Estensione delle misure di prevenzione per West Nile Virus per le province di Bologna e Modena

centronazionalesanguelogoIl Centro Nazionale Sangue comunica che la Direzione Generale della Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia Romagna ha assunto la decisione di introdurre, a partire dalla data odierna, il test per la ricerca del West Nile Virus su tutte le donazioni di sangue ed emocomponenti raccolti nelle province di Bologna e Modena. Comunica, inoltre, che la sospensione temporanea per 28 giorni viene estesa a tutti i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle province di Bologna e Modena. Nell’area normativa la comunicazione del Centro Nazionale Sangue.

24 Ore del Donatore: il 24 e 25 agosto appuntamento a Caldiero

caldiero“E…state con FIDAS – Anche l’acqua fa buon sangue” continua. Dopo FIDAS Coast to Coast e la VII Traversata della Solidarietà, i donatori di sangue della FIDAS si danno appuntamento sabato 24 e domenica 25 agosto a Caldiero (VR), nel suggestivo scenario delle Terme di Giunone per la sesta edizione della manifestazione nata per ricordare che il bisogno di sangue non di ferma mai. 

 

Tra Scilla e Cariddi per sostenere il dono del sangue

traversataSi è conclusa nella mattinata odierna sulla spiaggia di Cannitello a Villa San Giovanni la 7° Traversata della Solidarietà. Donatori di sangue FIDAS provenienti da Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lazio, Abruzzo, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia si sono ritrovati per una due giorni di sport e solidarietà per ricordare che il bisogno di sangue non va in vacanza.

gruppo1“La traversata dello Stretto di Messina dei donatori di sangue rappresenta per la FIDAS un appuntamento per promuovere la cultura della donazione sottolineando l’importanza del legame tra il donatore e il ricevente. – ha affermato il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris. – Quest’edizione, contraddistinta da una partecipazione da record, si è svolta al termine del FIDAS Coast to Coast con il quale abbiamo voluto unire l’Italia del volontariato del dono nell’unico messaggio di garantire ai cittadini la sicura e disponibile terapia trasfusionale per emocomponenti e medicinali plasmaderivati.” I donatori-nuotatori hanno percorso il tratto di mare tra Punta Faro (Messina) a Cannitello, di circa 3,5 chilometri, alternandosi in un’appassionata staffetta sfidando le impegnative correnti e le acque fredde dello Stretto riscaldate dall’entusiasmo di tanti sostenitori che non sono voluti mancare all’appuntamento. Il tutto grazie al prezioso supporto della Guardia Costiera e della Lega Navale. Tra i nuotatori anche l’atleta reggina Anna Barbaro dell’associazione AVESD con noi RC, non vedente, campionessa italiana di nuoto paraolimpico, alcuni atleti dell’Associazione Special Olympics, gli atleti del Centro Sportivo Nuoto dell’arma dei Carabinieri e delle Fiamme Oro della Polizia di Stato. Ad accompagnare i donatori l’attore e cantautore Luca Seta, già protagonista di 7vite e Un posto al sole, che ha raccolto con entusiasmo l’invito della Federazione a  sostenere il messaggio della FIDAS, e che ha accompagnato nell’ultimo tratto i nuotatori al traguardo. Nel pomeriggio di oggi la manifestazione continua sulla spiaggia di Catona con i tornei sportivi dei giovani e stasera gran finale con l’arrivederci al prossimo anno.

FIDAS Coast to Coast: l’arrivo a Reggio Calabria

incontroQuasi 2000 miglia nautiche percorse in 20 giorni di navigazione; 41 porti raggiunti in 14 regioni italiane; 26 eventi lungo tutto lo stivale. Sono questi alcuni numeri del FIDAS Coast to Coast conclusosi nel tardo pomeriggio di ieri al porto di Reggio Calabria. Le due imbarcazioni, la Lullaby guidata dall’entusiasmo del giovane Andrea Nasuti e la Savage condotta dall’esperienza di Saverio Monina, hanno solcato i mari della penisola a partire da domenica 7 luglio per contribuire a diffondere la cultura del dono volontario, anonimo, gratuito e associato, in un periodo dell’anno caratterizzato da momenti di criticità.

Nelle varie tappe l’equipaggio delle imbarcazioni FIDAS, di cui hanno fatto parte anche il presidente nazionale e alcuni consiglieri nazionali e presidenti regionali, è stato affiancato da diversi attori del sistema sangue italiano, del mondo del volontariato e di quanti hanno voluto sostenere questa iniziativa. E naturalmente dalla popolazione dei donatori volontari e dei cittadini coinvolti dai numerosi eventi. L’iniziativa ha ottenuto il prezioso sostegno della Guardia Costiera e il patrocinio della Lega Navale che ha offerto uno straordinario supporto logistico, dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), del Centro Nazionale Sangue e della SIMTI (Società Italiana Medicina Trasfusionale ed Immunoematologia). Uno speciale ringraziamento da parte della FIDAS a Kedrion, azienda leader nella produzione di farmaci plasmaderivati, e alla Fondazione Carical per il sostegno concesso. All’evento ha partecipato anche ALICE, il canale televisivo dedicato alla cucina visibile su Sky al n. 416: gli chef Mattia Poggi, Sergio Maria Teutonico, Daniele Persegani e Cristina Lunardini hanno presento in alcune tappe “le ricette del donatore”, ricordando il forte legame tra corretta alimentazione e uno stile di vita sano, condizione indispensabile per il donatore di sangue. Dietro le videocamere della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Pontificia Salesiana di Roma, Ermanno Giuca e Iolanda Squillace hanno seguito la navigazione e gli eventi fornendo in tempo reale le immagini ufficiali e l’immancabile backstage. “L’entusiasmo della manifestazione ha coinvolto e contagiato donatori e cittadini presenti alle tappe del Coast to Coast – ha dichiarato il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris – promuovendo lungo la rotta il messaggio della donazione del sangue e dei suoi componenti a supporto della terapia trasfusionale per i cittadini. Tali risultati hanno consentito di amplificare la cultura della solidarietà, coinvolgendo i giovani sul tema della donazione e supportando con rinnovata energia la quotidiana attività di promozione da parte di tutte le federate FIDAS”.

L’estate FIDAS continua con la VII edizione della Traversata della Solidarietà

VII Traversata FIDAS: due giorni di sport e solidarietà

LogoTraversataCon i tornei di beach volley e ping pong, ha preso il via la due giorni di sport e solidarietà organizzata dalla FIDAS e dall’Adspem FIDAS di Reggio Calabria. L’evento è stato presentato giovedì 25 luglio in una partecipata conferenza stampa presso la Prefettura di Reggio alla presenza delle istituzioni locali e regionali. La VII traversata dello Stretto, in programma domenica alle 10.00 ha portato nel capoluogo calabrese numerosissimi volontari del sangue provenienti da ogni parte d’Italia, per ricordare l’importanza del gesto volontario, anonimo e gratuito, in particolare durante il periodo estivo.

Questa sera attorno alle 19.00 è prevista l’accoglienza delle due imbarcazioni a vela che sono partite rispettivamente da Imperia e da Trieste per il FIDAS Coast to Coast.

Sul sito della RAI http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-2484cb2a-e1cc-4b72-8a5a-9e7a91371fce-tgr.html#p=0 (minuto 15′ 18″) il servizio del TG3 Calabria.

FIDAS Coast to Coast a Linea Blu

lineabluSabato 27 luglio, la trasmissione di RAI Uno Linea Blu in onda alle ore 14.00 presenterà la conclusione del FIDAS Coast to Coast. All’interno del TG del mare, le immagini della Lullaby e della Savage realizzate in queste settimane da Ermanno Giuca e Iolanda Squillace della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Pontificia Salesiana di Roma.

Segui il programma su www.lineablu.rai.it

Traversata della solidarietà ai nastri di partenza

traversata 7 max

Al via la VII edizione della Traversata della Solidarietà FIDAS. L’iniziativa, che si svolgerà sabato 27 e domenica 28 luglio, rientra tra le iniziative estive della FIDAS al termine della prima edizione di una nuova avventura: FIDAS Coast to Coast. “Abbiamo voluto unire l’Italia in nome del volontariato del dono del sangue – ha ricordato Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale FIDAS. – Le due barche a vela, partite domenica 7 luglio da Imperia e da Trieste, stanno terminando il tour della solidarietà attraverso percorsi paralleli per incontrarsi proprio il 27 luglio. In questo modo FIDAS ha voluto unire l’Italia a Reggio Calabria per questo storico appuntamento estivo. FIDAS Coast to Coast, la Traversata della Solidarietà e la 24 Ore di Caldiero (VR) in programma il 24 e 25 agosto, sono eventi estivi caratterizzati dall’acqua, ecco il perché un claim che sottolineasse il legame tra l’elemento naturale e il dono del sangue”.

Sabato 27 sulla spiaggia di Catona i tornei di beach vollley e di ping pong faranno da cornice all’attesa delle due imbarcazioni che approderanno al porto reggino attorno alle ore 19.00, mentre nella mattinata di domenica 28 cinquanta donatori di sangue affronteranno le acque tra Punta Faro (ME) e Cannitello (RC) per ricordare l’importanza di un gesto responsabile, anonimo, volontario e gratuito a favore dei tanti cittadini che necessitano di terapie trasfusionali. Testimonial dell’evento l’attore e cantautore Luca Seta, già protagonista di 7vite e Un posto al sole, affiancherà i giovani FIDAS nei tornei sportivi. Alla conferenza stampa hanno preso parte numerosi rappresentanti istituzionali. Insieme ai donatori FIDAS affronteranno le acque dello stretto anche i giovani commercialisti e i giovani avvocati reggini, gli atleti del Centro Sportivo Nuoto dell’Arma dei Carabinieri, le Fiamme Oro della Polizia di Stato e la campionessa italiana nuoto paralimpico Anna Barbaro dell’Associazione AVesd con Noi RC.

 

26 luglio: donazione di sangue dei Vigili Urbani di Roma

Domattina, 26 luglio, avrà luogo una raccolta straordinaria di sangue presso il Comando Generale della Polizia Locale in via della Consolazione. Personale sanitario del Servizio Trasfusionale dell’Ospedale Fatebenefratelli sarà a disposizione degli agenti e di tutti coloro che vorranno contribuire a fronteggiare la cronica carenza di donazioni, problema che si aggrava durante l’estate. L’Associazione dei Donatori della Polizia Municipale di Roma (Asdopm) ha promosso iniziative per agevolare e incentivare le donazioni dei propri soci già dall’inizio di luglio presso l’Ospedale San Giovanni Calibita Fatebenefratelli dell’Isola Tiberina. Dal gennaio del 2012 alla fine del giugno scorso, nei principali ospedali della Capitale, i vigili urbani romani hanno donato oltre 1.200 unità tra sangue ed emocomponenti. Il Presidente della Ematos Fidas, Aldo Ozino Caligaris, esprime sentita gratitudine per l’organizzazione dell’evento in un periodo dell’anno in cui la disponibilità di sangue ed emocomponenti diminuisce a fronte della costante richiesta di terapia trasfusionale per i cittadini e i pazienti della Regione: “Al ringraziamento rivolto all’Associazione dei Donatori della Polizia Municipale di Roma aggiungo il plauso per avere tra i propri soci una disponibilità di donatori volontari, periodici e associati del 10% rispetto al numero complessivo del personale di Polizia Municipale, ben superiore alla media nazionale del 4% rispetto alla popolazione italiana”. Una curiosità: le donazioni verranno effettuate nella Sala Gonzaga, già corsia dell’antico Ospedale della Consolazione dove, nel ’600, furono eseguiti i primi esperimenti trasfusionali dal medico Giovanni Guglielmo Riva di Asti.