Modugno: fare rete per fare goal

Domenica 30 Ottobre torna in Piazza Sedile a Modugno la Sezione“SS Annunziata Modugno” della Associazione FIDAS “Federazione Pugliese Donatori Sangue” FPDS con un nuovo importante appuntamento: una giornata di raccolta sangue con la coloratissima Autoemoteca della FIDAS e l’Equipe medica del SIMT Policlinico. Assieme ai volontari e ai donatori periodici della Associazione, scenderanno in piazza per donare anche gli artigiani della Confartigianato, le imprenditrici di Donna Impresa e i Giovani Imprenditori di Modugno per una iniziativa realizzata assieme alla Sezione FIDAS cittadina “Artigiano per sempre, Artigiano per la vita – Mani e menti per creare, braccia e cuore per donare”.

Un titolo ad effetto che spiega molto bene il senso della manifestazione: “L’artigiano con le sue mani dà vita alla materia che non ha forma ma ha tutto un potenziale da esprimere, proprio come un donatore dona vita a chi nella sofferenza quotidiana della malattia spera la gioia della guarigione” ha dichiarato il Presidente dei Giovani Imprenditori di Modugno e donatore FIDAS tra i più assidui, Beniamino Amati. Assieme a lui anche Gianfranco Senerchia, segretario della Confartigianato e donatore FIDAS, si è rimboccato le maniche per promuovere la manifestazione tra i loro associati, ricalcando le orme di quell’evento che qualche anno fa ha avvicinato loro alla donazione del sangue, con l’ambizione di accostare molti altri giovani del mondo dell’artigianato al gesto del dono. “Nel mese di Ottobre è il secondo evento realizzato in rete con altre realtà che la FIDAS Modugnoporta in piazza. Operare in rete è qualcosa in cui la nostra Associazione crede molto: l’associazionismo e il volontariato nel meridione d’Italia soffrono molto per la carenza di partecipazione e per lo spinto individualismo delle realtà. E quale occasione migliore per prenderne coscienza se non l’Anno Europeo del Volontariato. In questi anni, la nostra Sezione di Modugno ha stretto molte collaborazioni in città con associazioni sportive, associazioni musicali e associazioni del mondo produttivo per sensibilizzare un pubblico sempre più vasto e seminare il messaggio della solidarietà soprattutto tra i più giovani. Loro sono una grande risorsa per la nostra società e il ricambio generazionale nel volontariato del dono del sangue è fondamentale: ogni anno ci si trova a dover sopperire a fabbisogni sempre crescenti di sangue per l’allungarsi della prospettiva di vita e per l’aumento di quelle malattie curabili con farmaci emoderivati.” – ha spiegato la Presidentedella Sezione FIDAS FPDS “SS Annunziata Modugno”, l’Ing. Antonella Locane.

“Stiamo lavorando in squadra per un grande obiettivo: fare il goal della grande partecipazione alla raccolta di domenica prossima e non solo…”La Presidentedella Sezione FIDAS promette per domenica 30 Ottobre una vera e propria giornata di festa per tutti i donatori FIDAS di Modugno che potranno donare per la prima volta sull’Autoemoteca che l’Associazione ha acquistato per consentire donazioni comode e confortevoli a tutti, in particolare a quelle sezioni che non hanno punti fissi di raccolta idonei alla normativa vigente.

“Musica nel sangue”: al via la IV edizione

Dopo il successo delle passate edizioni, torna anche quest’anno “Musica nel sangue”, il progetto promosso dalle associazioni FIDAS, AVIS e ABVS con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani sul tema della donazione del sangue.

Si può partecipare a Musica nel sangue in due modi:

Lo School Contest è un concorso dedicato alle Scuole Superiori del Veneto. Iscriviti con la tua scuola e vinci la possibilità di esibirti in uno dei palchi più trendy dell’estate e tanti biglietti per concerti. E anche per la tua scuola c’è un premio!

Il Music Showcase è, invece, un contest on-line. Carica la tua musica e fatti votare dai tuoi amici. Una giuria di qualità sceglierà il video migliore tra i 10 più votati, che vincerà l’esibizione come headliner alla finale di Musica nel Sangue School Contest

Nel corso delle tre passate edizioni il contest ha coinvolto oltre 150 scuole e 400 gruppi/solisti da tutto il Veneto. Solo lo scorso anno hanno aderito ben 59 scuole (4 di Venezia, 14 di Verona, 15 di Padova, 11 di Vicenza, 10 di Treviso, 8 di Belluno, 3 di Rovigo) e sono stati coinvolti 180 gruppi/solisti per un totale di circa 400 ragazzi partecipanti al concorso.

Il progetto, curato anche per quest’edizione da HEADS COLLECTIVE, è realizzato con il patrocinio della Regione Veneto.

Maggiori informazioni su: http://www.musicanelsangue.it/

 

Napoli: il 4 novembre donazione delle Fiamme Oro

brochure_fronte_300_x_300Anteprima importante all’annuale Incontro Interregionale Federate FIDAS Centro Sud Isole e all’Assemblea Giovani FIDAS, in programma a Napoli nel primo fine settimana di novembre: la donazione speciale pro FIDAS Campania di una rappresentanza di atleti del gruppo sportivo Fiamme Oro, di agenti del nucleo sommozzatori, della squadra nautica e della polizia stradale in forza alla Questura di Napoli.

Venerdì 4 novembre, dalle 8,30 alle 13, nel piazzale del Centro Universitario Sportivo di Napoli (via Campegna 247), agenti della Polizia di Stato saliranno sull’autoemoteca della federata Volontari Abruzzesi Sangue e, dopo i controlli sull’idoneità al dono, offriranno il proprio braccio. Questa volta, per la buona causa di garantire ai malati le trasfusioni necessarie e i farmaci emoderivati per la cura di molte malattie.

La partecipazione della Questura di Napoli alla promozione della donazione di sangue testimonia il costante impegno della Federazione Associazioni Donatori Sangue nel costruire relazioni, legami che vanno al di là del momento medico. Testimonia, ancora una volta, la disponibilità umana ed il profondo senso civico di chi ogni giorno opera per garantire la sicurezza ai cittadini.

raccolta_Cus_300_x_225Nella città dello sport partenopea, ad accogliere gli agenti-donatori, i responsabili associativi della FIDAS Campania e una equipe medico infermieristica dell’ A.O.R.N. Ospedali dei Colli (Monaldi, Cotugno, CTO), guidata dal Dr. Bruno Zuccarelli, direttore del Centro di Medicina Trasfusionale del Monaldi.

Una donazione straordinaria voluta per lanciare un appello corale al dono rivolto soprattutto ai tantissimi giovani campani che, praticando lo sport, hanno implicitamente scelto di gareggiare per la vita. Un atto dal profondo valore simbolico in una città ed in regione i cui indici di donazione sono ben al di sotto della media nazionale.

I lavori dell’incontro interregionale delle 40 associazioni del volontariato del sangue della famiglia FIDAS, operanti nel centro-sud Italia e nelle Isole, prenderanno poi il via il giorno successivo, 5 novembre. All’Hotel Ambassador alle 9.30 è previsto il seminario aperto alla cittadinanza su “la medicina della Solidarietà: le applicazioni clinico-terapeutiche del dono”.

Leggi quì il programma dell’incontro interregionale 

 

WNV: ulteriori misure di sorveglianza e prevenzione

Il Centro Nazionale Sangue comunica di avere ricevuto notizia di un nuovo caso umano di malattia neuroinvasiva da West Nile Virus nella provincia di Olbia – Tempio. Pertanto, ai donatori di sangue ed emocomponenti che abbiano soggiornato anche solo per una notte nella suddetta provincia, va applicato il provvedimento di sospensione temporanea di 28 giorni dalla donazione.

Tariffe postali più vantaggiose per il mondo non profit

Grazie anche alle pressioni del Forum del Terzo Settore, le tariffe postali per il non profit torneranno a livelli più vantaggiosi. Da diversi mesi, infatti le tariffe applicate al terzo settore sono addirittura superiori a quelle riconosciute al settore profit.

Ieri sera, presso la Presidenza del Consiglio del Ministri, si è tenuto l’ultimo incontro di una serie di tavoli di lavoro. All’incontro, oltre ai rappresentanti del Forum del Terzo Settore, erano presenti anche alcune associazioni di categoria (USPI e FISC) e altre associazioni non profit che ricorrono al fund raising postale.

Alla presenza di dirigenti delle Poste Italiane, i rappresentanti del Governo, ed in specie del Ministero dello Sviluppo Economico, hanno assunto l’impegno di consentire l’applicazione delle tariffe agevolate previste dal DM 22/10/2010 (quelle applicate alla editoria profit) anche al mondo del non profit, che dal primo aprile 2010 paga la tariffa piena. In pratica 0,18 € a copia anziché le precedenti 0,28. 

Si tratta di un primo passo. Per provare a definire apposite e più vantaggiose tariffe rivolte al mondo del non profit – così da riconoscerne la funzione sociale – occorre tempo, oltre che disponibilità delle parti: su questo punto è stata da tutti dichiarata la disponibilità a continuare il lavoro del tavolo.

Fonte: Forum del Terzo Settore

WNV: estese al 30 novembre le misure di prevenzione

Visti l’eccezionale andamento climatico stagionale e la progressione della notifica di casi umani di malattia neuroinvasiva da WNV sul territorio nazionale, il Centro Nazionale Sangue ha deciso di estendere al 30 novembre 2011 il periodo durante il quale devono essere applicate le misure di prevenzione della trasmissione trasfusionale del WNV. Ai fini di una più agevole applicazione delle stesse misure di prevenzione, il CNS ha trasmesso altresì una tabella sinottica riepilogativa che è possibile scaricare dall’area riservata di questo sito (sezione documenti)