Inaugurata la nuova sede a Larino

inaugurazionecasafidasNel pomeriggio del 26 aprile è stata inaugurata la nuova sede della FIDAS Larino (CB). Presenti il direttore sanitario FIDAS Molise e fondatore della sezione FIDAS di Larino, dott. Guerino Trivisonno, il presidnete regionale FIDAS Franco Vitulli, il vicepresidente per il Centro Sud e Isole Antonio Bronzino e il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris.

52° Congresso nazionale FIDAS

logocongresso2013fidas

Si svolgerà giovedì 2 maggio alle ore 12.00, presso il Comune di Padova, – Palazzo Moroni – Sala Bresciani Alvarez, la conferenza stampa di presentazione del 52° Congresso Nazionale della FIDAS. I lavori assembleari si svolgeranno presso l’Hotel Alexander di Abano Terme venerdì 3 e sabato 4, mentre domenica 5 Padova accoglierà 10mila donatori provenienti da tutta Italia per la 32° Giornata del donatore.

 

La donazione del sangue in qualità e sicurezza: appuntamento a Potenza il 27 aprile

A Potenza, il 27 Aprile 2013, presso l’Auditorium dell’Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo ove insiste il Servizio di Medicina Trasfusionale in cui opera la Fidas Basilicata in convenzione, si terrà un seminario formativo per operatori sanitari (personale medico e infermieristico operanti nelle strutture trasfusionali) dal titolo: “La donazione di sangue…in qualità e sicurezza. La sfida di donare: 2014 appuntamento con l’Europa. Percorsi per l’accreditamento delle Unità di Raccolta associative”.

Il seminario rientra nel programma “La sfida di donare” promosso dalla FIDAS e sostenuto dalla Fondazione con il Sud per diffondere la cultura della donazione del sangue nelle regioni Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Il programma del Corso, organizzato dalla Fidas Basilicata in collaborazione con l’AOR San Carlo e a cui parteciperanno più di 180 professionisti, si pone in linea con la necessità di formazione degli operatori sanitari di un centro di raccolta, al fine di armonizzare e conformare le attività trasfusionali alle direttive provenienti dalla Comunità Europea e dalle normative nazionali e regionali e di rispondere alle esigenze di aggiornamento professionale per una donazione di sangue di qualità e sicurezza per il donatore e il ricevente.

 

 

Tutti in sella per la Passeggiata ecologica tranese

locandinapassecoltraniLa Fidas/Fpds Sezione Trani torna in “pista” approfittando della collaborazione con il Gruppo Ciclistico San Nicola che ha organizzato la 27^ Passeggiata Ecologica Tranese prevista domenica 12 maggio 2013.Sono ormai diversi anni, che con la sezione tranese della FIDAS, partecipa come partner all’importante iniziativa che ha lo scopo di abituare tutta la cittadinanza all’utilizzo della bicicletta con particolare invito rivolto ai bambini. L’occasione per la FIDAS sarà propizia per distribuire depliant informativi sulla donazione di sangue e invitare quante più persone possibili, genitori e ragazzi maggiorenni, ad un gesto di solidarietà verso il prossimo, soprattutto in vista dell’avvicinarsi della stagione estiva periodo in cui si richiede maggiore impegno. Il programma prevede il raduno in Piazza della Repubblica alle ore 08.00 e partenza alle ore 09.00; il corteo poi attraverserà le principali vie della città e farà una sosta, fuori dal centro abitato, al parco “Santa Geffa” gentilmente messo a disposizione dall’Associazione Xiao Yan.

 

Al via il progetto umanitario per l’esportazione dei plasmaderivati

dsc 4826 resizeSono stati consegnati oggi all’Ospedale Esteqlal di Kabul, Afghanistan, 700 flaconi di medicinali plasmaderivati prodotti in Italia da plasma di donatori italiani. L’Italia è un Paese autosufficiente per quanto riguarda gli emocomponenti labili (sangue ed emocomponenti), non è autosufficiente per medicinali come l’Albumina e produce una quota di Fattore VIII in eccesso rispetto al fabbisogno nazionale. Questi farmaci rappresentano spesso dei veri e propri salvavita per pazienti affetti da emofilia e malattie emorragiche congenite.

dsc 4790 resizeSi tratta della prima iniziativa nazionale nell’ambito dell’Accordo tra Governo, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano per l’esportazione a fini umanitari di farmaci plasmaderivati approvato il 7 febbraio u.s. dalla Conferenza Stato Regioni. Nei prossimi due anni saranno realizzate ulteriori spedizioni in Afghanistan, Egitto, India e Albania per un totale di 36.000 flaconi di Fattore VIII grazie alla disponibilità delle Regioni che sono o saranno a breve coinvolte: Abruzzo, Basilicata, P.A. Bolzano, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Toscana, P.A. Trento, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto. Saranno inoltre implementati programmi e progetti di ricerca per migliorare le competenze e le pratiche cliniche nei Paesi interessati.

dpl 2173 resize“E’ viva la soddisfazione di tutti gli attori coinvolti nel progetto e in particolare delle Associazioni e Federazioni dei donatori di sangue – ha dichiarato Aldo Ozino Caligaris Coordinatore CIVIS pro tempore – che vedono valorizzato il dono e l’impegno dei propri volontari in un’iniziativa solidaristica di respiro internazionale”.

(Foto di Marco Calvarese, fotografo FEDEMO)

Leggi il comunicato stampa

On line il nuovo NOI in FIDAS

noiinfidasOn line il nuovo numero di NOI in FIDAS. Il trimestrale di informazione e formazione della FIDAS ha cambiato veste grafica ed ora, totalmente rinnovato, ritorna ad interagire con gli attori del Sistema trasfusionale nazionale, con le Istituzioni e con le Federate FIDAS attraverso un semplice click. Buona lettura a tutti.

Il futuro della donazione nell’Assemblea Regionale FIDAS Basilicata

Si terrà domenica 14 Aprile, alle ore 9:00, presso la Sala Convegni Museo delle Antiche Genti di Lucania di Vaglio Basilicata, la 34° Assemblea Regionale Fidas Basilicata, per discutere sul futuro della donazione.

120 i delegati in rappresentanza degli oltre 5.000 donatori FIDAS sparsi nella Regione Basilicata che nel corso del 2012 hanno assicurato circa 5.000 untià di sangue e plasma ai servizi trasfusionali regionali.

Di rilievo la presenza di numerose associazioni e rappresentanze dell’associazionismo e del Terzo Settore da anni impegnate nella colloboorazione con FIDAS. Nel corso della giornata saranno sottoscritti 2 importanti protocolli:

1-    Con il Sindaco della Città di Matera, Salvatore ADDUCE, per il sostegno della FIDAS a Matera capitale della cultura 2019;

2-    Con il Sindaco della Città di Potenza e Presidente Regionale dell’Associazione Comuni d’Italia, ANCI, per la collaborazione tra la FIDAS e i comuni della Basilicata.

Vedi il programma della giornata

Ad Aosta è nato lo Sportello del donatore di sangue

Ha preso il via il 9 marzo scorso lo “Sportello del donatore di sangue”, attivo presso la sede della federata “San  Michele Arcangelo” in via Lucat, 2A ad Aosta. Tutti i mercoledì dalle ore 16 alle ore 19 gli stessi donatori FIDAS mettono a disposizione il proprio tempo per diffondere la cultura del dono del sangue. Si tratta di un’azione che sottolinea il fondamentale ruolo dei volontari e donatori attivi che svolgeranno una corretta informazione di aspetti e modalità per sostenere e invitare chi intende avvicinarsi alla donazione del sangue in modo consapevole e associato. “Lo sportello del donatore FIDAS, dice Rosario Mele presidente regionale FIDAS, – è aperto a tutti: cittadini, volontari, donatori e principalmente ad aspiranti donatori che desiderano conoscere aspetti e modalità utili a sgombrare definitivamente il campo da dubbi e agofobie.  Sarà un momento di conoscenza, di confronto, di ascolto di proposte, verranno distribuite brochure informative, saranno illustrati i requisiti utili per diventare donatori e le modalità di accesso all’attività trasfusionale”. Ricordiamo a tutti che in Valle d’Aosta il sangue si dona solo ed esclusivamente presso il Servizio Regionale di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’ Ospedale “U. Parini “ di Aosta in Viale Ginevra 3 o presso i Centri Distaccati di Verres e Donnas.

Attraverso questa iniziativa la FIDAS Valle d’Aosta spalanca le porte della Federazione regionale al territorio per una responsabile attività di promozione e diffusione della cultura del dono del sangue e di tutti i suoi componenti.  “L’obiettivo di fondo che ha suscitato la nascita dello Sportello del donatore di sangue” – continua Severino Cubeddu, presidente della federata San Michele Arcangelo – è quello di continuare a sensibilizzare tutti alla donazione, ma principalmente rivolge lo sguardo ad una fascia di popolazione di un’età compresa trà i 18 e i 35 anni affinché prenda coscienza dell’importanza che riveste il nobile gesto della donazione del sangue. Donare il sangue è un segno di profonda attenzione alla vita di emofiliaci, talassemici, trapiantati, pazienti oncologici e tanti altri che aspettano da noi tutti un gesto di solidarietà”   

Per ulteriori informazioni FIDAS Valle d’Aosta Tel 0165/552196- Cell. 3666067082  www.fidas.it  email fidasvda@gmail.com