momenti di aggregazione e sana competizione sportiva a sostegno dei tanti bisognosi che giornalmente hanno la necessità di ricevere questo bene prezioso. L’auspicio è quello di trascorrere serenamente due giorni di sport  come messaggio che la salute anche fisica ed i corretti stili di vita promossi dalla Fidas aiutano a vivere meglio non solo i riceventi ma anche i donatori stessi”.

La manifestazione dunque assume un carattere di attenzione anche nazionale, così come  ha spiegato  Antonio Bronzino vice presidente nazionale Fidas:  “ due giorni di sport  a conclusione del progetto “Il Donatore In Forma” avviato nello scorso autunno a Potenza con gli studenti delle scuole medie superiori e universitari per promuovere corretti stili di vita e sana alimentazione. FIDAS Basilicata organizza nelle giornate del 5/6 Ottobre un’avvincente “SFIDA” sportiva che si inserisce nelle attività progettuali “La sfida di Donare”  con il sostegno della Fondazione con il Sud”.

Scarica il manifesto

Estensione misure di prevenzione WNV per la provincia di Foggia

centronazionalesanguelogoIn seguito al riscontro di un caso umano di malattia neuroinvasiva da West Nile Virus nel territorio provinciale di Foggia, il Centro Nazionale Sangue comunica che il Coordinamento Regionale per le Attività Trasfusionali della Regione Puglia sta provvedendo ad assumere, a partire dal 30 settembre p.v. il test WNV NAT su singolo campione, su tutte le donazioni di sangue ed emocomponenti della provincia di Foggia. Comunica, inoltre, che la sospensione temporanea per 28 giorni, come da DM 3 marzo 2005, viene estesa a tutti i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nella suddetta provincia. Nell’area normativa la comunicazione del Centro Nazionale Sangue.

Le criticità INPS all’attenzione della FIDAS

FIDAS, insieme alle altre Asscivisociazioni dei donatori di sangue riunite nel CIVIS, consapevole del problema creatosi con la riforma Fornero che ha penalizzato i donatori nel calcolo pensionistico, si sta occupando di trovare le opportune e necessarie soluzioni interagendo con i massimi livelli istituzionali, al fine di tutelare tutti coloro che con generosità hanno garantito il fabbisogno nazionale di emocomponenti con un’azione solidaristica, volontaria e gratuita. “Sono state già inviate le richieste di incontro con le istituzioni competenti – ha affermato Aldo Ozino Caligaris. presidente nazionale FIDAS – certi di ovviare ai donatori di sangue ripercussioni sul calcolo contributivo della pensione”