La FPDS FIDAS al Campionato del Mediterraneo di Karate

“Bari capitale dello sport”. Il prossimo fine settimana torna a Bari il Campionato del Mediterraneo di Karate, giunto alla XX edizione, un evento ospitato in città già nel 1995. Come sedici anni fa sede delle competizioni sportive sarà il Palaflorio, splendidamente ristrutturato. Le premesse sono quelle di un grande evento di rilevanza internazionale: è prevista, infatti, la partecipazione di rappresentanze provenienti da ben 23 nazioni che si affacciano sul Mare Nostrum. Gli atleti delle categorie cadetti, juniores ed under 21 gareggeranno sui tappeti del Palaflorio e gli organizzatori promettono un grande spettacolo. A predisporre e coordinare la macchina organizzativa della manifestazione sportiva, fiore all’occhiello tra gli eventi pugliesi, un team mirabilmente coordinato da Roberto D’Alessandro, Presidente del comitato organizzatore e componente della commissione nazionale scuola e promozione FIJLKAM settore karate, nonché socio tra i più attivi della Associazione “Federazione Pugliese Donatori Sangue” FPDS – FIDAS e promotore del protocollo d’intesa nazionale tra FIDAS e FILJKAM.

Le due realtà hanno concretizzato una partnership tra il mondo sportivo del Karate e il mondo del volontariato della donazione del sangue. “Pur sembrando mondi lontani e antitetici” – commenta la Presidente della FPDS – FIDAS, Prof.ssa Rosita Orlandi – “il karateka e il donatore di sangue promuovono e si fanno testimoni di valori comuni di rispetto delle regole e della persona. Uno sportivo di Karate non è solo un tecnicista nei suoi movimenti, ma il dosa e li compie con coscienza e consapevolezza, nel pieno rispetto delle regole e dell’avversario. Coscienza e consapevolezza sono anche must per i donatori di sangue: donatori, infatti, non ci si improvvisa. Come uno sportivo, chi dona sangue ed emo-componenti fa una scelta di vita sana perché per voler bene agli altri bisogna voler bene a se stessi.” La FIDAS, partner della FILJKAM già da qualche anno, è stata invitata a far parte del Comitato d’Onore e a presenziare a questo evento: uno dei segni della simpatia e dell’amicizia della Associazione donatori sangue sarà la presenza degli striscioni di tutte le sezioni che la compongono, che campeggeranno sugli spalti per salutare il pubblico e gli atleti. Ma non solo: sarà allestito presso il Palaflorio, uno spazio promozionale della FIDAS nel quale sarà possibile chiedere informazioni sulla donazione del sangue e sull’azione di volontariato della Associazione.

 

Appuntamento per giovedì 1 settembre ore 10.30 presso l’Hotel Majesty a Bari – Torre a Mare per la conferenza stampa di presentazione della manifestazione, durante la quale saranno forniti i programmi e i dettagli per fruire al meglio dell’evento.

Luci accese sui tappeti del Palaflorio, invece, sabato 3 e domenica 4 settembre per seguire gli incontri: l’ingresso al Palazzetto dello sport è gratuito ed aperto a tutti, non solo agli addetti ai lavori. Nel tardo pomeriggio di sabato si terrà la cerimonia inaugurale della manifestazione: “Sarà un “evento nell’evento” – annuncia D’Alessandro – sono tante, infatti, le attrazioni previste per questo momento in cui si celebrerà l’apertura ufficiale della manifestazione, ma anche il venticinquennale della Mediterranean karate Federations Union (MFKU)”.  

Happy Run a Reggio Calabria

locandina_DEFINITIVA_214_x_300Venerdì 23 settembre, alle ore 21, sul lungomare Falcomatà di Reggio Calabria, si svolgerà “Happy Run”, corsa non competitiva di 3,2 Km organizzata dall’Associazione “Disabili No Limits” associazione sostenuta dalla FIDAS e presieduta da Giusy Versace, testimonial della Traversata della Solidarietà e della 24 ore di Caldiero.

Obiettivo della manifestazione è raccogliere fondi per l’acquisto di un paio di protesi da corsa per un giovane disabile calabrese.

 

San Giovanni Rotondo: II Meeting della Fratellanza


New_Picture_13_286_x_300Sabato 17 e domenica 18 settembre, nell’ospedale “Casa sollievo della sofferenza” di San Giovanni Rotondo, si terrà il II Meeting della Fratellanza dei donatori FIDAS.

Ideato per risvegliare nel territorio i sentimenti di solidarietà e di gratuità, il meeting vuole anche ovviare alla donazione del sangue occasionale con la donazione periodica e responsabile.

Nella prima giornata del meeting, si svolgerà il seminario “Da donatore a ricevente: la medicina della solidarietà”, con la partecipazione di esponenti del mondo politico e della medicina trasfusionale, da Nichi Vendola, governatore della Regione Puglia, a Giuseppe Aprili, past president della SIMTI, a Gabriella Girelli, ordinario di Immunoematologia all’Università “La Sapienza” di Roma.


Domenica sfilata di gonfaloni per la città di San Giovanni Rotondo e Santa messa nella chiesa di San Pio.


In allegato scheda di partecipazione e programma dell’evento.

Bracciate di entusiasmo alla “24 Ore di Caldiero”

Foto_di_gruppo219 nuotatori si sono alternati nella “24 ore del donatore”, staffetta di solidarietà conclusasi alle 16 di oggi nelle Terme di Giunone di Caldiero (VR).
L’iniziativa, organizzata dalla FIDAS Verona, ha raccolto donatori provenienti dal Veneto, ma anche da Lombardia, Lazio, Sicilia, Toscana, Piemonte: insieme per ricordare che il bisogno di sangue non si ferma mai. A fianco dei tanti volontari giovani e meno giovani cinque testimonial d’eccezione: Cristian Presciutti, Niccolò Maschi, Luca Pizzini ed Elisa Mammi, atleti professionisti che hanno conseguito titoli iridati a livello nazionale ed internazionale e Giusy Versace, campionessa italiana paralimpica dei 100 metri che con passione e coraggio ha percorso le vasche della piscina olimpionica.

“ La 24 Ore di Caldiero è stata un’ulteriore testimonianza di solidarietà avvenuta alla presenza di un pubblico appassionato – ha affermato il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris – Sono certo che iniziative di questo genere legate allo sport e alla presenza di importanti testimonial, siano lo strumento migliore per portare nel cuore di tutti la donazione del sangue”.Il_presidente_Ozino_e_Giusy_Versace“ L’edizione di quest’anno – ha commentato Massimiliano Bonifacio, presidente FIDAS Verona – ha visto l’aumento dei partecipanti, che hanno percorso in totale più di 130 chilometri: i numeri confermano la grandezza di questo evento. Sport e vita sana sono un binomio essenziale per i donatori che hanno testimoniato l’importanza del lavoro di squadra per poter sostenere le necessità trasfusionali del paese.”Un_momento_della_staffetta

Al via la 24 ore del donatore

Il bisogno di sangue non si ferma mai. Neanche d’estate. Per questo la 24 ore del Donatore vedrà alternarsi dalle 16 di sabato 27 alle 16 di domenica 28 agosto oltre 250 donatori di sangue FIDAS nella splendida cornice delle Terme di Giunone, a Caldiero. 

Alla manifestazione sarà presente il presidente nazionale Fidas Aldo Ozino Caligaris, mentre il gran finale di domenica pomeriggio vedrà la partecipazione di quattro stelle dello sport italiano: Christian Presciutti, pallanuotista e componente del Settebello azzurro che si è aggiudicato la medaglia d’oro ai recenti Mondiali di nuoto di Shangai; Niccolò Maschi, atleta colognolese, già campione italiano nei 100 misti categoria cadetti, ha partecipato ai campionati assoluti di nuoto che si sono svolti recentemente a Roma; Luca Pizzini, alfiere della fondazione Bentegodi e specialista nel nuoto a rana, medaglia d’oro nei 50 rana ai campionati mondiali militari che si sono tenuti a Rio de Janeiro lo scorso mese di luglio. E infine Giusy Versace, atleta paralimpica, campionessa italiana dei 100 metri, già testimonial della V Traversata della Solidarietà svoltasi a fine luglio a Reggio Calabria.

CNS: aggiornamenti relativi al West Nile Virus

In riferimento alle misure di prevenzione della trasmissione trasfusionale dell’infezione da WNV che prevedono la sospensione temporanea per 28 giorni ai sensi del DM 3 marzo 2005, a seguito della segnalazione da parte dell’ECDC di casi confermati di malattia neuro invasiva umana, si estende la misura di sospensione anche ai donatori che abbiano soggiornato in Albania e Israele. Si comunica inoltre la sospensione dei proivvedimenti per coloro che abbiano soggiornato in Ungheria.

A Caldiero (VR) la IV edizione de “La 24 Ore del donatore”

E’ in programma il 27 e 28 agosto a Caldiero (Verona) la quarta edizione de “La 24 ore del donatore”, manifestazione nazionale di nuoto a staffetta.

Organizzato dalla FIDAS Verona nella piscina olimpionica delle “Terme di Giunone”, l’evento ha una connotazione temporale ben precisa: in estate, per ricordare che chi ha bisogno di trasfusioni ne ha bisogno tutto l’anno, e per 24 ore, per testimoniare che l’impegno dei donatori non si ferma mai.

La staffetta è aperta a tutti, per prenotare il proprio turno telefonare allo 346.8780965. Informazioni e regolamento completo su www.fidasverona.it