Nuovi donatori per la FIDAS Milano

donatorifidasmilano“Perché non lo doni?” è il progetto della FIDAS Milano presentato nei mesi scorsi presso l’Istituto Calvino di ROZZANO rivolto agli allievi delle classi 4° e 5°. Numerosi hanno risposto all’invito dei responsabili dell’Associazione che hanno accompagnato gli studenti presso il Centro Trasfusionale S. Paolo con un pullman messo a disposizione dall’amministrazione comunale. Con la consegna del riconoscimento ai primi donatori dell’Istituto, tanti altri hanno dato la propria disponibilità ad “allungare il braccio”. Nella foto alcuni dei nuovi giovani donatori dell’Istituto Calvino.

 

Pubblicate le indicazioni per il 5 per mille 2012

agenziadelleentratelogoL’Agenzia delle Entrate ha reso pubblica la Circolare 6/E contenente le indicazioni per essere ammessi al beneficio del 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, in base alla scelta del contribuente, con riferimento alle dichiarazioni dei redditi 2012. Le iscrizioni si aprono, per gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche, il 22 marzo e si chiudono il 7 maggio 2013.

Le domande dovranno pervenire solo per via telematica, attraverso i portali di Entratel o Fisconline. Modalità e scadenze degli adempimenti sono illustrate nella Circolare n. 6 del 21 marzo.
Come stabilisce l’articolo 23, comma 2, del decreto legge 95/2012, le risorse complessive, destinate alla liquidazione della quota del 5 per mille nell’anno 2013, sono quantificate nell’importo di 400 milioni di euro. La stessa norma conferma inoltre, per quest’anno, le categorie di beneficiari e le modalità previste per l’esercizio 2012.
La Circolare fornisce una guida per effettuare correttamente gli adempimenti, tenendo conto delle maggiori criticità che negli anni sono state rilevate e che più frequentemente hanno causato l’esclusione dal contributo.
Il documento di prassi si rivolge: 
• agli enti del volontariato, per i quali l’Agenzia delle entrate provvede ad acquisire sia la domanda di iscrizione, sia la dichiarazione sostitutiva, sia a effettuare i controlli
• alle associazioni sportive dilettantistiche, per le quali l’Agenzia riceve le domande di iscrizione.
Le istruzioni per iscriversi negli elenchi del cinque per mille 2013, agli enti della ricerca scientifica e dell’università, agli enti della ricerca sanitaria e agli enti che effettuano attività di tutela, di promozione o di valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici, sono fornite, invece, dalle rispettive Amministrazioni competenti.

DATE UTILI:
22 marzo 2013: Apertura della procedura di iscrizione 
7 maggio 2013: Termine per l’iscrizione telematica all’Agenzia delle entrate da parte degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche 
20 maggio 2013: Termine per la presentazione delle istanze all’Agenzia delle entrate per la correzione di errori di iscrizione negli elenchi degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche 
1° luglio 2013: Termine per l’invio delle dichiarazioni sostitutive all’Agenzia delle entrate da parte degli enti del volontariato 
30 settembre 2013: Termine per la regolarizzazione della domanda di iscrizione e/o delle successive integrazioni documentali.

ULTERIORI DATE UTILI:
Dopo la formazione degli elenchi, l’Agenzia delle Entrate procederà, entro il 14 maggio, a pubblicarli sul proprio sito internet, distinti per tipologia: 
• enti del volontariato
• enti della ricerca scientifica e dell’università
• enti della ricerca sanitaria
• associazioni sportive dilettantistiche.
Ripubblicazione, entro il 27 maggio, degli elenchi depurati dagli errori segnalati alle Entrate entro il 20 maggio dagli enti del volontariato e dalle associazioni sportive dilettantistiche.

Concluso il XIV Meeting Giovani FIDAS

sfilata1Si è concluso con l’Assemblea Nazionale dei Delegati il XIV meeting annuale Giovani FIDAS, che si è svolto a Torino dal 15 al 17 marzo. Torino ha accolto con generosità i Giovani FIDAS che, armati di pettorine colorate, nel pomeriggio di sabato hanno intercettato quasi 800 persone nelle piazze Castello, San Carlo e Carignano, raccontando l’esperienza della FIDAS e l’importanza della donazione di sangue volontaria, gratuita, anonima e associata, necessaria per garantire il raggiungimento dell’autosufficienza di sangue ed emocomponenti.

coordinamentonazionaleGiovaniFIDASAl termine del Meeting, l’Assemblea dei giovani con un cambio della guardia nel team nazionale: accanto al coordinatore nazionale Matteo Benci, tre nuovi vicecoordinatori e un nuovo segretario: Marco Icandolo (nord-ovest), Stefania Picco (nord-est), Angela Morrone (centro-sud-isole) e Andrea Caruso (segreteria coordinamento).

Iniziative verdi per la FIDAS Basilicata

banner-fidasFIDAS Barile e la rivista AL PARCO, in collaborazione con il Comune e l’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Barile, organizzano il prossimo 21 marzo ore 9.30 presso la Villa comunale “Madre Teresa di Calcutta”, “LA GIORNATA DELL’ALBERO 2013”. La manifestazione rientra nel progetto triennale promosso dalla FIDAS BARILE con AL PARCO dal titolo “Un albero ogni nuovo giovane donatore di sangue”. Durante la prima edizione saranno piantumati dai ragazzi e dalle ragazze della scuola barilese, 19 alberi autoctoni, tanti quanti sono stati i soci volontari donatori fondatori della sezione FIDAS BARILE, per ridurre l’impatto antropico e migliorare il nostro territorio.

 

FIDAS Salandra promuove il progetto educativo “Orto didattico” rivolto a bambini e ragazzi dell’ Istituto Comprensivo “Tenente R. Davia”. La giornata inaugurale si terrà nella prima settimana di Aprile al rientro dei ragazzi dalla pausa scolastica. L’idea è nata dalla volontà di utilizzare in modo proficuo un appezzamento di terreno nel cortile della scuola. Con il progetto dell’orto didattico si intende far leva su un processo educativo che faccia crescere nei bambini la consapevolezza di essere parte dell’intero ecosistema Terra, un ecosistema che va salvaguardato e valorizzato in tutte le sue componenti. La realizzazione e la cura dell’orto consentono infatti di trasmettere alle nuove generazioni, attraverso il conoscere, sperimentare, utilizzare e “riciclare”, il senso di interdipendenza uomo-natura, la circolarità delle relazioni nell’ecosistema, arrivando a sviluppare una vera e propria coscienza ecologica. Inoltre l’esperienza diretta dell’orto può diventare un mezzo trasversale per costruire relazioni tra la scuola, gli studenti, i familiari e la società civile che opportunamente coinvolta riesce così a trasformarsi in comunità educante. Esperienza intensa e significativa anche per quei ragazzini difficili che presentano sempre più difficoltà all’attenzione, concentrazione ed elaborazione in quanto sono bombardati da informazioni e stimoli venendo così a possedere molte nozioni astratte, scollegate e superficiali che li allontanano però dalla realtà. Per contro il ritmo, la forza e le indiscutibili leggi della natura costituiscono un insegnamento silenzioso ed efficace.

 

Facce da FIDAS: i giovani incontrano Torino

gruppo2In una Torino baciata dal sole i giovani FIDAS si sono riversati nelle centrali piazza Castello, San Carlo e Carignano per la seconda giornata del Meeting nazionale. Dopo una mattinata dedicata alla formazione sotto la guida del professor Enrico Dalla Rosa dell’Università Cattolica di Milano, i 200 giovani provenienti da tutta Italia hanno invaso il centro della città per incontrare i torinesi. Un questionario sulla storia della città, qualche domanda, tanti sorrisi e una foto insieme per diffondere la cultura del dono del sangue coinvolgendo non solo chi ha già allungato il braccio a favore degli altri, ma anche chi è ancora lontano da questo gesto volontario, anonimo e gratuito che può salvare una vita.

gruppo1Dopo una prima giornata di lavori, specificatamente riservato all’aspetto scientifico del sangue, dei suoi componenti e derivati, con una particolare attenzione rivolta al percorso dal donatore al ricevente, i partecipanti hanno iniziato la giornata affrontando la “check list”, ossia l’insieme dei passi da fare per migliorare l’efficienza delle azioni, per affrontare con responsabilità l’attività di volontariato a servizio degli altri, nella consapevolezza che per governare al meglio la complessità del mondo in cui viviamo occorre partire dalla quotidianità dei piccoli gesti. Ecco allora la prova pratica: in un centro cittadino illuminato e riscaldato dal sole, i volontari FIDAS, tutti ragazzi di età compresa tra i 18 e i 28 anni, hanno incontrato i passanti, a volte coinvolti, altre volte diffidenti, ma certamente incuriositi da questo piccolo esercito di “Blood donor”.

Premio FIDAS-Isabella Sturvi: ora tocca alla giuria

Scaduti i termini di presentazione dei lavori realizzati dai professionisti del settore, FIDAS comunica i nominativi dei componenti la giuria incaricata di valutare articoli, video, servizi radiofonici che si sono occupati, nel periodo indicato dal Bando del Premio, del volontariato del dono del sangue.

La giuria, presieduta da Benedetta Rinaldi, giornalista e conduttrice RAI, risulta composta da Simonetta Blasi, docente della Facoltà di Scienze della Comunicazione presso l’Università Pontificia Salesiana; Andrea Cardoni, dell’Ufficio Comunicazione ANPAS e redattore del Giornale Radio Sociale, Dario Cravero, presidente onorario FIDAS e Paolo Ettorre, presidente FIDAS Basilicata. Entro il 31 marzo p.v. saranno resi noti il vincitore del Premio e le eventuali menzioni di merito. Il vincitore del premio “FIDAS-Isabella Sturvi” sarà premiato ad Abano Terme (PD) nel corso del 52° Congresso Nazionale FIDAS il prossimo 3 maggio.

 

Torino accoglie i Giovani FIDAS

meeting-fidas-giovaniHa preso il via oggi alle 15.00 il XIV meeting Giovani FIDAS: i giovani volontari si sono ritrovati a Torino per l’annuale appuntamento di formazione, incontro e confronto. Ad inaugurare i lavori i rappresentanti associativi della FIDAS ADSP, che ha avuto l’onore e l’onere di organizzare l’evento ed il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris.

fotogruppoPresenti i rappresentanti istituzionali di Comune e Provincia di Torino e Regione Piemonte. “La vostra presenza ci scalda il cuore” così Nicola Felice Pomponio, Consigliere della provincia di Torino, mentre Raffaella Vitale, direttore delle Politiche sociali e politiche per la famiglia della Regione Piemonte, portando il saluto di Roberto Cota, ha voluto sottolineare come la donazione del sangue “rappresenti la più alta forma di carità e solidarietà possibile” e l’essere donatori testimonia la scelta di “non arrendersi di fronte alle difficoltà della vita”. Presente anche Elide Tisi, Assessore alla Salute, alle Politiche sociali e abitative del Comune di Torino che ha espresso la gratitudine della città per la presenza dei giovani FIDAS.

Le nozioni su sangue, gruppi sanguigni, emocomponenti e plasmalavorazione sono stati i temi presentati dai relatori del pomeriggio: il dott. Roberto Albiani, direttore sanitario della Fidas ADSP, dal dott. Danilo Medica Responsabile Kedrion per l’Italia e gli altri mercati e dalla dott.ssa Rosa Chianese del Centro Regionale Sangue Piemonte che, in un intervento a due voci con il presidente nazionale FIDAS ha presentato il rapporto tra necessità trasfusionali e donazione responsabile. Le conclusioni della sessione pomeridiana sono state presentate da Matteo Benci, coordinatore nazionale Giovani FIDAS.

Domani pomeriggio i giovani incontreranno la città di Torino: i 200 volontari si riverseranno nelle piazze Castello, San Carlo e Carignano per incontrare e parlare con la gente, informando e coinvolgendo i passanti, spesso in modo divertente e giocoso.  Foto e video dei momenti più significativi verranno pubblicati in tempo reale sulla pagina del sito FIDAS e sui principali social network, nelle rispettive sezioni dedicate all’evento.

 

FidasTOApp: il XIV meeting Giovani FIDAS è multimediale

meeting-fidas-giovaniAi nastri di partenza il XIV meeting Giovani FIDAS, l’annuale appuntamento dei volontari del sangue FIDAS di età compresa tra i 18 e i 28 anni. Un incontro di formazione e informazione, ma anche un importante momento di coinvolgimento della città di Torino, dove i partecipanti si incontreranno e incontreranno la città per testimoniare il valore del dono e della solidarietà.

Sabato pomeriggio, infatti, i giovani volontari si riverseranno nelle piazze Castello, San Carlo e Carignano per parlare con la gente, informando e coinvolgendo i passanti, spesso in modo divertente e giocoso. L’inaugurazione venerdì 15 marzo alle ore 15.00, presso l’Hotel Holiday Inn in Piazza Massaua. Ad accogliere i partecipanti ci saranno, oltre ai rappresentanti associativi, anche Elide Tisi, Assessore alla Salute, alle Politiche sociali e abitative del Comune di Torino, Nicola Felice Pomponio, Consigliere della Provincia di Torino e Raffaella Vitale, Direttore delle Politiche Sociali e Politiche per la Famiglia della famiglia Regione Piemonte. Tecnologia e condivisione in rete saranno i leitmotiv dell’edizione 2013 del meeting. Tra le numerose iniziative la creazione di una specifica  App per Android “FidasTOapp” che permetterà, tra l’altro, di visualizzare una mappa interattiva in grado di indicare i più importanti punti di informazione FIDAS attivi per la città e le principali iniziative per tutta la durata della manifestazione che si concluderà domenica 17. FidasTOApp consentirà inoltre di collegarsi ai social network e in particolare Facebook e Twitter, commentando in tempo reale gli argomenti proposti dagli organizzatori. Uno specifico hashtag di Twitter, #FidasTOmeetYou, faciliterà gli utenti e lo scambio di tweet. Tutti i post di FB e i tweet verranno visualizzati sulla pagina internet di Fidas ADSP nella sezione meeting, in real time. La condivisione con i partecipanti virtuali sarà poi rafforzata dalla scelta di trasmettere in tempo reale tutti i convegni che si svolgeranno venerdì pomeriggio e sabato mattina. La video documentazione sarà poi disponibile, in streaming, sul canale Youtube della FIDAS, “Noi della FIDAS!”.

Per seguire il meeting FIDAS Giovani in rete:

Twitter: http://www.twitter.com/FidasADSP

Facebook: http://www.facebook.com/FidasADSP

Sito: http://www.fidasadsp.it/ – sezione Meeting

Canale You Tube: www.youtube.com/noidellafidas