I rischi per l’autosufficienza di sangue in Puglia: Convegno a San Giovanni Rotondo

Si svolgerà sabato 1 dicembre presso la Sala Congressi del Poliambulatorio Casa Sollievo della Sofferenza a San Giovanni Rotondo il Convegno “I rischi per l’autosufficienza di sangue in Puglia, legati al piano di rientro sanitario“.
L’appuntamento, promosso dalla FIDAS Dauna, coinvolge i principali attori del sistema sanitario provinciale e regionale della Puglia. Interverranno tra gli altri l’Assessore regionale alla Salute Ettore Attolini, il Presidente della Commissione Sanità della Regione Puglia Dino Marino, il Direttore del CRAT Puglia Michele Sclesi. 

Un nuovo Consiglio della FIDAS per il quadriennio 2012-2016

labarofidasSi è svolto sabato 27 e domenica 28 il primo Consiglio Direttivo nazionale FIDAS rinnovato dall’Assemblea elettiva di Roma del 30 settembre u.s.. Secondo un’equa distribuzione degli incarichi tra consiglieri eletti nel listino del Presidente e quelli eletti nelle aree circoscrizionali, accanto al Presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris, sono stati nominati vice presidenti di zona Alessandro Biadene per il Nord ovest, Giuseppe Munaretto per il Nord est e confermato Antonio Bronzino per il Centro Sud Isole.
Agli altri componenti il Consiglio Direttivo sono stati assegnati i seguenti incarichi:

Patrizia Baldessin: Tesoriere,
Roberto Bonasera: Comunicazione, propaganda e innovazione tecnologica
Massimiliano Bonifacio: Sanità e Ricerca
Pierfrancesco Cogliandro: Formazione
Michele Di Foggia:Ricerca in ambito sanitario e dei medicinali plasmaderivati
Andrea Ferrarin: CIVIS
Antonella Locane: Segretario organizzativo
Giovanni Musso: Segretario amministrativo
Renzo Peressoni: Plasma, percorso di qualificazione e COBUS.
Nell’augurare buon lavoro, il Presidente Ozino Caligaris, ha ribadito “l’importanza di operare tutti nell’interesse dell’intera Federazione, nel rispetto delle regole federative e nel perseguire l’obittivo di autosufficienza quantitativa e qualitativa per emocomponenti ed emoderivati”.

Estensione misure prevenzione WNV per la provincia di Matera

centronazionalesanguelogoA seguito della segnalazione di un caso confermato di malattia umana da West Nile Virus nella provincia di Matera, la Struttura regionale di coordinamento della Regione Basilicata, in accordo con il Centro Nazionale Sangue, ha deciso di introdurre il NAT testing in singolo su tutte le donazioni raccolte nella stessa Provincia.
 
Nell’area normativa la comunicazione del Centro Nazionale Sangue.

Un’App per la FIDAS

LogoConcorsoDigitlia163 idee, 292 partecipanti, 10 finalisti. E’ il concorso Digit@alia for talent, promosso dalla Fondazione Italiana Accenture e dall’Associazione Prospera – PROgetto SPERAnza che hanno puntato sul binomio ‘digitale & terzo settore’ per il futuro dei giovani.
La proposta prima classificata è stata presentato da DraculApp, un team di giovani appassionati della donazione di sangue che hanno sviluppato un progetto per la gestione mobile della raccolta e del bisogno di sangue.

digitaliaCardine del progetto la realizzazione di un’Applicazione gratuita per dispositivi cellulari iOs e Android in grado di rispondere alle esigenze gestionali e comunicative della FIDAS, che con entusiasmo ha aderito a quanto proposto. Complimenti alla squadra guidata da Oscar Badoino che si è aggiudicata il concorso ottenento il finanziamento per lo sviluppo del progetto.

Una magnolia per l’anniversario della FIDAS Molfetta

“La vita di un’Associazione di volontari è come accudire un neonato”. Ha esordito così il presidente della locale sezione della FIDAS di Molfetta nel presentare la nuova, ed ennesima iniziativa promozionale in concomitanza con i dieci anni di presenza nella città di Molfetta: “In questi ben due lustri di impegno da parte di tutti – dichiara il Presidente Corrado Camporeale – abbiamo accompagnato il neonato di nome Fidas per ben dieci lunghi anni. Dai primi e tiepidi passi, all’età scolare. Adesso il grande salto che significa per noi sempre maggiore impegno e dedizione quotidiana. Si è trattato – conclude – di un impegno faticoso e, al tempo stesso, gratificante”.
In concomitanza con il decennale, si è svolta domenica 21 ottobre una manifestazione che ha voluto simbolicamente, ancora una volta, disseminare l’intento, nel quotidiano operare, di promuovere e allargare la platea dei donatori di sangue: la piantumazione di un albero di magnolia, per simboleggiare e significare la nascita di una nuova vita in concomitanza con il decennale della locale sezione Fidas di Molfetta.
Alla manifestazione sono intervenuti S.E. Mons. Luigi MARTELLA, Vescovo della Diocesi di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi, il sen. Antonio AZZOLLINI, Sindaco di Molfetta, il dr Giovanni ALLEGRETTA, Direttore Centro trasfusionale ospedale di Molfetta, e la prof.ssa Rosita ORLANDI Presidente FIDAS – FPDS.

Pubblicato il Programma di Autosufficienza 2012

ministerodellasaluteNella Gazzetta Ufficiale 15 ottobre u.s. è stato pubblicato il decreto 4 settembre 2012 “Programma di autosufficienza  nazionale del sangue e dei suoi prodotti per l’anno 2012″. Si tratta del quinto programma emanato a seguito dell’attuazione  della legge 219/2005 che ha visto  l’istituzione del Centro nazionale sangue (2007), organo tecnico di coordinamento del sistema trasfusionale.

Il programma 2012 conferma l’andamento positivo degli ultimi anni riguardo l’aumento di produzione di  emocomponenti (globuli rossi) e l’incremento della produzione del plasma da inviare alla lavorazione per la trasformazione in emoderivati; si registra anche un incremento dei consumi. Le carenze di unità di globuli rossi in alcune Regioni sono integralmente compensate da cessioni interregionali programmate con accordi convenzionali. 
Quest’anno assume particolare rilievo il rapporto tra autosufficienza e qualità dei prodotti e delle prestazioni erogate dal sistema trasfusionale nazionale, con riferimento a quanto previsto dall’accordo Stato Regioni 16 dicembre 2010 sui requisiti minimi dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta. Tutto ciò rappresenta il punto di avvio del percorso di qualificazione del Sistema trasfusionale nazionale che, entro il 31 dicembre 2014, dovrà adeguarsi alla normativa europea, anche per quanto riguarda il plasma come materia prima destinata alla lavorazione industriale per la produzione di medicinali plasmaderivati.
L’obiettivo di garantire i livelli essenziali di assistenza trasfusionali su tutto il territorio nazionale, impegna tutti gli attori del sistema  (Associazioni e Federazioni dei donatori, Strutture regionali di coordinamento, Servizi Trasfusionali, Regioni e Province Autonome, Aziende Sanitarie, Servizio Trasfusionale delle Forze Armate e  CNS) in un lavoro congiunto per assicurare il costante mantenimento dei programmi e l’adozione tempestiva delle misure necessarie per affrontare le eventuali criticità. (fonte: Ministero della Salute)

Estensione misure precauzionali WNV

centronazionalesanguelogoSi informa che, in seguito alla segnalazione di un caso confermato di malattia neuroinvasiva umana da West Nile Virus, si estende la misura di sospensione anche ai donatori che abbiano soggiornato in Algeria.
Si richiama, inoltre, la possibilità di consultare il sito dell’ECDC, dove sono diponibili le mappe relative alla distribuzione geografica dei casi umani di infezione da WNV, aggiornate con cadenza settimanale.

Nell’area normativa è possibile consultare la comunicazione del Centro Nazionale Sangue.