Assemblea elettiva FIDAS: rinnovate le cariche federali

assembleanazionalefidasAldo Ozino Caligaris riconfermato presidente nazionale della FIDAS. I delegati delle 74 Associazioni federate si sono riunite oggi in Roma per l’Assemblea elettiva che, secondo le modalità stabilite dal nuovo Statuto approvato a Genova ad aprile scorso, ha effettuato il rinnovo delle cariche federali. Accanto al presidente, che si avvia ad iniziare il suo decimo anno di incarico, 12 consiglieri che avranno il compito di guidare la Federazione per il prossimo quadriennio.

Nel corso dell’Assemblea è stato anche nominato il Collegio dei Revisori dei Conti e il Collegio dei Probiviri.

Misure precauzionali per la prevenzione del WNV in Friuli Venezia Giulia

centronazionalesanguelogoSi informa che, in seguito alla segnalazione di 3 casi confermati di malattia umana da West Nile Virus nelle province di Gorizia e Pordenone, il CNS ha stabilito di estendere il NAT testing in singolo su tutte le donazioni provenienti dalla regione Friuli Venezia Giulia, allargando alla stessa l’area cui applicare il provvedimento di sospensione temporanea per 28 giorni dalla donazione dei donatori di sangue ed emocomponenti che abbiano soggiornato nella regione, anche solo per una notte. La documentazione in oggetto è disponibile dell’area Normativa.

Dal 5 al 7 ottobre la VI Conferenza nazionale del Volontariato

conferenzavolontariatoaquilaSi svolgerà a L’Aquila dal 5 al 7 ottobre 2012 la VI Conferenza Nazionale del Volontariato rivolta alle organizzazioni di volontariato, agli operatori impegnati nel settore¸ ai giovani e ai vari esponenti del mondo della ricerca e a tutti i soggetti istituzionali.

Per la FIDAS parteciperanno anche il presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris e il vicepresidente per Centro-Sud-Isole Antonio Bronzino.

Consulta il programma

28-30 settembre: “A Torino con il Sud”

fondazioneconilsudLa Fondazione CON IL SUD in occasione del suo sesto anniversario promuove l’evento ‘A Torino, con il Sud’, in collaborazione con la Compagnia di San Paolo e la Fondazione CRT, per raccontare le esperienze di rete e promuovere il protagonismo dei giovani, attraverso i progetti “esemplari” avviati nel Mezzogiorno.

Dopo la manifestazione del 2011 “Con il Sud – Giovani e comunità in rete” a Napoli per i primi cinque anni di attività, la Fondazione CON IL SUD, in quanto espressione di un disegno unitario e nazionale, ha deciso di “festeggiare” i suoi anniversari alternativamente in città del Sud e del Nord Italia.
Due giorni di incontri, laboratori, spettacoli con la partecipazione di associazioni e organizzazioni del terzo settore e del volontariato italiano, delle fondazioni, delle istituzioni, dei giovani e delle comunità locali del Nord e del Sud. Si parlerà di economia civile e formazione del terzo settore, di scuola e di educazione dei giovani, di legalità e di beni confiscati alle mafie, di comunicazione sociale e media civici. Avvieremo una riflessione comune e condivideremo esperienze concrete messe in pratica nel Mezzogiorno, che possono contaminare il Nord, superando lo stereotipo dello sviluppo a senso unico e l’idea di una Italia a doppia velocità.
Saranno attivati laboratori di eco design, di artigianato e di cucina; spettacoli teatrali, installazioni e musica a cura delle associazioni e dei ragazzi coinvolti dai progetti al Sud.
Nell’ambito della manifestazione, sabato 29 settembre è in programma, inoltre, l’iniziativa “Torino creola”, una ‘passeggiata’ urbana aperta ai cittadini e alle realtà sociali torinesi e non, nei luoghi di vecchia e nuova immigrazione, per condividere esperienze e testimonianze, con un’attenzione alle contaminazioni culturali che stanno ridisegnando il volto della città.

35° Anniversario della FIDAS Melissano (LE)

melissano1La FIDAS Melissano ha festeggiato il 35° anniversario. Sabato 22 e domenica 23 settembre i donatori della sezione di Melissano (FIDAS Leccese) guidati dalla presidente Lucilla Piscopiello, hanno festeggiato i 35 anni di attività insieme al presidente regionale della Puglia Italo Gatto e al presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris. Con un indice di donazione di 10,43 oltre il doppio della media nazionale, la sezione di Melissano testimonia l’attenzione civica di tutta la popolazione nei confronti del volontariato del sangue. melissano2

“Il dono del sangue”: le Associazioni dei donatori incontrano gli studenti di Gorizia

062Oltre 350 studenti rappresentanti di classe e di istituto di tutte le scuole medie superiori della provincia di Gorizia hanno partecipato sabato 22 settembre all’incontro “Il dono del sangue: esempio di volontariato intergenerazionale” che si è svolto al Kinemax di Piazza Vittoria a Gorizia.
 L’incontro, che si è svolto nell’ambito della manifestazione internazionale del volontariato, è stato organizzato dalle Associazioni donatori volontari di sangue di Gorizia e  di Monfalcone, dall’ Azienda per i servizi sanitari n. 2 “Isontina”, dalla Consulta provinciale degli studenti di Gorizia, dalla Provincia di Gorizia e dall’Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia.
Dopo gli indirizzi di saluto, portati dal direttore generale dell’Ass 2, Dott. Marco Bertoli, dal Dirigente provinciale dell’Usr, Prof. Arturo Campanella, e da Franco Devidè, presidente di Advs Monfalcone, si sono susseguite le relazioni di Renzo Peressoni, presidente regionale della FIDAS, che si è soffermato sul ruolo dei giovani per il futuro della donazione, dei medici di  medicina trasfusionale,  Luca MASCARETTI e Dario Franchi, che hanno illustrato agli studenti cosa vuol dire donare sangue e l’evoluzione della donazione del sangue nella provincia di Gorizia anche alla luce dell’andamento demografico.
 Hanno poi portato la loro testimonianza Matteo Benci, coordinatore nazionale FIDAS, e Mario Zwölf , docente dell’Isis “Galilei” che per primo, nel 2006, ha promosso la costituzione di una sezione studentensca. Beniamino Godeas, coordinatore provinciale FIDAS, ha poi presentato il progetto “Cine Dono” promosso da Advs Gorizia con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. Questo progetto intende premiare i migliori lavori realizzati da studenti singoli, in gruppo o di lavori di classe, per la realizzazione di una sceneggiatura per un documentario sulla promozione del dono del sangue.
 In chiusura il presidente di  Advs Gorizia, Feliciano Medeot, ha rimarcato l’importanza di questo primo appuntamento  con gli studenti delle scuole medie superiori della provincia di Gorizia a cui ne seguiranno altri nelle singole scuole e istituti, con l’auspicio di promuovere la cultura del dono del sangue e “arruolare” nuovi giovani donatori. Il referente provinciale per il volontariato dell’Ufficio scolastico regionale, Paolo Mileta, che ha coordinato i lavori della mattinata, ha poi lanciato gli ambiziosi obiettivi della giornata: la formazione in ogni singolo istituto di istruzione superiore della provincia di Gorizia di un gruppo di giovani donatori di sangue, anche attraverso la presenza della Autoplasmoemoteca dell’Azienda sanitaria nei singoli plessi scolastici. Un obiettivo ambizioso che è stato poi ripreso dall’Assessore provinciale al volontariato, Bianca Della Pietra nelle conclusioni dell’incontro.
A tutti gli studenti partecipanti è stato poi distribuito, a cura di Advs Gorizia, del materiale tra cui depliant informativo  e porta badge personalizzati nell’auspicio che gli studenti di oggi diventino i donatori di sangue di domani.

Blood Donors – Thumb Up: il 7 ottobre la III Giornata nazionale FIDAS

ThumbsUp.jpg464.913 pollici verso l’alto. Tanti sono i donatori associati FIDAS che domenica 7 ottobre si daranno appuntamento in diverse parti d’Italia per condividere l’appartenenza alla FIDAS.
Blood Donors – Thumb Up è l’invito ideato per celebrare coralmente i donatori delle 73 Associazioni federate e stimolare una riflessione sull’importanza del dono del sangue non solo per quanti sono già sensibili a questa forma di volontariato, ma anche per le nuove leve, giovani in particolare. 
Sulla pagina facebook di FIDAS il video di promozione della Giornata.

A Bruno Pizzul il premio FIDAS Puglia “Un amico per la comunicazione”

Sarà conferito a Bruno Pizzul il Premio “Un Amico per la Comunicazione” per l’anno 2012 come ha deliberato il Consiglio Direttivo della FIDAS Puglia – la Federazione delle cinque Associazioni pugliesi di Donatori di Sangue aderenti alla FIDAS Nazionale.
Giunto alla sua XII edizione, il Premio è stato istituito nel 2001 dalla FIDAS Puglia per esprimere il proprio apprezzamento per il contributo professionale ed umano offerto da operatori della comunicazione sociale allo sviluppo della donazione del sangue, nonchè alla promozione dell’immagine e delle attività associative. Nel corso degli anni sono stati insigniti di questo riconoscimento giornalisti, sociologi e anche funzionari della pubblica amministrazione regionale che si sono particolarmente distinti nel “comunicare il dono”, non ultima nel 2011 la dott.ssa Carmen Lasorella.
Già calciatore professionista – carriera iniziata nell’ambito parrocchiale di Cormòns (Go) alternando sempre lo studio al calcio – Bruno Pizzul abbandonò quasi subito l’esperienza sui campi da gioco per trovare una “quasi naturale” collocazione nella tribuna dei giornalisti sportivi, regalando al pubblico i suoi straordinari commenti ai più importanti eventi sportivi che hanno visto protagonista la nazionale Italiana e le squadre più blasonate del campionato maggiore. Telecronista per la RAI, ha prestato la sua professionalità e la sua voce inconfondibile anche alle reti Mediaset, TMC, La7, Sky, fino all’ultima partecipazione come commentatore tecnico alla trasmissione di RAI2 “Quelli che il calcio” nel febbraio 2012. Il suo impegno costante per raccontare “il calcio bello e pulito” trova il pari nell’ambito del volontariato del dono. Se il pubblico italiano continua ad apprezzare la sua verve come giornalista, pochissimi conoscono il Bruno Pizzul sempre straordinariamente disponibile nell’adoperarsi in azioni di sensibilizzazione, attraverso pubblicazioni che hanno sempre sottolineato l’importanza di uno stile di vita sano tanto nello sport quanto nella vita quotidiana. Testimonial della stessa FIDAS ha presenziato a grandi eventi associativi nazionali e più volte ha prestato la sua immagine e la sua professionalità anche nella nostra regione.
Il Premio “Un Amico per la Comunicazione”, secondo consuetudine della FIDAS Puglia, viene conferito nel corso della manifestazione regionale di maggior rilievo. Cornice per il 2012 sarà la 3a Giornata Nazionale FIDAS che si celebrerà a Bari il prossimo 6 ottobre anticipando di poche ore la grande festa nazionale che si terrà il 7 ottobre in contemporanea in tutte le 73 piazze d’Italia in cui la FIDAS è presente. Nell’ambito degli eventi per la celebrazione della Giornata Nazionale FIDAS, un ampio spazio sarà riservato anche alla presentazione del libro “Bruno Pizzul, Una voce nazionale” (editore Fausto Lupetti), scritto a quattro mani da Francesco Pira, Sociologo e Docente presso l’Università di Udine – insignito del premio “Un Amico per la Comunicazione” nel 2001 – e Matteo Femia, giornalista, i cui diritti per precisa volontà degli autori, dell’editore e di Pizzul stesso saranno devoluti alla Fondazione Stefano Borgonovo per i malati di SLA.
Compongono la FIDAS Puglia 5 Associazioni federate FIDAS: Associazione “Federazione Pugliese Donatori Sangue” FIDAS, Associazione Donatori Volontari Sangue Messapica FIDAS, FIDAS Taranto Associazione Donatori Sangue, FIDAS Leccese Donatori Volontari Sangue, FIDAS Dauna Donatori Volontari Sangue. Nel 2011 le Federate FIDAS pugliesi hanno raccolto complessivamente 34.432 unità di sangue ed emocomponenti.